Bienvenue à Ruaudin

Breve viaggio nella Francia del nord tra castelli, cantine, giardini e musei

  • di beretz
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Mi fa piacere condividere questo viaggio “particolare” in Francia che abbiamo fatto mio marito ed io ad aprile.

L’occasione ci è stata data dall’Associazione Gemellaggi di Uggiate Trevano, un paese comasco posto ai confini con la Svizzera, che ha organizzato un viaggio in bus di quattro giorni per andare in visita ai loro gemelli di Ruaudin, un villaggio francese situato nel dipartimento della Sarthe, al quale abbiamo avuto il piacere di partecipare pur non essendo di Uggiate.

Partiamo il 21 aprile alle 23.30 da Uggiate e, dopo un viaggio massacrante di circa tredici ore, arriviamo a Ruaudin, ad accoglierci un paese addobbato con le bandiere italiane e ad attenderci la delegazione del comitato di Ruaudin con le famiglie che ci ospiteranno, sì perché non soggiorneremo in hotel ma in casa con le famiglie. Facciamo la conoscenza delle persone che ci ospiteranno, sono Christian e Marie-Jo, una coppia più o meno della nostra età che ci accoglie con un caloroso abbraccio.

E’ stato organizzato un rinfresco di accoglienza a cui facciamo onore. E dopo il discorso delle autorità e le foto di rito ognuno di noi va via con la famiglia ospitante.

Ruaudin è un paese situato nel dipartimento della Sarthe nella Regione della Loira, distante pochi chilometri dalla più famosa Le Mans, le abitazioni sono quasi tutte villette circondate da grandi giardini. La casa di Christian e Marie-Jo è situata a pochi chilometri dal centro e passiamo davanti ad alcune case della zona che sono delle piccole fattorie, la villa è a un piano circondata da un grande giardino. I nostri nuovi amici ci mettono subito a nostro agio e durante il pranzo cominciamo a farne la conoscenza.

Nel pomeriggio c’è in programma la visita guidata del centro storico di Le Mans, la visita comincia con la Cattedrale di Saint-Julien, un’opera imponente in stile gotico-romanico con delle bellissime vetrate , per proseguire per le stradine del centro dove ci sono testimonianze dell’epoca medievale , il centro storico è circondato da una cinta di mura di epoca romana ancora ben conservate.

La parte medievale di Le Mans è ben conservata, ci sono stati recenti interventi di ristrutturazione che hanno lasciato inalterato lo stile originale e colorato delle case a graticcio e delle strade.

La giornata si conclude con una cena al ristorante Le Cheval Blanc dove gustiamo un’ottima cena.

Secondo giorno – al mattino veniamo accolti dal profumo della prima colazione che consumiamo in compagnia di Christian e Marie-Jo godendoci la vista del bel giardino. La mattinata prevede una passeggiata all’interno dell’Arche de la Nature un parco naturale didattico dove potremo vedere l’orto biologico e gli animali della fattoria.

Nonostante il tempo non sia favorevole, c’è una pioggerellina fastidiosa e fa anche freddo, ugualmente ci gustiamo la visita del parco, vediamo alcuni animali che pascolano liberamente nei vasti prati, a mezzogiorno ci ritroviamo tutti in un capanno, dove è stato allestito un piccolo aperitivo e dove assaggiamo (per modo dire perché in effetti divoriamo) la rillettes. Si tratta di una deliziosa crema tipica della zona del Sarthe a base di carne di maiale spalmata su fette di baguette, assolutamente da provare se non siete a dieta o vegetariani!

Il clima è conviviale e gli amici francesi fanno di tutto per metterci a nostro agio e ci riescono benissimo, dopo aver bevuto e soprattutto mangiato facciamo ritorno a casa

  • 1307 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social