Rodi formato famiglia

Il primo viaggio in tre... con la nostra bimba di 7 mesi

  • di naty85
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Per due viaggiatori collaudati come me e mio marito, è arrivato il momento di aggiungere un posto, e così quest’anno si va in Grecia con la nostra cucciola di 7 mesi.

La voglia di partire dopo un anno è tanta, l’adrenalina sale ma anche la paura non scherza, perché in realtà non sappiamo cosa ci aspetterà con la piccola e sappiamo che coi bambini tabelle di marcia e schemi troppo rigidi non servono a niente. Così programmiamo questa vacanza dal sapore lento dando la precedenza alla piccola. La meta scelta è Rodi sia per la vicinanza (2 ore e mezza di volo da Pisa), sia per la grandezza dell’isola che si gira bene in auto con distanze eccessive, e soprattutto perché avevamo una gran voglia di Grecia!

Così l’11 giugno partiamo da Pisa con un volo Ryan Air pagato 410 euro (2 adulti + una neonata + 2 bagagli da stiva di 20kg). Arriviamo a Rodi e troviamo un operatore di J&D Rent Car ad attenderci che ci consegna una Kia Picanto dotata di seggiolino per neonato, che riconsegneremo alla partenza (156 euro per 7 gg).

Abbiamo optato per un appartamento, dato che siamo in pieno svezzamento e avrò bisogno di preparare le pappe per la piccola, e quindi scegliamo Olgas Studios a Faliraki. L’appartamento è a 50 mt dal mare, pulito, spazioso, dotato di stoviglie, lettino per la piccola, e con una piccola veranda per godersi il giardino pieno di alberi di melograno in fiore. Inoltre la proprietaria, Anna, oltre ad averci riservato lo studios a piano terra (che col passeggino è ottimo), è sempre presente per ogni esigenza (190 euro per 7 gg).

Una nota su Faliraki, è una zona molto turistica, noi l’abbiamo scelta perché situata al centro della costa est, quella che ci interessava visitare. Inoltre essendo turistica avevamo tutto a due passi: supermercati, ristoranti, farmacie, e con una bimba molto piccola volevamo stare tranquilli. Noi a giugno ci siamo trovati benissimo malgrado la presenza di diverse discoteche, ma credo che ad agosto non sia l’ideale.

1° GIORNO

Arrivati al nostro studios dopo un veloce giro al supermercato per fare rifornimento di acqua e verdure per la piccola, andiamo a cena alla taverna Manolis. Molto ben recensito su tripadvisor provate questo ristornte e capirete perché J. Qui mangiamo specialità greche (un antipasto e 2 piatti principali), tra cui ricordo uno spezzatino di agnello, patate, formaggio e carote avvolto in un sacchetto di pasta fillo squisito, spendendo 37 euro in due. La qualità, il gusto del cibo nonché la gentilezza del personale ci faranno tornare qui spesso. Molto bella anche la location: tavolini a cielo aperto che col tramonto era super romantica!

2° GIORNO

L’indomani decidiamo di iniziare il nostro tour delle spiagge, e quindi ci dirigiamo a Antony Queen Bay, ma prima di questa veniamo rapiti da un’altra insenatura Ladikou Bay, così decidiamo di scattare giusto qualche foto alla più famosa baia di Antony Queen che è più stretta e scogliosa, e ci sistemiamo a Ladikou godendoci un mare limpido con mille sfumature dal turchese al verde. Qui ombrellone e lettini costano 10 euro, come in tutta Faliraki ma conservando lo scontrino potrete spostarvi in tutte le spiagge di questo tratto di costa. Noi non consideriamo nemmeno l’idea di spostarci anzi restiamo qui tutto il giorno e pranziamo all’unico bar/ristorante della spiaggia con una moussaka e un’orata e patatine più bibite spendendo 24 euro. La sera facciamo un giro per il centro di Faliraki e torniamo a cena da Manolis, poi a letto che la cucciola è stanca

  • 5466 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social