Rodi... tra cultura e bellezza

Tour primaverile sull'isola greca

  • di K82
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 
Annunci Google

Il nostro viaggio a Rodi è iniziato una sera di metà marzo, mentre controllavo quali offerte di voli ci fossero in giro. Tempo fa mi dissero che Rodi era stupenda, perciò non appena ho visto l’offerta Pisa-Rodi a soli 20 euro a/r ho colto l’occasione ed ho prenotato. Il viaggio è iniziato quella sera perché sia io che la mia amica abbiamo trascorso i giorni che ci separavano dal 14 aprile (data partenza) ad interpellare persone che erano state a Rodi le quali ne parlavano entusiaste, accrescendo sempre più la voglia di visitare quella perla Greca.

13 aprile

La partenza è stata un po’ traumatica… imbarco in stra-anticipo (addirittura stavamo per perdere in volo!) per cui corsa fino al gate. Il problema era che, causa maltempo, non è stato possibile atterrare a Rodi e neanche a Creta come ci era stato detto dall’equipaggio, perciò dopo svariati minuti di “gironzolamento” tra le nuvole, ignari di dove stessimo andando, ci viene comunicato che sarebbe stato fatto un atterraggio d’emergenza ad Atene. Noi volevamo approfittare dell’inconveniente per visitare Atene, ma ci è stato sconsigliato dal personale aeroportuale in quanto saremo dovuti ripartire per Rodi da lì a poche ore. Conclusione: 10 ore in aeroporto per poi risolvere la spiacevole disavventura interpellando l’unità di crisi della Farnesina, la quale ha accordato con la compagnia aerea (Ryanair) di pagarci una notte ad Atene e di reimbarcarci su un volo per Rodi la mattina successiva. Se dovesse capitare anche a voi qualcosa del genere, il mio consiglio è quello di contattare prima l’ambasciata (che non sempre risponde, come nel nostro caso) e successivamente proprio l’unità di crisi della Farnesina.

14 Aprile

Volo Atene-Rodi delle 9.30 del mattino… e nei 40 minuti di volo tutti ci domandavamo se saremo o no atterrati nella tanto agognata isola. Ebbene sì… atterraggio perfetto ed inizio della brevissima, ma stupenda vacanza. L’aeroporto dista da Rodi città circa 10 km ed è possibile noleggiare un taxi (22 euro a corsa… meglio se siete in 4 da poter dividere) oppure, meglio ancora, davanti si ferma l’autobus ed indicando il nome dell’Hotel, vi fa scendere nella fermata più vicina…sono gentilissimi! Noi abbiamo speso circa 2 euro per il biglietto. Il nostro Hotel era l’Esperia, bagno un po’ piccolo, ma pulito e personale cordiale. Inoltre dista 100m dalla spiaggia ed è vicinissimo al centro, in una zona ricca di negozi e ristoranti. Proprio una bella zona. Abbiamo speso 15 euro a notte (a testa) colazione inclusa… e che colazione! C’era qualsiasi cosa da mangiare! Comunque… abbiamo trascorso la giornata a Rodi, una città splendida, circondata da muraglie e con un centro storico molto carino. Peccato fosse il giorno della pasqua ortodossa perciò era quasi tutto chiuso (informatevi sulle loro festività prima di prenotare)…ma comunque anche solo passeggiare per quelle viuzze è stato piacevole. Per mangiare: lì è pieno di posti carini, noi abbiamo mangiato benissimo ovunque… e l’insalata Greca… gnam gnam che delizia! Di sera abbiamo cenato in un ristorante adiacente all’Hotel dove siamo state trattate benissimo ed abbiamo mangiato di gusto le loro pietanze. Poi le persone del posto parlano Inglese ed in molti anche Italiano perciò non abbiamo mai avuto problemi di comunicazione.

15 Aprile

Sveglia alle 8 e via alla ricerca di un Rent a car (autonoleggio). Rodi è piena zeppa di Rent a Car, perciò non prenotate dall’Italia con prezzi esorbitanti, fatelo in loco (a meno che non andiate a Rodi in Agosto!)

Annunci Google
  • 6166 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social