Rodi: consigli e dritte per una vacanza perfetta

L'isola di Rodi aggiornata al 2016. Consigli sulle spiagge più belle e dritte sui ristoranti migliori

  • di Sapientone87
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Ciao, io-Francesco (28 anni) e Irene (26 anni) siamo appena rientrati dall’isola di Rodi, e abbiamo deciso di condividere con voi la nostra esperienza, soffermandoci maggiormente sulle dritte che potrebbero tornarvi utili nel momento in cui decidiate di scegliere Rodi come vostra meta di viaggio. Prima di partire per Rodi ho letto molti diari di viaggio e recensioni di altri turisti.

Trasporti

Innanzitutto ho noleggiato l’auto che ci attendeva in aeroporto direttamente dall’Italia sul sito greco “autotourcars”. Questa compagnia vi permetterà di scegliere fra varie tipologie di auto, senza l’utilizzo di carta di credito e senza franchigia, quindi se dovesse succedere un piccolo incidente, voi siete coperti al 100% senza dover rimetterci neanche un euro. A fine vacanza dovrete riportargli l’auto con lo stesso livello di carburante. Ovviamente i “rent a car” vi daranno un’auto a benzina, il cui prezzo arriva anche ad 1,649€ al litro. Vi consiglio di fare rifornimento alla stazione di servizio Avin gas station in località Kalithea, di fronte al Lidl. Qui ho fatto rifornimento a 1,475€ al litro (il più basso che ho trovato). Sull’isola ci sono molti “rent a car” che vi noleggiano auto, scooter o quad ma bisogna fare attenzione alla franchigia, che non copre i danni al di sotto di 250 euro. In caso decideste di noleggiare il vostro mezzo sull’isola, trattate sempre il prezzo e chiedete a più gestori. In caso decideste di non noleggiare alcun mezzo, vi sono a disposizione i bus, oppure i taxi che viaggiano regolarmente a prezzi fissi secondo la tratta.

Comunicazione

A Rodi ci sono diverse cabine telefoniche, ma non funziona neanche una di queste, quindi non acquistate carte telefoniche internazionali, ma utilizzate il wi-fi per comunicare con l’Italia.

Alloggio

Le mete più turistiche sono Rodi città e Lindos che meritano sicuramente una visita; però presentano prezzi medi più alti, sia per il dormire e il mangiare che per i souvenir. A mezzanotte quando i negozi chiudono, in giro non c’è più tanto movimento. Noi abbiamo scelto Faliraki che si trova fra Rodi e Lindos e vicinissima alle spiagge più belle dell’isola. La movida continua fino a notte inoltrata data la vastità di locali come bar e pub. Dai vecchi diari di viaggio avevo letto che Faliraki era piena di inglesi e tedeschi ubriaconi…

Invece, da ormai cinque anni a questa parte, gli albergatori greci hanno deciso di limitare l’affluenza di gruppi numerosi inglesi (che si sono spostati sull’isola di Zante), riducendolo a famiglie e piccole comitive.

Noi abbiamo alloggiato al Vergina sun (Faliraki).

Spiagge

Un ombrellone con due lettini viene a costare 10,00€ per tutta la giornata o un’ora che sia.

Agathi beach: stupenda spiaggia (di sabbia dorata) in una baia caratteristica, mare splendido che degrada dolcemente. L’acqua non è subito profonda. All’estrema sinistra della baia c’è una suggestiva chiesetta scavata nella roccia.

Anthony Quinn bay: è un’insenatura racchiusa tra due monti, con formazioni rocciose che si gettano nelle acque color zaffiro. Pietre piatte con fondale di sabbia e rocce ideale per lo snorkeling (pesci e molluschi). Qui l’acqua è subito profonda.

Ladiko bay: è una cala rocciosa che racchiude gioielli quali la caverna delle foche e l’antica fortezza di Erimokastro. Qui l’acqua trasparente è subito profonda.

Tsampika beach: denominata la spiaggia dalla sabbia d’oro. L’acqua non è profonda

  • 105438 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social