Roma, città eterna

Quattro giorni intensi alla scoperta di (quasi) tutte le bellezze della capitale d'Italia

  • di LucaGiramondo
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Roma, città eterna (by Luca, Sabrina e Leonardo)

Giovedì 21 Aprile

Eccoci così al 21 di aprile… quante volte siamo partiti per un viaggio in questa fatidica data, ma oggi è una situazione profondamente diversa… Infatti la stramaledetta crisi che attanaglia il mondo dell’edilizia alla fine mi ha fatto perdere il posto di lavoro e per non restare proprio a casa ci siamo visti costretti a ridurre di molto il raggio di azione… Abbiamo così deciso di rimanere in Italia e dedicare qualche giorno alla visita della nostra capitale, per la quale si muovono normalmente persone da ogni parte del mondo, quindi certamente non un viaggio di serie B, ma un viaggio, per così dire, economicamente sostenibile, vista la scomoda circostanza. Partiamo così alla scoperta di Roma, anche se, a quanto pare, non coadiuvati da buone condizioni meteorologiche, circa le quali non ci resta che fare i dovuti scongiuri. Prima di tutto, però, nel pomeriggio vado a recuperare il piccolo all’uscita da scuola… e lui mi ripaga venendomi incontro già carico a mille! Il camper è pronto di tutto il necessario ormai da tempo di fronte a casa, così, alle 17:45, possiamo finalmente prendere strada. Un’ora più tardi valichiamo poi sulla E45 il Passo del Verghereto e dopo un altro giro di lancette transitiamo nei pressi di Perugia. Continuiamo quindi ad andare spediti verso sud e una volta imboccata l’autostrada A1, ad Orte, alla prima area di servizio, intorno alle 20:30, facciamo sosta per una veloce cena. In men che non si dica ci ritroviamo a macinar chilometri e ben presto arriviamo sul Grande Raccordo Anulare di Roma, che prendiamo a seguire in senso orario. Ne usciamo sulla Via Casilina, per giungere, pochi minuti dopo le 22:00, all’area sosta camper LGP Roma, dove con largo anticipo avevamo già prenotato una piazzola. Sistemiamo quindi a dovere il nostro mezzo e subito dopo diamo il via ai preparativi volti alla prima, imminente, giornata di visite capitoline.

Venerdì 22 Aprile

Durante la notte si è sentita qualche goccia di pioggia sul tetto del camper, così al risveglio abbasso timoroso gli oscuranti e con sorpresa noto che fuori splende il sole! … Assimilata più carica e determinazione ci prepariamo allora ad affrontare la giornata. Utilizzando l’autobus numero 105, la cui fermata si trova proprio di fronte all’area di sosta, fronteggiamo il caotico traffico della capitale e passata mezzora abbondante guadagniamo anche la Stazione Termini, dove grazie ad una buca nell’asfalto, per cominciare in bellezza, mi procuro una distorsione alla caviglia … Subito dopo, con la linea 40 ed il sottoscritto zoppicante, in breve, raggiungiamo il centro e Largo Argentina. Lì scendiamo e cominciamo a seguire il programma di visite. Ai nostri occhi, sotto il livello stradale, si para immediatamente il sito archeologico conosciuto come l’Area Sacra dell’Argentina, scoperto nel 1926 durante gli scavi per le fondamenta di un palazzo mai più costruito. Il luogo, certamente non fra i più scenografici di Roma, è però importante in quanto pare vi si sia consumato, alle idi di marzo del 44 a.C., l’agguato mortale a Giulio Cesare … quindi un primo significativo assaggio della millenaria storia di questa città.

Da Largo Argentina andiamo lungo Corso Vittorio Emanuele II e percorrendo una via laterale passiamo per Campo de’ Fiori, piazza nella quale si tiene quotidianamente uno storico mercato della capitale, per giungere subito dopo al cospetto del monumentale Palazzo Farnese, la cinquecentesca costruzione, alla quale lavorò anche Michelangelo Buonarroti, che domina l’omonima piazza ed è sede dell’Ambasciata di Francia

  • 7305 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social