Praga e dintorni in 8 giorni

Sono appena tornata, insieme al mio fidanzato, da una magnifica vacanza estiva a Praga. Siamo partiti il 13/08/2008 da Napoli con la compagnia aerea Skyeurope alle 16.30. Il volo è andato benissimo e siamo atterrati all’aeroporto di Praga in perfetto ...

  • di Ste75
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
 
Annunci Google

Sono appena tornata, insieme al mio fidanzato, da una magnifica vacanza estiva a Praga. Siamo partiti il 13/08/2008 da Napoli con la compagnia aerea Skyeurope alle 16.30. Il volo è andato benissimo e siamo atterrati all’aeroporto di Praga in perfetto orario, intorno alle 18.20. Il tempo di recuperare i bagagli (servizio efficiente e celere), prelevare le corone ceche da un Bancomat (ce ne sono diversi all’aeroporto, ma consiglio una banca italiana per qualsiasi problema possa presentarsi), acquistare i biglietti per il bus (per persona uno da 26 Kc che permette l’utilizzo di più mezzi e valido 75 minuti, un altro di 13 Kc per il bagaglio) e via diretti verso il centro. Mezzi utilizzati per raggiungere Praga 2, dove avevamo prenotato tramite internet un appartamento (per 8 notti 167 euro a persona, circa 4000 Kc): autobus n.100 fino a Zlicin, capolinea della metro B – linea gialla, metro linea B fino a Karlovo namesti (piazza Carlo) e poi tram n.18. La prima impressione della città è stata più che positiva, i mezzi di trasporto sono efficienti: frequenti (tram ogni 10 minuti circa e metro ogni 5), comodi, tranquilli e soprattutto puntualissimi.

Arrivati all’appartamento, dopo aver sbrigato tutte le formalità e aver consumato un pasto fugace, a letto a dormire perché eravamo stanchi morti.

La nostra vacanza si è svolta secondo questo programma.

1 giorno – 13 agosto: arrivo a Praga.

2 giorno – 14 agosto: piazza Carlo (Karlovo namesti) dove si possono ammirare la Casa di Faust, il Municipio di Nove Mesto (della città nuova), un bellissimo parco e visitare la chiesa di Sant’Ignazio, dove abbiamo incontrato i primi dei tantissimi turisti italiani presenti a Praga. Poi abbiamo proseguito per Stare Mesto (città vecchia), allungandoci su Narodni trida per ammirare dall’esterno il Teatro Nazionale, da qui verso la Cappella di Betlemme e poi finalmente a Staromestske namesti (la piazza dell’orologio). I vicoli che conducono alla piazza sono pieni di negozietti di souvenir molto caratteristici e la piazza è davvero di effetto. Abbiamo atteso che scoccasse l’ora per poter ammirare il corteo degli Apostoli che ha sfilato davanti ai nostri occhi affacciandosi da due finestrelle, mentre le figure allegoriche sottostanti si muovevano e il gallo cantava. Dopo tale spettacolo ci siamo precipitati su per la torre dell’orologio (costo 70 Kc), da cui si può ammirare tutta la veduta dei tetti di Praga e la piazza sottostante. Dopo aver apprezzato i palazzi che si affacciano sulla piazza, alcuni con delle bellissime facciate, ci siamo diretti verso la chiesa di Santa Maria di Tyn che però abbiamo trovato chiusa per lavori. Breve giro per Celetna ulice alla ricerca della Madonna Nera e poi sosta per il pranzo. Nel pomeriggio visita del vicino quartiere ebraico di Josefov, con il cimitero ebraico molto suggestivo e le sinagoghe. Su queste ultime c’è da dire che alcune non sono niente di eccezionale, l’unica che merita davvero è quella di Pinkasova perché sui muri sono riportati i nomi degli ebrei deportati e poi ha una collezione di disegni realizzati dai bambini dei lager. Il costo del tour del quartiere ebraico è di 300 Kc, circa 12 euro. L’ultima visita della giornata è stata quella del ponte Carlo, passando per la piazza dove c’è la Casa degli artisti. Il ponte Carlo è davvero suggestivo e l’atmosfera è resa ancora più bella dai numerosi artisti, disegnatori e musicisti, che si esibiscono tra i turisti. Peccato che una parte di esso fosse in restauro, dunque non abbiamo potuto toccare la statua di San Giovanni Nepomuceno, che dica porti bene. 3 giorno – 15 agosto: stamattina siamo stati svegliati non solo dalla pioggia, ma anche da un brusco cambiamento delle temperature; dai 28-30 gradi di ieri siamo arrivati a 15-18 gradi. Dopo esserci equipaggiati a dovere, siamo usciti di casa e abbiamo preso il tram che ci ha portato nella zona bassa del castello. La prima visita è stata alla chiesa del Bambin Gesù di Praga, molto venerato non solo nella città ma anche nel mondo. Interessante vedere la statua in cera del Bambino, ma anche i suoi numerosi vestiti donati da diversi popoli mondiali. Poi siamo saliti verso il castello, imboccando prima via Nerudova dove si può vedere il palazzo dell’Ambasciata italiana, poi su per la scenografica scalinata che conduce direttamente all’ingresso del Castello. Essendo arrivati poco prima di mezzogiorno abbiamo aspettato il cambio della guardia che si svolge ogni ora, ma a mezzogiorno si aggiunge anche la banda che si affaccia simpaticamente dalle finestre del Palazzo. Quindi inizio del tour del castello (costo del tour completo 300 Kc) sotto la pioggerellina e con un vento gelido. Il tour completo fatto da noi (ma si può scegliere tra diverse opzioni) prevede la visita del Palazzo reale (bellissima la sala Vladislao), l’esposizione “Storia del castello”, la Basilica di San Giorgio, il Convento di San Giorgio con la bellissima Galleria nazionale, l’affascinante vicolo d’oro, dove si possono acquistare souvenirs e vedere la casa dove Kafka scrisse alcuni racconti, la Torre di Dalibor, la Pinacoteca del Palazzo e, per finire, la stupenda Cattedrale di San Vito...E qui veramente si fermano gli orologi! Terminato il tour, non paghi di tanta cultura (ma del resto io ed il mio fidanzato siamo laureati in storia dell’arte), ci siamo diretti verso il Palazzo Stenberg, situato nella piazza antistante il Castello, dove c’è la Galleria Nazionale con la Collezione di arte europea; la collezione è bellissima ed il personale cortese ed educato

Annunci Google
  • 8082 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social