Viva Dominicus? il paradiso è altrove..

Pensavo di risparmiare un ulteriore resoconto di “viaggio” sulla solita settimana all inclusive al Viva Dominicus Beach, che ho fatto qualche tempo fa, tuttavia è forse utile aggiungere qualche commento critico, visto i numerosissimi commenti entusiastici sul posto. Sono andato ...

  • di Giuseppe Brenna
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Pensavo di risparmiare un ulteriore resoconto di “viaggio” sulla solita settimana all inclusive al Viva Dominicus Beach, che ho fatto qualche tempo fa, tuttavia è forse utile aggiungere qualche commento critico, visto i numerosissimi commenti entusiastici sul posto.

Sono andato a Baiahibe nell’ultima settimana di gennaio con la mia ragazza e una coppia di amici; in genere prediligo i viaggi culturali “fai da te”, ma questa volta ero solo alla ricerca di una settimana di sole e relax... C’è da premettere che la vacanza è stata funestata dal maltempo ed in una settimana abbiamo avuto solo circa 2 giorni e mezzo di sole... questo costringe a rimanere nel villaggio che si trasforma in una sorta di prigione, nemmeno poi così dorata... Non ho avuto gli inconvenienti che molti hanno avuto per le stanza: la mia era piuttosto confortevole e comunque non sono uno dai gusti particolarmente difficili o schizzinosi. Ma veniamo al dunque: Il villaggio è operativo 12 mesi su 12, dunque è una macchina turistica che non si ferma mai...Ciò può forse spiegare l’usura delle stanze e la “stanchezza” del servizio. Baiahibe è ormai diventata una colata di cemento e la spiaggia libera è soltanto quella situata alla fine dei villaggi ed ancora cosparsa dei tronchi abbattuti dall’ultimo uragano passato sull’isola e lì rimasti a marcire. E’ triste parlare con chi la ricorda solo 10 anni fa, quando al posto delle brutte palazzine vista-mare a pochi metri dalla riva vi erano le capanne dei pescatori e di quando, verso sera, emergevano dall’acqua grandi granchi bianchi... il mare è ancora molto bello, tuttavia se vi aspettate la spiaggia solitaria e la tranquillità dei Carabi da cartolina, questo non è certo il posto che fa per voi... Per ritrovare le sognate atmosfere per il quale si decide di affrontare il lungo viaggio, vale forse la pena la gita all’isola di Saona dove ancora si osservano lunghi chilometri di spiagge incontaminate e bordate di palme...Ma dura soltanto l’escursione frettolosa di un giorno...Ed in compagnia di altre chiassose lance altrettanto piene di turisti... Il villaggio in sé non è nulla di speciale, no comment le piscine..., ed il cibo è OK (anche se il pesce che mangerete è surgelato) ed in quantità astronomiche (...Per chi interessa), soprattutto al ristorante più grande “La Terrazza” sempre strapieno. Molto bravi i ragazzi dell’animazione per quanto riguarda gli spettacoli serali, un po’ insistenti durante il giorno nell’organizzazione dei giochetti sulla spiaggia che non sono mai riuscito a sopportare...Così come i famigerati braccialetti al polso (il mio ha resistito solo la prima notte...) Nel complesso, è una struttura estremamente turistica ed è una meta popolare tra gli italiani...Almeno di un certo tipo. Lo staff ci guardava sorpresissimi solo perché eravamo in grado di esprimerci in lingue diverse dalla nostra tra cui lo spagnolo... la spiaggia poi è stile “Rimini” per la grande quantità di lettini (che in alta stagione nemmeno basteranno a soddisfare la clientela...) Non ci siamo fatti mancare la visita culturale alla capitale Santo Domingo che abbiamo organizzato da soli. I tassisti all’uscita dal villaggio sono ormai d’accordo ed hanno stabilito una tariffa fissa, quindi è inutile contrattare...Per cui occhio a quanto esposto per iscritto!!! Altrimenti cercheranno di ottenere di più. Ho già visitato molte altre città coloniali in America latina...Non si può certo dire che Santo Domingo sia la più bella ed interessante, ma vale la pena di visitarla per il solo fatto di essere la prima città che gli spagnoli hanno fondato sul nuovo continente. Se desiderate fare qualche acquisto, andate al Mercado Modelo...Altrimenti, per gli stessi oggetti pagherete il triplo nel villaggio. Per ammazzare il tempo (visto le nuvole e talvolta la pioggia), abbiamo anche organizzato una gita a cavallo...Il precorso attraversa il villaggio di Baiahibe e conduce alla visita di una piccola grotta. Se non avete niente di meglio da fare, ve la suggerisco, altrimenti potrete sempre trascorrere il tempio a magiare e a bere..Siamo tornati a Roma piuttosto stressati, soprattutto degli inconvenienti metereologici e dopo aver atteso una lunghissima coincidenza all’aeroporto di Madrid. Io, in particolare, ho meno pregiudizi sui villaggi all inclusive, ma CERTEZZE.

So di chi ha viaggiato diversamente nella Repubblica Dominicana e pare che la zona della penisola di Samanà sia un vero paradiso...NO, il vero VIAGGIO in questo paese è altrove...Lontano da posti come il Viva Dominicus. Ma se proprio volete andarci, almeno informatevi bene sul tempo... Ciao da Giuseppe & Gabriella

  • 2049 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social