Bangui

Sono un imprenditore romano con la passione dell'africa, tutta la mia vita è all'impronta de''africa, moglie, figlia, attività, viaggi.. la settimana scorsa per lavoro sono andato nella repubblica centrafricana, non credo al mondo esista niente di simile, ma più che ...

  • di Roberto Di domenico
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: da solo
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro

Sono un imprenditore romano con la passione dell'africa, tutta la mia vita è all'impronta de''africa, moglie, figlia, attività, viaggi..

La settimana scorsa per lavoro sono andato nella repubblica centrafricana, non credo al mondo esista niente di simile, ma più che raccontare la mia esperienza e descrizione del viaggio, su richiesta delle autorità locali con cui intrattengo relazioni avendo delle attività in loco,il ministro del turismo mi ha pregato di far conoscere il paese e cercare di trovare persone interessate a visitarlo.

La capitale Bangui è situata sul fiume Eaubangui dal mio hotel Bangui affacciandomi vedevo le coste dello Zaire a poche centinaia di metri oltre il fiume, il quale è costantemente navigato da piroghe in legno dei pescatori locali, e con cui si possono fare delle escursioni, sono stato accompagnato a Mbaiki dove ho potuto vedere il popolo dei pigmei, dopo 8 ore di fuoristrada siamo arrivati nei pressi del villaggio e invitati da alcuni militari governativi, pian piano sono arrivati gli abitanti del villaggio, abbiamo offerto come consigliati del sale e dei fiammiferi, vinta la diffidenza iniziale siamo andati al villaggio,e tutta la notte intorno al fuoco hanno ballato e abbiamo mangiato, non stò a dire che tipo di carne, ma non essendo conosciuto turisticamente, metà della tribù non aveva mai visto un bianco, e gli altri avevano solo visto dei bianchi di delegazioni ed organizzazioni internazionali, non certo turisti, e quindi si mangia quello che loro hanno a disposizione, si beve vino di palma, una bevanda estratta dalle palme e fermentata, si dorme quindi in capanne fatte con foglie di banano.

La mattina siamo ripartiti percorrendo ed attraversando minuscoli ed affascianti villaggi, nei giorni successivi sono stato accompagnato a vedere i gorilla, il lago dei caimani, gli elefanti, insomma per chi volesse vedere la vera africa, non costruita a misura dei turisti, certamente con i disagi, è necessario un grande spirito di adattamento, ma credetemi sarà un viaggio ed una esperienza indimenticabile.

Non sono un professionista nel raccontare esperienze di viaggio, se qualcuno è interessato a questa esperienza, e se si raggiunge un numero sufficiente, posso adoperarmi per organizzare il viaggio e il programma, non esistono tour operator, o almeno non credo, io posso adoperarmi poichè intrattengo relazioni con il governo locale, e posso farlo dall' "interno" del paese .

  • 903 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. lallos
    , 14/9/2010 11:46
    Ti ringrazio anticipatamente per la tua futura risposta, vorrei fare un viaggio nella vera africa quella con la A maiuscola e per questo che ti chiedo anche se sara' per il prossimo anno qualche dritta sopratuto qualche indirizzo per affrontasre un tipo di viaggio del genere (vaccinazioni varie, medicinali, e sopratutto come organizzarmi a livello di guide etccc...)grazie mille FRANCESCO.

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social