Rodi low cost

Ecco come visitare l'isola in una settimana tra mare, cultura ed escursioni naturalistiche... senza spendere troppo

  • di pippenji
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Tutta Rodi in una settimana

Giorno 1

Memori dell’ottima esperienza dell’anno prima a Creta (v. diario), anche quest’anno optiamo per la Grecia. La partenza è stata anticipata al 3 giugno, e non sarà un problema, visto che comunque Rodi d’estate è veramente calda. Da Pisa c’è un volo diretto su Rodi aeroporto, e visto che il volo dura circa 2 h e 25 minuti preferisco prenotare il posto pagando qualcosa in più, ma almeno staremo comodi. Alle due valigie a mano aggiungiamo anche una valigia in stiva per mettere pinne e occhiali da mare.

All’arrivo a Rodi ci rechiamo presso budget dove ho prenotato la macchina. Mi danno una C1 nuova fiammante, e per noi va bene, peccato però che non ci danno alcuna cartina e quindi perderemo un po’ di tempo per trovare l’hotel che è situato nel centro città vecchia. La nostra pensione, Niki’s Pension, è dentro la città vecchia ma non nella zona della confusione, siamo a 50 mt dalla vita mondana della città. 60 euro a notte per 3 notti con colazione inclusa. Non aspettatevi niente di eccezionale, ma per dormire, lavarsi e fare colazione va benissimo. Chi volesse optare per questa scelta raccomando di parcheggiare allo stadio (gratuito).

Facciamo la doccia e usciamo per visitare il centro città. Sono circa le 19.30 e i ristoranti sono pieni, ma non pienissimi. I “butta dentro”, sono presenti in tutti i ristoranti, anche più di uno per locale. Alla fine scegliamo Khatapolulis Family Restaurant che su TripAdvisor ha 4,5 di punteggio, ma la nostra esperienza sarà parzialmente negativa. Abbiamo speso addirittura 35 euro a testa, mangiando pesce, ma la qualità era tutt’altro che accettabile: le migliori cose sono stati il pane con l’aglio, e lo tsatsiki. Mi sforzo di dare 3/5 visto che alla fine ci hanno portato dolce extra e sconto.

Dopo la cena ci dedichiamo alla visita intorno alla fontana centrale, e poi ci inoltriamo per le viuzze. La prima sera ci siamo persi per tornare alla pensione, ma almeno è stato un modo diverso per vedere la città, perché nonostante la cartina fornita dal nostro ospitante, non in tutti gli angoli delle strade ci sono i nomi delle vie. Ringraziamo i greci per loro disponibilità a fornirci indicazioni durante tutta la settimana di permanenza.

Giorno 2

Ci alziamo con comodo verso le 9.00. La colazione è buona ma molto semplice, non c’è il buffet come in un hotel internazionale, ricordo è una piccola pensione. La mattina ci dedichiamo alla visita della città vecchia. Rodi vecchia è veramente medievale, tutta circondata dalle mura, peccato che sia anche tremendamente commerciale. I ristoranti/bar non mancano, i negozi con cianfrusaglie pure, ma sicuramente una girata merita. Basta una mattina per visitare la parte vecchia, dopo di che ci dirigiamo verso il Palazzo dei Gran Maestri. Passiamo da La Via dei Cavalieri, che pensavo fosse trafficata, invece, essendo priva di negozi è fortunatamente deserta. La percorriamo per arrivare al palazzo che anch’esso risulta poco visitato. 6 euro per entrare e via. Il Palazzo è parzialmente adibito a museo, ma ci sono anche pavimenti a mosaico portati dalle isole vicine. La struttura è medievale e dobbiamo ringraziare noi Italiani che durante il fascismo lo abbiamo ristrutturato dopo che era parzialmente saltato in aria per errore (non nostro). In massimo 2 ore con molta calma si può visitare la struttura, ma ovviamente è una struttura anche troppo nuova forse

  • 14438 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social