Partenza il 16/10/2005 · Ritorno il 20/10/2005
Viaggiatori: in coppia · Spesa: Fino a 500 euro

Quattro passi nella magica Praga

di AlessandraVr - pubblicato il

Ciao a tutti, siamo Alessandra e Beppe due splendidi compagni di viaggio.

Abbiamo fatto diversi viaggi insieme (Sharm el Sheik, Messico, Myconos, Croazia, e varie regioni dell’Italia) ma è la prima volta che scriviamo un resoconto di viaggio...Siamo qui per parlarvi della bellissima Praga.

Abbiamo deciso di raggiungere Praga in auto; siamo partiti dalla nostra Verona alle 3 di notte di sabato 15 Ottobre, il viaggio è stato molto tranquillo, senza traffico, senza camion; abbiamo fatto solo una piccola sosta per sgranchirci un po’ le gambe; al casello prima di entrare in Austria abbiamo comprato la Vignette per l’Austria mentre quella per la Repubblica Ceca l’abbiamo presa appena fuori dalla frontiera. Verso le 10.30 abbiamo cominciato a vedere la periferia di Praga, ricca di centri commerciali e industrie...Dopo mezz’oretta, finalmente, si è aperta davanti ai nostri occhi la splendida Praga...È una città che colpisce subito, per i suoi edifici, le costruzioni, i suoi colori, l’atmosfera magica che si respira.

Prima di partire abbiamo visitato diversi siti sia per avere informazioni sulla città (e qui il sito di turisti per caso è stato molto utile!) sia per trovare un hotel o un appartamento dove alloggiare. Tramite il sito www.Residenceitalia.Com mi sono messa in contatto con Alice, una ragazza italiana che è stata molto gentile: non aveva disponibilità nel suo residence ma mi ha fornito il n. Di telefono di un altro residence lì vicino a lei che aveva ancora appartamenti liberi, si chiama Italian Residence. Allora mi sono messa in contatto con Luigi, un ragazzo italiano che lo gestisce, e una volta arrivati a Praga ci ha guidati via telefono fino al Residence. Si trova nella zona di Zizkov, ad est rispetto al fiume Moldava, a dieci minuti dal centro. L’appartamento era molto bello, molto grande e pulito (era il n.15): tutto parquet per terra, una sala con divano, una cucina attrezzatissima, una camera matrimoniale molto spaziosa con tv e un bel bagno con doccia.

Luigi, da bravo connazionale, ci ha dato subito delle dritte sui posti da visitare, su dove poter mangiare qualcosa di buono, come cambiare i soldi e via dicendo...Ah...Non avendo il parcheggio ha chiesto ad Alice la possibilità di parcheggiare da lei così per 5 euro al giorno abbiamo lasciato la macchina al sicuro.

Così appena il tempo di sistemare le valigie, siamo scesi e siamo andati a mangiare qualcosa di buono...Naturalmente da buoni italiani abbiamo cercato una pizzeria e l’abbiamo trovata proprio sull’angolo della strada, Pizzeria Mestre...Niente male dai...E poi il prezzo...Due pizze, 3 birre medie, 3 birre in bottiglia da portar via...Per un totale di 10 euro...Da non crederci...!!!! Dopo aver riempito la nostra pancia abbiamo deciso di concederci il giusto riposo visto che eravamo svegli dall’una di notte e che abbiamo fatto tutta la notte in viaggio...A nanna.

LUNEDI’ 17 OTTOBRE Sveglia di buon ora (del resto ieri abbiamo dormito un bel po’, dal pomeriggio di domenica fino a questa mattina!!) e partenza per la visita di Praga. Noi ci siamo serviti dei tram per gli spostamenti anche se dalla zona dove alloggiavamo (quartiere di Zizkov) per arrivare in centro ci si metteva molto poco.

Come prima tappa abbiamo raggiunto PIAZZA VENCESLAO, nel cuore della città nuova (Nove Mesto), sede della vita economica-sociale di Praga. Più che una piazza sembra un lungo viale ai lati del quale si trovano alberghi, locali, negozi, uffici, birrerie, ristoranti, palazzi, molto colorati, decorati, arricchiti con dipinti e fregi. Dopo una buona colazione (cornetto e cappuccino) abbiamo percorso la piazza in lungo e in largo...Sembra quasi un boulevard, con una fascia centrale in foggia di aiuola. Il lato meridionale confluisce verso la cupola del rinascimentale MUSEO NAZIONALE, di fronte al quale campeggia il monumento equestre di San Venceslao con i 4 protettori boemi. Il lato a nord, invece, confluisce nel famoso Mustek, una sorta di T (croce d’oro) costituita dalla piazza e dai passeggi NA PRIKOPE e NARODNI.

Proseguendo a dx su via Na Prikope (al civico n.12 c’è la cristalleria Moser) siamo arrivati a Piazza della Repubblica dove si può ammirare la CASA CIVICA (Obecni Dum) con le sue raffinate decorazioni in oro e smalti, vetrate, mosaici, statue e all’interno lampadari realizzati dai migliori artisti cechi dell’epoca. In fianco alla Casa c’è la PORTA DELLE POLVERI che conclude la famosa via Celetna, la via che porta alla Piazza della Città Vecchia.

Ripercorriamo Na Prikope e arriviamo poi sull’altra via Narodni; ad angolo, tra piazza Venceslao e via Narodni c’è la Piazza Jungmann che prende il nome da Josef Jungmann,influente pensatore e linguista,la cui statua sorge nel mezzo della piazza. L’angolo dx della piazza è invece occupato dalla Chiesa di Santa Maria delle nevi, che siamo riusciti a visitare.

Proseguendo poi su via Narodni, siamo arrivati alla sua estremità, proprio sul lungo fiume dove sorge il TEATRO NAZIONALE, punto di riferimento culturale e simbolico realizzato in stile neorinascimentale; vicino c’è il padiglione in vetro denominato Novà Scena. Da qui siamo andati sul ponte Legif dal quale abbiamo fatto diverse foto allo splendido paesaggio soprattutto in direzione di Ponte Carlo e del Castello...Stupendo! Il nostro percorso prosegue verso via Kremencova dove c’è la famosa birreria U Fleku riconoscibile da un’insegna in ferro battuto con un orologio. Entriamo e subito si sente l’aria festosa che pervade il locale: sulla sx c’è la sala dove si può mangiare e bere birra, mentre andando dritto si arriva in una specie di chiostro dove c’è il Museo di produzione della birra, che purtroppo però era chiuso! Ora però ci concediamo una piccola pausa per riprenderci un po’ da questa lunga camminata...Una pizza e una buona birra! A questo punto direi che è ora di fare un giro al famosissimo Ponte Carlo...La curiosità è tanta! Percorriamo tutta la via lungo il fiume e sulla dx, prima di arrivare al ponte, troviamo il Quartiere Hussita con la Cappella di Betlemme da dove il predicatore Jan Hus diffuse il proprio movimento religioso riformista (‘400).

Da qui prendiamo la Karlova, principale trait d’union tra la piazza della città vecchia e il Ponte Carlo, che ci porta al KLEMENTINUM, l’antico collegio gesuitico dove all’interno troviamo chiese, cappelle, cortili, portici...Di grande rilievo la Biblioteca Nazionale e la torre astronomica (che purtroppo non siamo riusciti a visitare). Sempre sulla Karlova, sull’angolo, c’è invece la Chiesa di San Clementino che abbiamo visitato ed è molto bella.

Ed eccoci arrivati finalmente a PONTE CARLO...Di fronte a noi l’imponente Torre del Ponte, porta tra le + belle d’Europa (così dice la guida, ed in effetti ha il suo fascino), con la sua ricca decorazione plastica che ci fa da preludio alle statue che ornano tutto il ponte; attraversata la torre percorriamo tutto il Ponte: c’era una marea di gente, un sacco ti turisti, tante bancarelle di venditori ambulanti ed artisti di strada...Ha il suo fascino con tutte le statue che lo percorrono e la meravigliosa vista verso il Castello reale. Sul lato opposto l’accesso al Ponte è segnato da due torri, una + grande, eretta in forme tardo gotiche, ed una + piccolina.

Ritorniamo nella zona della città vecchia (Stare Mesto) attraverso la via Karlova e raggiungiamo la piazza: la vista che si apre è meravigliosa: sul lato ovest c’è il Municipio con la sua alta torre gotica che la sovrasta; la torre ha un avancorpo tardo-gotico sul quale “abita” l’orologio astronomico tra i + antichi d’Europa; purtroppo era in corso di ristrutturazione e quindi ci siamo dovuti accontentare di osservarlo tra le diverse impalcature! Siamo però riusciti a salire sulla torre e la vista che si può ammirare da lassù merita tantissimo...! La scenografia della Piazza è segnata poi dal maestoso TEMPIO DI TYN, con le sue due torri campanarie alte 80 m che svettano imponenti, Davanti si innalza una Chiesa a 3 navate, la Chiesa della Vergine Maria davanti a Tyn, chiusa in alto da un frontone irto di pinnacoli; questa chiesa è preceduta sulla piazza dall’antica Scuola di Tyn, un edificio con prospetto rinascimentale e porticato gotico dal quale si accede al Tempio.

Sul lato settentrionale della piazza, all’angolo con la via Parizska, c’è la Chiesa di San Nicola.

Viste queste meraviglie decidiamo di fermarci per una cenetta...Da sopra la torre del municipio avevamo adocchiato una terrazza proprio sopra un tetto, quello dell’Hotel U Prince, e la cosa ci ha un po’ incuriosito! Così siamo saliti su questa terrazza (si entra dall’hotel U Prince) e abbiamo cenato lì...Direi una cosa meravigliosa...Bè i prezzi sono molto buoni visto anche il posto dove eravamo...E poi è tutta una meraviglia...Il luogo in sé e la vista da lassù sia della piazza sottostante sia del Castello reale che si vede in lontananza sulla collinetta...Di sera poi, illuminato, è molto suggestivo! Finita la cena la nostra giornata non finisce qui: percorriamo l’elegante via Celetna (l’antica via dei panettieri) tra due ali di facciate barocche con tocchi gotici e rinascimentali, fino alla porta delle Polveri.

Ritorniamo indietro e percorriamo l’altra via principale della città vecchia, via Parizska, che ci porta nella zona dell’ex quartiere ebraico. Era sera, ed era un po’ tardi quindi l’abbiamo visitato di sfuggita decidendo di tornarci con calma il giorno dopo.

Poi abbiamo fatto una puntatina veloce anche al Castello reale (tutta in salita la strada...) che di sera è meraviglioso e da lassù la vista è magica.

Si conclude così la nostra prima giornata a Praga: oggi abbiamo proprio macinato un sacco di km a piedi ed è ora del meritato riposo, domani ci aspetta un’altra giornata immersi nella bellissima Praga!

MARTEDI’ 18 OTTOBRE Verso le 11.00 prendiamo il tram, direzione Piazza della Repubblica; da qui, a piedi, arriviamo di nuovo a Piazza della città vecchia (rivedere questa piazza merita proprio!) e poi, attraverso la Parizska, raggiungiamo l’ex quartiere ebraico.

Quello che rimane oggi dell’antico ghetto è il Vecchio Cimitero ebraico (che purtroppo era chiuso per qualche giorno e quindi non siamo riusciti a visitare: abbiamo solo scorto qualche lapide) e il Museo. Abbiamo poi visto la Sinagoga Vecchio-Nuova e di fronte il Municipio ebraico che si riconosce subito dalla snella torretta sulla quale sono collocati i due orologi di cui uno con numeri ebraici. Di sfuggita abbiamo visto anche la Sinagoga Spagnola. Da qui siamo arivati a Piazza Jana Palacha dove abbiamo potuto ammirare il Museo di arti applicate e di fronte il Rudolfinum, edifico con forme neorinascimentali; lì sull’angolo c’è anche l’Università di Filosofia...Abbiamo fatto un salto dentro per vedere com’era...! Da qui abbiamo attraversato ponte Manesuv e siamo arrivati nella zona di Malà Strana (che significa la Parte Piccola) storico quartiere ai piedi del castello. Qui abbiamo pranzato con un buon trancio di pizza e una buona birra (da Pizza Express 95 in via Mostecka, ve la consigliamo proprio!!!...) e poi un buon caffè (veramente buono!) in un bar lì vicino a Pizza Express (si chiama bar Segafredo). Percorriamo una delle vie principali, la Mostecka, che ci porta alla Piazza di Malà Strana divisa in due dall’imponente Chiesa di San Nicola con l’ex convento eretto dai Gesuiti. Da qui raggiungiamo via Nerudova, strada tra le + note della capitale ceca, che sale verso il Castello reale tra due ali di edifici barocchi (Palazzo Marzin, la sede dell’ambasciata italiana, le insegne delle case che si trovano lungo la via).

Raggiungiamo così, dopo una faticosa salita, il CASTELLO REALE di Praga, un complesso e articolato insieme di edifici. Appena arrivati assistiamo alla tradizionale cerimonia del cambio della guardia (avviene ogni ora, e alle 12.00 c’è anche la fanfara) che attira molti turisti. Appena varcata la cancellata d’ingresso in ferro battuto ci troviamo nella 1° corte dove è possibile vedere il Palazzo Presidenziale; di fronte a noi si apre la Porta di Mattia oltrepassata la quale, raggiungiamo la 2° corte: sulla dx c’è l’ufficio informazioni, a nord invece ci sono gli ambienti di rappresentanza presidenziali. Sul lato orientale di questa corte si trova un passaggio che porta alla 3° corte dove, davanti ai nostro occhi si spalanca la maestosa facciata della Cattedrale di San Vito; l’abbiamo visitata e direi che ne vale la pena entrare e dare un’occhiata! Alle spalle della Cattedrale vediamo la Basilica di San Giorgio e dietro a questa raggiungiamo il fiabesco “Vicolo d’oro” (ZLATA ULICKA), popolato da una fila di casette, dove si dice abitassero gli alchimisti del re Rodolfo II; oggi queste casette ospitano boutique e negozietti di souvenir.

Usciti da qui abbiamo raggiunto la fine del Castello da dove si può ammirare dall’alto la città; ritornando all’interno del castello abbiamo raggiunto l’ingresso attraverso il giardino reale. Usciti dal castello ci troviamo nella Piazza Hradcany: con le spalle al castello, sulla dx troviamo il Palazzo Toscana e proseguendo, sulla sx, c’è il poderoso Palazzo Schwarzenberg attualmente in fase di restauro.

Attraversiamo la Piazza e ci concediamo una piccola sosta in un baretto: due birre da un litro ciascuna (!) e delle patatine fritte.

Raggiungiamo poi il Santuario di Loreto, con una facciata ricca di statue, abbaini e festoni di stucco dorato, sormontata al centro da un campanile con carillon.

E’ tempo di riscendere a Malà Strana e lo facciamo dalla scalinata dietro al Castello; di nuovo pausa caffè al baretto “Segafredo” (un buon caffè all’amaretto, ve lo consiglio!) e poi un giretto all’Isola di Kampa, dove abbiamo passeggiato lungo la Moldava. La passeggiata prosegue di nuovo per Piazza della città vecchia e da qui a Piazza Venceslao, dove abbiamo preso un tram che ci ha riportato a casa...Del resto anche oggi è stata una giornata piena, e tanti km tutti a piedi!!!! C’è da dire che Praga di sera è molto bella con tutte quelle luci e quei colori però gira gente poco raccomandabile...Spaccini e prostitute che si avvicinano quando passeggi in strada...Non è molto piacevole...L’unica nota stonata di questa atmosfera magica!!!

MERCOLEDI’ 19 OTTOBRE La mattina l’abbiamo dedicata al riposo visto che nei due giorni precedenti abbiamo fatto km e km a piedi.

Così verso le 13.00 abbiamo preso un tram e siamo arrivati nella zona di Malà Strana, qui di nuovo un buon traccio di pizza (a Pizza Express) e una birra e poi, via per la collina di Petrin.

Ai piedi di questa altura c’è un vasto parco pubblico dove c’era parecchia gente, soprattutto bambini che giocavano sulle giostrine.

La funicolare che porta sulla cima purtroppo era chiusa per lavori ( L) così abbiamo dovuto percorrere tutta a piedi la collina, tutta in salita...Paura...Però ne è valsa la pena perché i vialetti del parco sono disseminati di punti panoramici. Arrivati sopra raggiungiamo la torre PETRINSKA ROZHLEDNA una specie di sorella minore della torre Eiffel, alta 60 m. (dicono però, a noi non è sembrata poi un granchè come costruzione!!!)...L’unica nota positiva è lo splendido panorama della città che si può ammirare da sopra la torre, dopo aver percorso la scala a chiocciola di 299 gradini.

Vicino alla torre c’è una specie di padiglione dove all’interno è allestito un labirinto di specchi.

Siamo scesi dalla collina di petrin, percorso via Karmelitska, verso piazza di Mala Strana. Lungo la via ci siamo fermati alla Chiesa della Vergine Vittoria, famosa per il cosiddetto Gesù Bambino di Praga, una piccola statua di cera alta 47 cm (nei negozietti di souvenir se ne trovano di tutti i tipi!!).

Da qui abbiamo raggiunto Piazza Carlo, nella zona di Nove Mesto, occupata quasi per intero dall’ampio giardino pubblico. In questa piazza abbiamo visto il Municipio della Città Nuova sul lato settentrionale e la Chiesa di S.Ignazio. Da qui abbiamo raggiunto un posticino molto carino (in una via vicina a quella della birreria U Fleku) dove abbiamo passato proprio una bella serata: una cena squisita a base di zuppa di verdure, formaggio+patatine, birra a volontà, caffè e per finire la famosa Becherovka (per un totale di 27 euro...Incredibile!!!), una bella chiacchierata, un’atmosfera speciale, romantica, difficile da spiegare!

GIOVEDI’ 20 OTTOBRE Oggi giorno di partenza: dopo aver salutato Luigi siamo andati a riprendere la nostra auto pronti per partire, naturalmente dopo qualche trancio di pizza e birra (tanto per cambiare), ci voleva proprio!!! Il nostro programma prevedeva una tappa di 3 giorni a Salisburgo...Purtroppo però, arrivati al posto che avevamo prenotato su Internet, è stata una delusione totale, tutt’altro di quello che si vede nelle foto...Ah...Così un po’ delusi abbiamo abbandonato e abbiamo ripreso la strada per la nostra bella Verona...Un viaggio di 1000 km...Un po’ stanchi ma felici di quei 4 giorni nella splendida Praga...Andateci pure voi a Praga, è una città incantevole e magica...Ve la raccomandiamo!!!!!

Informazioni utili: -non cambiate i soldi dove mettono commissione 0% perché si trattengono 2-3 euro, meglio cambiare in banca.

-ci sono molti localini in giro per la città dove si può mangiare e bere birra a prezzi stracciati...La birra poi costa molto molto poco ed è parecchio buona.

-noi siamo andati in macchina ma facendo un attimo di conti forse con un volo low cost si riusciva a spendere molto meno! -se andate in macchina fate il pieno prima di ripartire...Là la benzina costa un po’ meno (il diesel era 90 centesimi/litro) -posti dove alloggiare: Residence Vita e Italian Residence, oppure visitate anche il sito Pragamagica e mettetevi in contatto con Michele, è molto disponibile e ha dei bellissimi appartamenti.

Per qualsiasi informazione su Praga o se volete il numero di telefono di Luigi per un appartamento,non esitate a contattarmi...Sarò felice di potervi aiutare!

di AlessandraVr - pubblicato il