Rodi in famiglia

A spasso per l'isola tra mare e paesini alla ricerca di spiagge, cultura e relax

  • di Silvi22
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2 adulti e un bimbo di 2 anni
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Noi abbiamo anche provato ad organizzare un viaggio on the road europeo... ma il mare - e ammettiamolo - ha avuto la meglio. E così la nostra attenzione si è spostata su Rodi. Viaggiamo Ryanair con partenza da Bergamo e in circa due ore e mezza arriviamo a destinazione. All'arrivo troviamo il taxi che ci ha mandato Mara, preziosissima proprietaria insieme a Francesco, dell'Attiki Hotel, il b&b dove alloggeremo. Lo raggiungiamo in una mezzora, si trova nella città medievale a due passi dalla strada dei Cavalieri, dal Sokratous e dal Palazzo del Gran Maestro. Un angolo di paradiso in pieno centro insomma. Mara ci fa sentire subito come a casa, ma noi siamo piuttosto stanchi e dopo una cenetta frugale andiamo a dormire. Il mattino dopo troviamo un'abbondantissima colazione nello spazio esterno... yogurt greco e cereali, pane, marmellate, dolcetti, tè, caffè, succo di frutta...insomma quasi un pranzo! Mara ci illustra sulla mappa dell'isola i principali punti di interesse, sia in città che sul mare e nell'entroterra...ci sono tantissime cose da vedere!

GIORNO 1

Abbiamo voglia di un tuffo in mare e la spiaggia più vicina è quella di Elli Beach, estremità nord della città e del'isola. Ricorda molto le nostre spiagge affollate (e attrezzate), ma troviamo un angolo più calmo nella parte più a sud. Spiaggia di ghiaia, acqua cristallina. Nel pomeriggio rientriamo nella città medievale e passeggiamo in quello che una volta era l'antico fossato, ora adibito parco. Il percorso totale sarebbe di 6,5km ma noi decidiamo di uscire alla porta D'Amboise e perderci tra i vicoli della città antica.

GIORNO 2

Essendo ancora senza auto decidiamo di farci un regalino. Chiamiamo un taxi per raggiungere le spiagge di Kalithea, che distano circa 10km dalla città. Ci sono quattro calette: Jordan, Oasis, Tassos e Nikolas Beach. Decidiamo per Tassos, che ha una parte di lettini direttamente in acqua o sugli scogli, ma anche un'altra più a misura di bambino con la solita ghiaietta. Posto incantevole, con l'immancabile taverna dove poter mangiare. Nel pomeriggio torniamo a piedi verso le Terme di Kalithea, e con 3 euro di ingresso le visitiamo.

GIORNO 3

Finalmente abbiamo la macchina! Partiamo alla volta di Petaloudes, la Valle delle Farfalle. Si tratta di un parco naturale dove c'è un'altissima concentrazione di Panaxia Quadripunctaria, e il percorso per osservarle si snoda lungo un ruscello per circa 1,5km. Abbiamo lasciato il passeggino all'ingresso (5 € solo adulti) perchè ci sono numerosi scalini e alcuni passaggi sono anche stretti. Completando il percorso si arriva al monastero di Kalopetra, ma noi ci fermiamo prima e torniamo sui nostri passi fino alla taverna. Proseguiamo poi in macchina verso est, tagliando l'isola in orizzontale e osservando un bellissimo paesaggio. Arriviamo ad Afantou e quindi raggiungiamo la vicina spiaggia di Traganou, di bellissimi ciottoli bianchi. Ci tuffiamo in un'acqua turchese di cui non possiamo più fare a meno e verso sera rientriamo.

GIORNO 4

Nonostante non sia prestissimo proviamo ad arrivare a Lindos, bellissimo paesino a circa 50km da Rodi città. Fa già caldissimo e scartiamo l'idea di visitare l'Acropoli. La bellissima spiaggia vicina è già piena, come anche la Saint Paul's Bay. Ritorniamo in direzione Rodi e ci fermiamo alla spiaggia di Vlycha. Ritentiamo con più fortuna il giro a Lindos nel tardo pomeriggio, ci perdiamo tra le viuzze bianche e i negozietti tipici

  • 11195 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social