Praga e dintorni 2008

Siamo stati a Praga dal 16 al 24 agosto: una vacanza indimenticabile in una città dal fascino sublime, immersa in una ineguagliabile atmosfera romantica che non deluderà chiunque voglia progettare di soggiornarvi. Cominciamo col dire che 3-5 giorni sono sufficienti ...

  • di alistair
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro

Successivamente, dopo una sosta per un panino (i prezzi dei ristoranti qui sono molto alti se rapportati alla media “praghese”) ecco il suggestivo “Vicolo d’oro” con il suo delizioso susseguirsi di pittoresche e coloratissime botteghe artigiane ed una interessante galleria dove è possibile ammirare una sterminata collezione di armature e armi medievali. Qui Valeria si è cimentata con un tiro alla balestra ottenendo discreti risultati.

Ci siamo poi diretti alla torre Dalibor, al cui interno vi è una collezione di strumenti di tortura ed abbiamo visitato le “segrete”.

La visita alla stupefacente cattedrale gotica di San Vito ce la siamo riservata alla fine del giro, anche a causa della impressionante lunghezza della fila all’ingresso, fila che tuttavia, si sarebbe sfoltita abbastanza rapidamente.

Meravigliose le vetrate colorate e le cappelle laterali, indispensabile a ragion veduta, la visita guidata (della quale abbiamo patito la mancanza) visto lo straordinario concentrato di storia e di arte che vi si può trovare.

In serata abbiamo fatto una passeggiata sulle rive della Moldava, il castello e la cattedrale, visti da giù, con le luci del tramonto e poi con la suggestiva illuminazione notturna riflessi nell’acqua del fiume quasi a specchiarsi, acquistavano un fascino davvero speciale e connotavano con la loro maestosa sagoma l’inconfondibile panorama praghese.

Lungo la strada, anche grazie allo spirito di osservazione del nostro piccolo Riccardo, abbiamo avuto modo di notare la strabiliante quantità di ragni che costruiscono, laboriosi ed onnipresenti, ragnatele ovunque.

Ogni lampione, finestra, i pali del tram, tutte le transenne che corrono sul lungofiume, ogni rientranza o anfratto, sono monopolizzate dalla presenza degli innocui aracnidi (in verità davvero enormi rispetto agli standard nostrani). Non sapremmo dire se è un fenomeno di stagione o se qui è sempre così, comunque, a meno di non soffrire di aracnofobia, non creano alcun problema sebbene contribuiscano sicuramente a conferire alla città un aspetto un po’ magico e sinistro.

Ci siamo quindi immersi nella magica atmosfera dello strepitoso Ponte Carlo, con le sue statue, le vedute mozzafiato sul castello e sulla Moldava, i suoi artisti di strada e tutto quanto fa di questo luogo un posto leggendario.

Quindi un romantico giro in battello (“290 KC a persona”) per ammirare le bellezze di Praga anche dalla Moldava (carino ma tutto sommato se ne può fare a meno, considerata anche la brevità del percorso).

Il giorno dopo, con la funicolare che parte da Mala Strana, siamo saliti in cima alla torre di Petrin (una copia in miniatura della blasonata Torre Eiffel), nell’omonimo parco da cui è possibile avere una delle più panoramiche viste sull’intera città.

Quindi un passaggio al simpatico labirinto degli specchi (70 KC) per poi avviarci verso la gradevolissima passeggiata dal parco verso il monastero di Strahov (chiuso perché era lunedì, ci torneremo in seguito per ammirarne la Biblioteca e la sala filosofale visibili però purtroppo soltanto dall’esterno). A proposito il lunedì sono chiusi quasi tutti i monumenti.

Durante il percorso, anche grazie alla splendida giornata di sole (il nostro arrivo due giorni prima era stato funestato da una fastidiosa pioggia battente e faceva anche piuttosto freddino) abbiamo goduto degli splendidi scorci su Mala Strana, sul Ponte Carlo e sulla Città vecchia ed abbiamo potuto sfogare la nostra ingordigia di foto ricordo.

Siamo tornati giù a Mala Strana percorrendo la meravigliosa “Nerudova”, una ripida discesa ai cui lati si allineano le imponenti facciate di prestigiose ambasciate e di stupendi palazzi

  • 938 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social