Sempre più santiaguero, sempre meno toscano

Quasi tre anni fa arrivai per caso in Repubblica Dominicana e a poco a poco questa terra mi è entrata nel cuore, arrivando a cambiare buona parte del mio carattere, all’epoca pessimista e apatico. Grazie alla magia di questa gente ...

  • di santiaguero
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Quasi tre anni fa arrivai per caso in Repubblica Dominicana e a poco a poco questa terra mi è entrata nel cuore, arrivando a cambiare buona parte del mio carattere, all’epoca pessimista e apatico. Grazie alla magia di questa gente ho smesso di vegetare e di lamentarmi per ogni qualsiasi stupidaggine e se adesso sono in buona parte rinato, so che devo loro molto.

Di nuovo in Repubblica Dominicana e ben felice che l’eco roboante dello scontro Prodi-Berlusconi mi abbia grazie a Dio risparmiato, vorrei parlare di una regione quasi sempre dimenticata, a torto, dai turisti e ignorata (o quasi) anche nei vari racconti di Turisti per Caso.. Ovvero il Cibao, area che comprende la zona più a nord del paese. Qui, potrete apprezzare al meglio il calore, l’ accoglienza e la gentilezza del popolo dominicano. Un popolo che sa gioire del poco che ha e non perde tempo in troppe pianificazioni temporali, perché vuole godere esclusivamente dell’attimo presente.

Un popolo di persone semplici che amano ridere, conversare con il prossimo, e che sanno aiutarsi in caso di bisogno..Dei veri “tigre”, come si dice da queste parti!! Certo ogni persona si sa, è un mondo a sé e non voglio dire che qui sia tutto un paradiso e in Italia tutto funzioni male..Ma insomma, se qui sono quasi tutti allegri e in Italia invece specie ultimamente dominano scontentezza, invidie e malumori, una ragione pur ci sarà.

La citta´piu´importante del Cibao é Santiago de Los Caballeros, detta "Ciudad Corazòn", che e´anche la seconda per grandezza e importanza dell´isola, dopo la capitale.

Questa non vanta certo il patrimonio artistico storico di Santo Domingo ma costituisce sicuramente un valido punto di partenza prima di immergersi nelle colline limitrofe. Da visitare è il Monumento a Los Heroes, costruito per commemorare tutti coloro che lottarono nella battaglia della Restauraciòn. Dall' alto del momumento si ammira un suggestivo panorama della città. La zona è un importante punto di riferimento per la vita di ogni santiaguero anche perché ricca di ristoranti e pub carini e economici e anche se la pubblicità non é bene accetta vi consiglio ugualmente la Parrillita e la Campagna per ottime carni alla griglia in ambienti simpatici e molto tipici. Per dormire un buon hotel qualità- prezzo è l’ Aloha Sol.

Assolutamente da non perdere la visita al Camp Davis Ranch, hotel-ristorante a 15 minuti di taxi da Santiago. Cibo ottimo professionalitá, e un panorama mozzafiato della citta´!-- E la sera potrete fermarvi a dormire nello splendido e tranquillissimo (nonché molto economico) hotel attiguo. Per gli amanti dell´arte e della storia della cultura dominicana, segnaliamo il Centro Leon, a pochi minuti di taxi, dove sono presenti quadri sculture e documentazioni sulla storia dominicana dagli albori ai giorni nostri.

I dintorni di Santiago sono ricchi di alternative anche per chi ama il mare perché a poco più di un' ora di bus si arriva a Puerto Plata, Sosua o a Cabarete, tre località carine e rilassanti con belle spiagge quasi mai troppo affollate. Tutta la bellezza delle spiagge e del mare caraibico si manifesteranno ai vostri occhi! Per chi ama il trekking e immergersi nella natura, non perdetevi La Vega, ma sopratutto Jarabacoa, un paesino tra le montagne famoso per le sue cascate e un paesaggio da sogno. Troverete alloggio facilmente in cabañas tipiche e potrete fare splendide escursioni a cavallo. Carino anche San Josè de Las Matas, immerso in una vegetazione lussureggiante e percorso da torrenti suggestivi Questo mio amore per questa parte di Repubblica Dominicana forse non potrà incontrare il favore di tutti. E infatti mi rivolgo soprattutto a coloro che vogliano provare con un po’ più di un’ avventura, un viaggio diverso dalla routine del tour pre-confezionato, spesso a mio avviso noiosissimo e artificiale. Vi garantisco che i veri animatori non sono quelli commissionati dai resort; l’allegria si manifesta nella vita di ogni giorno, ricca di personaggi simpatici e sempre pronti alla battuta, ognuno con la loro voglia di vivere così contagiosa, ognuno con una sua storia da raccontare... Mi trovo qui per la sesta volta. Tutto è cominciato per caso e poi è proseguito per ragioni affettive e penso che mai mi stancherò di stare in mezzo a questa gente cosi ottimista, umile, simpatica e altruista. Da non perdere!!

  • 303 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social