La Réunion: piccola Islanda dei tropici

Alla scoperta della bellissima isola di origine vulcanica situata nell'Oceano Indiano

  • di LucaGiramondo
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

(by Luca, Sabrina e Leonardo)

Domenica 22 Aprile

Siamo finalmente in partenza per questo primo viaggio del 2018, un anno per noi abbastanza ambizioso in materia, e partiamo in una calda giornata di primavera, tanto calda che ci guasta un po’ il gusto di essere diretti ai tropici, dove, pare, non saremo neanche troppo fortunati per quanto riguarda il meteo.

Con queste premesse e facendo i dovuti scongiuri, prendiamo il via da casa intorno alle 10:15 diretti sull’isola de La Réunion, un pezzetto di terra di origine vulcanica e di 2.500 chilometri quadrati di superficie, appartenente alla Francia e quindi all’Europa, ubicato nell’Oceano Indiano, fra il Madagascar e Mauritius, talmente poco noto che, fra tutti quelli a cui l’ho detto, colui che si è avvicinato di più alla sua posizione lo ha collocato nella regione caraibica! Poco importa della generale ignoranza geografica che ci circonda e accompagnati dal buonumore dopo circa venti minuti di viaggio entriamo in autostrada A14 a Faenza, per cominciare subito a seguirla verso nord. Alle 11:00 siamo così a Bologna, ma questa volta non spiccheremo il volo dal capoluogo felsineo e continuiamo a macinar chilometri.

Attraversiamo in pratica l’intera Pianura Padana e intorno alle 13:00 giungiamo in vista di Milano per andare, più precisamente, al Parcheggio Low Coast di Linate, dove lasceremo in deposito l’auto per l’intera durata della vacanza. Con la navetta gratuita ci facciamo accompagnare poi al vicino aeroporto, dove arriviamo con largo anticipo. Ne approfittiamo così per pranzare comodamente con i nostri panini e dopo ci prepariamo ad imbarcare i bagagli. Oltrepassiamo i controlli di sicurezza e ci mettiamo in attesa del volo EZY 4298 alla porta numero 21. In perfetto orario poi l’Airbus A319 della compagnia Easy Jet rulla sulla pista meneghina a alle 13:53 decolla diretto a Parigi. Sembra un controsenso andare a nord, allontanandoci dalla meta, ma è proprio dalla capitale francese che spiccheremo il volo per Réunion. Sorvoliamo le Alpi, ancora abbondantemente innevate, quindi le immense lande transalpine, prima di iniziare la discesa verso l’aeroporto di Orly, nel quale tocchiamo terra alle 17:53. Dobbiamo obbligatoriamente ritirare i bagagli e, per fortuna, ce li consegnano in tempi rapidissimi, così senza patemi possiamo metterci alla ricerca della Orlyval, la linea su rotaia che collega i due terminal dell’aeroporto.

Ci spostiamo dal Terminal Ovest al Sud e lì troviamo il banco nel quale imbarcare nuovamente le valigie, questa volta a destinazione finale. Oltrepassiamo ancora i controlli di sicurezza, un po’ più rigidi e macchinosi di quelli italiani, e guadagniamo il gate di partenza. In questo modo, dopo una breve attesa, mettiamo piede sul volo SS 0910, un grosso Airbus A330 della compagnia Corsair, che alle 22:45 prende quota virando subito verso sud. Veleggiando a velocità di crociera nei cieli francesi poco dopo sposto le lancette dell’orologio avanti di due ore sul fuso di Réunion e in un attimo è…

...Lunedì 23 Aprile

Nell’oscurità sorvoliamo le Alpi, quindi l’Italia intera, poi attraversiamo il Mediterraneo e ci avventuriamo sul continente africano. All’alba ci affacciamo sull’Oceano Indiano e, superato il Madagascar, ci apprestiamo ad atterrare, in un mare di nuvole, a Réunion. Così facendo alle 10:41 locali tocchiamo terra nell’aeroporto internazionale Roland Garros di Saint-Denis. Non piove, ma il cielo è velato ed il paesaggio cupo. Recuperiamo sane e salve le valigie e poi ci rechiamo al banco di autonoleggio Enterprice a ritirare il mezzo prenotato fin da casa. Lì ci consegnano una Peugeot 2008 bianca (targata EC 860 XV) e con quella partiamo alla conquista dell’isola. Andiamo lungo la superstrada che corre parallelamente alla costa e, procedendo in senso antiorario, oltrepassiamo il capoluogo Saint-Denis per continuare verso sud

  • 3235 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social