Rodi, le 12 domande fondamentali

Una guida dettagliata, con consigli sulle questioni e i dubbi più ricorrenti per chi si accinge a visitare la bellissima isola del Dodecaneso

  • di Stephanet
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

RODI. La guida con le domande fondamentali

Tutte le informazioni sono frutto di esperienza diretta. Contengono anche valutazioni soggettive quindi non da prendere come assolute o valide per tutti.

1 Vale la pena?

Attualmente Rodi è una delle destinazione tra quelle non ancora considerate "a rischio", sebbene stia al centro del mediterraneo e a poca distanza dalla Turchia. E' un'isola di notevoli dimensioni (80 km di lunghezza per circa 35-40 di larghezza al massimo). Per avere un'idea, è circa sei volte più estesa dell'Elba o di Malta. I suoi punti di forza sono: clima assolutamente mite, arte e storia, bellissime spiagge con mare pulito, costo della vita non superiore a quello italiano, buona viabilità, buona dotazione di infrastrutture turistiche, buon cibo e discreto numero di voli diretti dai principali aeroporti italiani a costi mediamente accettabili.

Non assomiglia, per colori e stile, alle classiche isole Cicladi. Fatta eccezione per l'accecante Lindos, il suo colore non è il bianco misto al blu, tipico di Santorini, ma il colore della pietra con cui sono edificate le mura di Rodi e le torri del Palazzo, il colore scuro del legno dei portoni delle dimore cavalleresche e l'azzurro di un perenne cielo limpido che farà da sfondo ad ogni vostra foto.

Dal mio punto di vista la risposta alla domanda è: decisamente sì.

2 Come Raggiungere Rodi

A meno che vi troviate già in Grecia, è super consigliato arrivare a Rodi in aereo utilizzando un volo diretto dall'Italia. Ce ne sono molti, con diverse compagnie.

3 Sono stato/a a Rodi molti anni fa. Cos'è cambiato?

Rodi ha moltissime strutture turistiche nuove o costruite da pochi anni. Faliraki, la più mondana tra le località dell'isola, non è più assoggetta al turismo giovane inglese e sta progressivamente cambiando fama e ambiente. Cioè, non è più un delirio come una volta.

La viabilità è stata migliorata e la crisi economica praticamente non è avvertibile, se non parlando con i locali a proposito del "capital control".

4 Come girare l'isola. Bus, auto, moto?

E' una delle questioni più dibattute. La risposta non è facile e dipende fondamentalmente dal vostro punto base. Il bus lo scarterei se non per muovervi dall'Aeroporto verso la prima destinazione; comodo, con aria condizionata e a buon mercato.

Se alloggiate a Rodi città e il vostro itinerario comprende 2 o 3 giorni per visitare Rodi town, tenete conto che avere in Luglio - Agosto una macchina da posteggiare può essere una palla al piede. Per quei giorni uno scooterino va più che bene.

Se invece il vostro alloggio è fuori Rodi, grosso modo in tutta la parte nord dell'isola che va da Ixia a Faliraki o Kalithea, potreste optare indifferentemente sia per l'auto sia per uno scooter. Se alloggiate nella zona centrale, dalla zona di Tsampika, Lindos, fino a Pefkos, l'auto è d'obbligo per raggiungere Rodi e per andare a Sud.

Tenuto conto di tutto questo, la mia personale esperienza è stata.. ibrida. Un motorino per tre giorni, il resto in auto. E non me ne sono pentito.

Tenete presente che a Rodi ci sono un'infinità di Rent-a-car. Alcuni sono specializzati in moto, altri noleggiano solo auto. Poi ci sono le grosse compagnie come RodosCar, Georgecar e altre, che permettono facilmente di organizzarsi dall'Italia

  • 51089 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social