Praga: un tocco di arte barocca

Dopo avere visitato molte capitale europee,in una sera di un inverno gelido, si decise che la prossima nazione che saremmo andati a visitare appena avevamo le prime ferie, era la rep. Caca e in modo particolare la sua capitale Praga ...

  • di albe izs
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Dopo avere visitato molte capitale europee,in una sera di un inverno gelido, si decise che la prossima nazione che saremmo andati a visitare appena avevamo le prime ferie, era la rep. Caca e in modo particolare la sua capitale Praga di cui tutti mi ahanno sempre parlato bene e di andare a visitarla il piu' presto possibile... Praga, ha differenza di molte altre capitali europee non è molto grande come citta' anzi è una citta' piccola divisa in due grandi tronconi: la parte vecchia(chiamata anche Stare Mesto)e la parte nuova ( detta Mala Strana).Il turismo in questa piccola citta' del nord c'è sempre in modo particolare in primavera quando fa un po' piu' caldo e quando la citta' incomincia a riempirsi di mille colori dei fiori che ricoprono ponti e le varie abitazioni della citta' stessae dove cosa piu' importante il freddo non ti mette addosso la fretta di visitarla e di ritornare il piu' presto possibile in albergo a riscaldarsi.. Noi aimeè ma si fa per dire xchè io l'ho trovata magnifica anche in pieno inverno, siamo andati alla fine di novembre primi di dicembre per vederla sotto il natale; Partiti da malpensa col sole e con un po' di freddo, l'arrivo in questa capitale è stato abbastanza freddo infatti nevicava e c'erano la bellezza di - 5 gradi un freddo boia insomma...C aricati i bagagli, ci siamo diretti nel nostro albergo un meraviglioso 4 stelle proprio appena fuori dalla citta' ma a due fermate dal centro con la metropolitana.

Il giorno seguente il nostro arrivo, appena usciti per la prima visista alla citta' , la cosa che piu' mi ha colpito è il paesaggio abbasatanza desolata, grigio e triste della citta'.. Per spiegarmi meglio mi sembrava di vedere i paesaggi russi di desolazione, tristezza,malinconia che si vedono di solito nei documentari alla televisione.

Questa cosa mi ha fatto molta impressione, in modo particolare vedere la metropolitana di praga con i colori ancora tipici del comunismo sovietico: tutto quel grigio e rosso che mettono solo tristezza nell'animo di una persona; e vedre poi la vita che conducono i suoi abitanti: insomma è una nazione ancora molto povera sotto il punto di vista economico in generale come tutti i paesi dell'est ma ricca al contempo di arte sia nel campo musicale che in quello vero e proprio di opere d'arte.

Tra le principali cose da vedere a praga vi è Mala Strana, il quartiere che è disteso sul fianco della collina che sale il castello; presenta un insieme architettonico armonioso e omogeneo dove si aprono esclusivi giardini e romantiche piazzette. In questo quartiere, da vedre assolutamente la chiesa di san nicola che è ancora il cuore del borgo, la silenziosa piazza Maltezjke, la pittoresca via Nerudova, il celebre Palazzo Wallenstein(primo esempio di barocco a praga) con il suo magnifico giardino, e infine la Via Reale che sale al castello.

Il Castello, fino al 1300 era la reggia imperiale e rappresentava il potere assoluto del sovrano che dominava la citta' dalla cima delle colline. È una citadina che racchiude tra le sue mura le glorie della nazione e che ora è stata rivalutata come residenza del capo dello stato. All' interno del castello, ci sono da visitare la cattedrale di san vito , la basilica romana di san giorgio. Se si è a praga, una gita in barca alla scoperta del fiume moldava c'è da farlo per forza se si vuole respirare quel tocco di romanticismo he è in grado di dare questa citta'; Da visitare anche il Ponte carlo che è il ponte che unisce le rive di malastrana e di staere mesto; un gigante di 500 metri onrato da 30 statue sui parapetti e da due torrioni agli estremi

  • 749 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social