Repubblica Dominicana

Repubblica Dominicana, Guayacanes. Resort Playa Esmeralda, febbraio 2007. Guayacanes è sicuramente il posto migliore nella zona tra Boca Chica e Juan Dolio, con una mare che grazie alla barriera corallina forma una piscina naturale con acqua calma azzurra e cristallina. ...

  • di pisylilly
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: 3500
 

Repubblica Dominicana, Guayacanes. Resort Playa Esmeralda, febbraio 2007.

Guayacanes è sicuramente il posto migliore nella zona tra Boca Chica e Juan Dolio, con una mare che grazie alla barriera corallina forma una piscina naturale con acqua calma azzurra e cristallina.

La spiaggia del Resort è confinante con quella “pubblica” e nel week end è molto frequentata (meglio dire invasa!) dai dominicani che con la loro indole chiassosa e indisciplinata la trasformano in un immenso pick-nik molto folcoristico ! Non è Punta Cana ma potete accontentarvi! La struttura alberghiera, pur essendo accettabile considerato il rapporto qualità-prezzo, non è delle migliori due motivi: 1° : Le camere non sono esattamente ‘esaltanti’; chiedete quelle verso la piscina e ai piani superiori, quelle all’ingresso sono molto disturbate dalla strada che passa a pochi metri dal Resort, e sono in generale le più malconce. Se vi assegnano una camera che non vi soddisfa protestate e chiedetene una migliore, in generale il personale farà il possibile per accontentarvi; 2° : Il cibo è discreto a colazione e a pranzo ma piuttosto insoddisfacente per cena. In generale la qualità è accettabile anche se veramente ripetitiva. Potete acquistare pesce sulla spiaggia e convincere il cuoco a cucinarlo per voi.

Comunque il livello di pulizia è buono e il personale gentile e disponibile.

Come specificato nella presentazione del Resort non c’è animazione; il massimo che potete aspettarvi è un cd che suona (attenzione a non superare le 23.00, ora i cui tutto si ferma, servizio bar compreso!), e degli spettacolini una volta la settimana.

Le escursioni proposte dai tour operator sono diverse, non avendo esperienza le abbiamo fatte tutte! Eccovi i nostri commenti: 1°: isola di Saona – parco naturale patrimonio dell’Unesco.. Caribe puro! Gita stupenda..Da non perdere! ‘A mollo’ tutto il giorno e tanta vitamina”R”!.

2° : safari e bagno alle cascate (in pratica una pozza di acqua verdastra!) nell’ entroterra dove si possono vedere le piantagioni di canna da zucchero e come vivono gli haitiani.

E’ la gita che abbiamo apprezzato meno di tutte, oltretutto potete vedere le piantagioni anche se andate a vedere le balene a Samanà perché comunque passerete nell’entroterra e vi porteranno in una fattoria dove mostreranno come fanno il caffè, l’albero del cioccolato e in pratica in che povertà purtroppo vivono. I Dominicani sono messi molto meglio, ma gli haitiani vivono davvero in condizioni pietose e tutto sommato il fatto di tirare le caramelle ai bambini più che essere divertente lascia solo un gran senso di tristezza e l’impressione che questi poveretti siano ancora una volta sfruttati e in vetrina a scopo turistico..Avrebbero bisogno d’altro più che di dolciumi e di persone che li osservano come se fossero alla zoo..

3° : gita nel golfo di Samanà per l’avvistamento delle balene (da marzo ad aprile) e visita a Cayo Llevantado; la gita migliore di tutte (meno male visto il prezzo - 90€). C’è tutto: giungla, la vista nell’oceano Atlantico delle balene e il bagno spettacolare a Cayo Llevantado bello quanto l’isola di Saona.

4°: gita a Santo Domingo ; gita guidata per la città. Diciamo che da Guayacanes si può tranquillamente raggiungere la città da soli spostandosi con le “gua-gue” cioè i bus di linea o taxi ad un prezzo decisamente più economico. Il referente del tour operator vi dirà che è pericoloso ma in realtà se rimanete nella zona turistica non lo è per niente..Inoltre siate preparati perchè vi spingerà a fare tutte le gite ovviamente anche quelle che potreste fare da soli! Ma considerate che chi vive in repubblica Dominicana si ambienta e da quanto abbiamo capito ‘comunque non c’è problema!’ neanche se siete sul letto di morte

  • 247 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social