Quattro passi nella magica Praga

Ciao a tutti, siamo Alessandra e Beppe due splendidi compagni di viaggio. Abbiamo fatto diversi viaggi insieme (Sharm el Sheik, Messico, Myconos, Croazia, e varie regioni dell’Italia) ma è la prima volta che scriviamo un resoconto di viaggio….siamo qui per ...

  • di AlessandraVr
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Fino a 500 euro

Proseguendo a dx su via Na Prikope (al civico n.12 c’è la cristalleria Moser) siamo arrivati a Piazza della Repubblica dove si può ammirare la CASA CIVICA (Obecni Dum) con le sue raffinate decorazioni in oro e smalti, vetrate, mosaici, statue e all’interno lampadari realizzati dai migliori artisti cechi dell’epoca. In fianco alla Casa c’è la PORTA DELLE POLVERI che conclude la famosa via Celetna, la via che porta alla Piazza della Città Vecchia.

Ripercorriamo Na Prikope e arriviamo poi sull’altra via Narodni; ad angolo, tra piazza Venceslao e via Narodni c’è la Piazza Jungmann che prende il nome da Josef Jungmann,influente pensatore e linguista,la cui statua sorge nel mezzo della piazza. L’angolo dx della piazza è invece occupato dalla Chiesa di Santa Maria delle nevi, che siamo riusciti a visitare.

Proseguendo poi su via Narodni, siamo arrivati alla sua estremità, proprio sul lungo fiume dove sorge il TEATRO NAZIONALE, punto di riferimento culturale e simbolico realizzato in stile neorinascimentale; vicino c’è il padiglione in vetro denominato Novà Scena. Da qui siamo andati sul ponte Legif dal quale abbiamo fatto diverse foto allo splendido paesaggio soprattutto in direzione di Ponte Carlo e del Castello...Stupendo! Il nostro percorso prosegue verso via Kremencova dove c’è la famosa birreria U Fleku riconoscibile da un’insegna in ferro battuto con un orologio. Entriamo e subito si sente l’aria festosa che pervade il locale: sulla sx c’è la sala dove si può mangiare e bere birra, mentre andando dritto si arriva in una specie di chiostro dove c’è il Museo di produzione della birra, che purtroppo però era chiuso! Ora però ci concediamo una piccola pausa per riprenderci un po’ da questa lunga camminata...Una pizza e una buona birra! A questo punto direi che è ora di fare un giro al famosissimo Ponte Carlo...La curiosità è tanta! Percorriamo tutta la via lungo il fiume e sulla dx, prima di arrivare al ponte, troviamo il Quartiere Hussita con la Cappella di Betlemme da dove il predicatore Jan Hus diffuse il proprio movimento religioso riformista (‘400).

Da qui prendiamo la Karlova, principale trait d’union tra la piazza della città vecchia e il Ponte Carlo, che ci porta al KLEMENTINUM, l’antico collegio gesuitico dove all’interno troviamo chiese, cappelle, cortili, portici...Di grande rilievo la Biblioteca Nazionale e la torre astronomica (che purtroppo non siamo riusciti a visitare). Sempre sulla Karlova, sull’angolo, c’è invece la Chiesa di San Clementino che abbiamo visitato ed è molto bella.

Ed eccoci arrivati finalmente a PONTE CARLO...Di fronte a noi l’imponente Torre del Ponte, porta tra le + belle d’Europa (così dice la guida, ed in effetti ha il suo fascino), con la sua ricca decorazione plastica che ci fa da preludio alle statue che ornano tutto il ponte; attraversata la torre percorriamo tutto il Ponte: c’era una marea di gente, un sacco ti turisti, tante bancarelle di venditori ambulanti ed artisti di strada...Ha il suo fascino con tutte le statue che lo percorrono e la meravigliosa vista verso il Castello reale. Sul lato opposto l’accesso al Ponte è segnato da due torri, una + grande, eretta in forme tardo gotiche, ed una + piccolina.

Ritorniamo nella zona della città vecchia (Stare Mesto) attraverso la via Karlova e raggiungiamo la piazza: la vista che si apre è meravigliosa: sul lato ovest c’è il Municipio con la sua alta torre gotica che la sovrasta; la torre ha un avancorpo tardo-gotico sul quale “abita” l’orologio astronomico tra i + antichi d’Europa; purtroppo era in corso di ristrutturazione e quindi ci siamo dovuti accontentare di osservarlo tra le diverse impalcature! Siamo però riusciti a salire sulla torre e la vista che si può ammirare da lassù merita tantissimo...! La scenografia della Piazza è segnata poi dal maestoso TEMPIO DI TYN, con le sue due torri campanarie alte 80 m che svettano imponenti, Davanti si innalza una Chiesa a 3 navate, la Chiesa della Vergine Maria davanti a Tyn, chiusa in alto da un frontone irto di pinnacoli; questa chiesa è preceduta sulla piazza dall’antica Scuola di Tyn, un edificio con prospetto rinascimentale e porticato gotico dal quale si accede al Tempio

  • 1350 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social