Romagna per tutte le stagioni: Ravenna

Un itinerario in città consigliato dalla guida per caso Marcello

  • di marviu
    pubblicato il

Cripta Rasponi e Giardini Pensili. Si entra da piazza San Francesco e attraverso una porticina in legno si è catapultati in un ambiente fuori dal tempo. Avventuratevi nella cripta per ammirare i mosaici policromi a motivi ornamentali del VI secolo d.C. e lasciatevi cullare dal rumore della fontana e dai cinguettii degli uccellini.

Domus dei tappeti di pietra. Si accede dalla Chiesa di Sant'Eufemia a questo importante sito archeologico sotterraneo scoperto per caso durante lavori per un garage. Ci sono mosaici appartenuti a un'abitazione privata bizantina che colpiscono il visitatore per il loro ottimo stato di conservazione, da non perdere la "Danza dei Geni delle quattro stagioni" e la figura del "Buon Pastore".

Museo Tamo. Fate un salto in questo innovativo museo collocato dentro la chiesa trecentesca di San Nicolò che propone un percorso didattico e interattivo sulla storia del mosaico dall'epoca antica sino alle produzioni contemporanee.

Il giardino Rasponi o delle erbe dimenticate. È l'orto botanico cittadino con ingresso gratuito, un angolo di verde al cui interno vengono coltivate sia erbe antiche che di uso quotidiano.

Per chi resta in città un paio di giorni sarebbe interessante spendere qualche ora al teatro Dante Alighieri (su www.teatroalighieri.org si trova tutta la programmazione), il teatro è molto bello e l'unico modo per vederlo è assistere a uno spettacolo poiché non è visitabile.

LA GENTE

Curiosità: Ravenna è la capitale del Mah-Jong. I ravennati amano giocare a questo gioco cinese da tavolo: si narra che sia arrivato via nave nel 1923 portato dai cinesi che fuggivano dalla loro patria per la Rivolta dei Boxer; i mah-jong furono apprezzati dalla gente ravennate, che vedeva giocare i cinesi quando la sera si ritrovavano sotto i lampioni nella zona di San Vitale. E fu proprio a Ravenna che nacquero i primi produttori di questo gioco.

DOVE DORMIRE

Per chi arriva in treno tutta la zona del centro storico va bene, mentre per chi arriva in macchina è consigliabile cercare un alloggio con parcheggio limitrofo al centro storico dove è molto complicato girare con l'auto. A cinquecento metri dalla Basilica di San Vitale il B&B Casa Masoli offre eleganti camere all'interno di un edificio del XVII secolo.

COSA MANGIARE

La Romagna gode di un'ottima fama dal punto di vista enogastronomico e Ravenna non delude le aspettative. Consiglio Cà de Vèn, in un antico palazzo adiacente alla Basilica di San Francesco, per gustare i piatti tipici romagnoli come cappelletti e strozzapreti al ragù e la piadina accompagnata da salumi e formaggi della zona. Per un pasto più veloce ma altrettanto di qualità recatevi alla bottega di pasta fresca e piadina della Stefy in via Ferruzzi. Un posto originale dove cenare è il Mariani Lifestyle (www.mariani-ravenna.it), ricavato da un ex cinema con ristorante, pizzeria e caffetteria. Il locale propone diversi eventi e per gli appassionati di fumetti si può cenare nel Diabolik Restaurant & Cafè con una selezione di birre alla spina in tema Diabolik. Se volete gustare un buon caffè o sorseggiare un calice di vino in un'atmosfera universitaria c'è il Caffè Letterario di via Diaz. Per cominciare al meglio la giornata di visita alla città fate una tappa alla pasticceria Veneziana di via Salara (da provare le loro francesi).

Marcello (Marviu)

Guida per caso della Romagna

  • 3552 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. marviu
    , 31/3/2016 11:46
    Segnalo il link per l'utile applicazione GetCoo : www.getcoo.com

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social