Viaggio alla scoperta del Rajasthan e Varanasi

Eccoci di ritorno dal nostro viaggio in India, con gli occhi colmi di meraviglie e il cuore di emozioni

  • di GIOENA
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Un viaggio in India non può lasciare indifferenti, tutto è diverso dal nostro modo di vivere, di pensare, di pregare. I nostri cinque sensi sono stati messi subito alla prova: odori, sapori, rumori, i clacson che suonano in continuazione, visi, abiti colorati, le strade, le mucche ovunque che passeggiano indisturbate.

Il nostro tour inizia da Delhi, visitiamo la moschea del venerdì, il tempio Sikh, il minareto di Qutub, India Gate, il museo dedicato al Mahtma Gandhi. Sulla guida avevamo letto del nuovo tempio Swaminaryan Akshardham, chiediamo al nostro autista di portarci, è abbastanza fuori, ma non lontanissimo. Non possiamo portare con noi macchine fotografiche e borse, quindi lasciamo tutto in macchina, ad eccezione dei portafogli. Dopo vari controlli ed una lunga fila riusciamo finalmente ad entrare. Non lo possiamo definire un tempio vero e proprio, rispetto a quelli visti successivamente, ci sono molte cose da fare al suo interno, oltre alla preghiera. Si fa un giro su una canoa per vedere scene di vita dell’antica India, vengono proiettati filmati inerenti la vita di Lord Swaminaryan, ci sono le fontane con la musica, un ristorante. E’ una struttura di recente costruzione, una via di mezzo tra tempio e parco divertimenti.

Dopo aver visitato Delhi iniziamo il tour del Rajasthan. Lo Stato del Rajasthan è la terra dei Maharaja, dei regni ricchi di palazzi situati ai limiti del deserto del Thar. Questi palazzi sicuramente potrebbe essere tenuti meglio, ma nonostante tutto rendono ancora molto bene l’idea degli antichi splendori. La nostra prima meta è Mandawa, nella regione di Shekhawati. Mandawa è famosa per il forte e soprattutto per le sue haveli. Sinceramente non ci hanno fatto impazzire, diciamo che è una tappa necessaria per spezzare il lungo tragitto tra la capitale e Bikaner. Le principali attrazioni di Bikaner sono la fortezza di Junagarh ed il tempio di Karni Mata, meglio conosciuto come tempio dei topi.

A Jaisalmer ci fermiamo 2 notti, è molto bella questa città ai confini con il deserto. Prima del tramonto ci dirigiamo verso le dune, dove ci aspettano i cammellieri. Saliamo a bordo e dopo un breve tragitto arriviamo in cima, dove attendiamo il tramonto in compagnia di locali, di gente che balla e canta. Bella esperienza, meglio la seconda parte rispetto alla cammellata.

Il giorno dopo lo dedichiamo alla visita della città, del forte e delle haveli. La fortezza, tutta color ocra, è circondata da mura, ci si arriva tramite una breve salita, attraversando delle porte intagliate. Al suo interno si sviluppa la cittadella, abitata, ricca di negozi e di palazzi decorati. Bello avvicinarsi alle abitazioni e vedere scene di vita quotidiana.

La prossima tappa è Jodhpur, la città blu. Il Mehrangarh Fort, molto imponente, arroccato su di una collinetta, è senza dubbio l’attrazione principale. Visitiamo l’interno, costituito da sontuose sale e dal Mehrangarh Museum, con l’aiuto delle audio guide che ci hanno consegnato all’ingresso.

Udaipur, la città più romantica del Rajasthan. Il City Palace è maestoso, con i suoi giardini, gli ambienti, i dipinti che rappresentano scene di vita e ritratti dei Maharaja. La seconda parte della giornata la passiamo passeggiando per i vicoli della città, come sempre è divertente fermarsi con le persone che si incontrano. Gli indiani sono molto curiosi, chissà, probabilmente pensano che noi italiani viviamo in un eden, senza alcun tipo di problemi. Sapessero! Alla sera il nostro driver Mahendra ci porta al cinema, a vedere un tipico film di Bollywood. Ci spiega la trama, i dialoghi naturalmente non li capiamo perché sono in lingua locale, ma ci divertiamo ugualmente. Anche in India ci sono le multisale, con popcorn a diposizione per chi fosse interessato

  • 4905 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social