Scoprendo praga

PRAGA, Dicembre 2006 Praga, questa pietra preziosa incastonata nella corona della terra. Goethe A novembre visti i giorni di vacanza che ci hanno concesso in occasione delle festività natalizie decidiamo di passare qualche giorno in una capitale europea. L’idea iniziale ...

  • di acerorosso
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

PRAGA, Dicembre 2006 Praga, questa pietra preziosa incastonata nella corona della terra.

Goethe A novembre visti i giorni di vacanza che ci hanno concesso in occasione delle festività natalizie decidiamo di passare qualche giorno in una capitale europea.

L’idea iniziale ci indirizza a Vienna, ma purtroppo non riusciamo a trovare un volo aereo consono alle nostre esigenze e, quindi, decidiamo di “ripiegare” su Praga, capitale ceca.

Dopo diverse ricerche in internet iniziamo la fase di preparazione del viaggio che prevede le diverse prenotazioni e la progettazione dello stesso viaggio.

Per comodita’ di orari alla fine scegliamo di partire da Malpensa, invece che da Orio al Serio perche’ in questo modo riusciamo a sfruttare meglio le giornate di soggiorno.

Fra le diverse agenzie online optiamo per Travelprice, che ci offre un volo aereo da Malpensa per Praga con Czech Airlines, compagnia di bandiera ceca con un prezzo decisamente inferiore rispetto ad Expedia, Opodo o similari. Dopo il primo passo della prenotazione del volo aereo, ecco un’altra “impresa” la scelta dell’hotel. Controlliamo anche qui le diverse opzioni offerte da internet e fra tutte scegliamo Bookings.Com tramite il quale prenotiamo un hotel 4 stelle, l’Hotel U Kocku in Karlova 44 a poche centinaia di metri dal famosissimo Karlov Most, meglio noto come Ponte Carlo.

Il lavoro di prenotazione e’ terminato ed ora, in attesa della partenza, non ci resta che studiare la guida turistica che, anche questa volta, e’ una Routard.

27 dicembre Eccoci all’inizio di una nuova vacanza che, come sempre, si apre con una levataccia.

Infatti, noi tendiamo a scegliere voli aerei di prima mattina per guadagnare una giornata e, quindi, anche questa mattina la nostra sveglia suona piuttosto presto.

Alle 5.00 lasciamo la nostra casetta e partiamo in direzione Malpensa dove lasciamo la nostra auto al parcheggio Ciglione, prenotato in anticipo e praticamente strapieno.

Paghiamo il parcheggio (20 euro) e con la navetta raggiungiamo il terminal 1 dove senza alcun problema disbrighiamo le varie formalita’ ed antriamo nell’area imbarchi.

Malpensa e’ avvolta da una nebbia abbastanza fitta tanto da far slittare il nostro decollo di circa un’ora, mentre sui monitor numerosi voli vengono cancellati.

Siamo fortunati e, nonstante il ritardo, il nostro aereo decolla e dopo poco piu’ di un’ora atterriamo all’aeroporto. L’aeroporto e’ veramente molto bello e moderno ed in brevissimo tempo riusciamo anche a ritirare i nostri bagagli.

.... Ora non ci retsa che cercare di arrivare in centro citta’.

Seguiamo le indicazioni fornite dalla nostra Routard ed acquistiamo il biglietto per l’autobus 119 che ci porta alla stazione Dejvica della metropolitana. Il biglietto e’ veramente molto economico e con 40 corone ceche in due raggiungiamo, in poco piu’ di mezz’ora il centro citta’.

Alle 11.40 arriviamo in via Karlova dove si trova il nostro hotel, l’hotel U Kocku. L’hotel e’ stato ricavato in un palazzo del 14° secolo suddiviso su 6 piani.

Ci viene assegnata una stanza al sesto piano veramente enorme con addirittura due divani in pelle.

La giornata e’ veramente molto bella con un cielo azzurro e, appena sistemati i bagagli, lasciamo la camera per la scoperta della citta’.

Usciti dall’hotel ci dirigiamo verso il quartiere di Malastrana, uno dei quartieri di Praga rimaneggiato più volte nel corso degli anni.

Il maggiore punto di interesse del quartiere e’ il Karluv Most, noto come Ponte Carlo considerato uno dei must della citta’. Si tratta di un ponte esclusivamente pedonale; inizialmente era costruito in legno e dopo la ricostruzione in pietra in seguito ad una alluvione prese il nome di Ponte Carlo, in onore al re tanto amato dalla citta’. Il ponte si regge su 16 pilaastri in pietra e, oltre ai numerosi turisti, e’ animato da tantissimi artisti che offrono diverse forme di arte

  • 1000 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social