Cinque giorni in Qatar

In giro per i mercati, i vicoli e i negozi di Doha, poi nel deserto per raggiungere Inland sea

  • di perkri79
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Abbiamo deciso di unire agli Emirati Arabi una visita di cinque giorni in Qatar. La mia impressione è che sia uno stato ancora lontano dall'essere un'attrazione turistica. Doha si presenta come un cantiere aperto, la capitale si prepara ad ospitare i mondiali di calcio 2022, perciò ci sono strutture e grattacieli in costruzione ovunque. Ad esempio, in zona centrale stanno costruendo il museo più grande di tutto il medio oriente. Le attrazioni che troviamo, escludendo il Museo di arte Islamica e il Souq Waqif, al momento risultano poco interessanti e la maggior parte è chiusa ai turisti poichè in fase di ristrutturazione o ampliamento. Spingendosi fuori Doha l'attrazione principale è Inland sea, il cosidetto 'mare interno'. Si possono trovare alcuni forti antichi ma nulla più. Ricordarsi che il venerdi è giorno di festa, tutte le attività, musei compresi, aprono verso le 16, mentre in settimana 9-13 e 16-22.

21 febbraio

Alle 10 siamo in Hotel, posate le valigie e pranzato, con un taxi ci dirigiamo al Museo di Arte islamica. All'interno si trovano bellissime collezioni antiche provenienti dal Medio Oriente, India e Spagna. Ho trovato la visita al museo molto interessante. Nel primo pomeriggio abbiamo passeggiato lungo le bellissime Corniche di Doha, spingendoci fino ad 'al Bidda Park'. Nel tardo pomeriggio decidiamo di andare al City center Mall, un centro commerciale che si trova nel distretto finanziario di Doha, dove ceniamo. Questo centro commerciale ha al suo interno una pista di pattinaggio su ghiaccio e un'area giochi per bambini.

22 Febbraio

Alle 9 di mattina in hotel ci aspetta la nostra 4x4 con autista per una gita all'Inland sea. Un tratto di costa che rientra formando una specie di lago tra le dune del deserto nell'estremo sud del Qatar. Punto di partenza per la gita è il Sealine Beach resorte. Da qui si percorrono in Jeep circa 50 km in mezzo al deserto sulle dune fino ad arrivare al 'Mare interno'. Nel primo pomeriggio relax in un campo beduino in riva al mare e ritorno in Hotel verso le 16,30. Il deserto del Qatar ha un colore giallo-beige e non l ho trovato pulito come il deserto degli Emirati Arabi. Comunque vale la pena fare questa gita in mezzo alle dune del deserto. Per organizzare il tutto potete rivolgervi tramite email alle Agenzie locali o direttamente al vostro albergo. Noi abbiamo prenotato la gita prima di partire contattando direttamente l'agenzia Arabian adventure di Doha. Verso sera cena in un ristorante del souq waqif.

23 Febbraio

Verso le 9,30 ci dirigiamo al Souq Waqif. Questo mercato è veramente interessante, ci sono negozi di ogni genere, dai souvenir alle spezie,dalle stoffe agli animali. È molto frequentato dai locali che durante la giornata, terminati gli acquisti, si riposano nei tanti bar e ristoranti presenti fumando la shisha. Da qui ci dirigiamo al vicino forte di doha, alla grande moschea e alla torre dell'orologio. Torniamo al souq e pranziamo in uno dei molti locali del mercato. Verso le 15 ci dirigiamo al centro di cultura islamica 'Fanar'. Qui ripercorriamo la storia dell'Islam e dei suoi principi fondamentali. Terminata questa interessante visita torniamo al Souq Waqif e ci perdiamo tra i suoi tanti vicoli e negozi. Ceniamo al ristorante siriamo Damasca, veramente ottimo.

24 Febbraio

Verso le 9,30 ci dirigiamo lungo le corniche, all'altezza di al Bidda Park dove con un Dhow facciamo un'escursione di un'ora all'interno della baia di Doha. Dopo essere passati vicino al museo di arte islamica, l'imbarcazione ci porta nelle vicinanze del diplomatic district da dove si possono ammirare tutti gli hotel più famosi e i numerosi grattacieli. Terminata la gita, continuamo a piedi lungo le corniche fino ad arrivare nelle vicinanze dello Sheraton park. Nel primo pomeriggio ci dirigiamo al Katara Cultural Village. Questo sito che riproduce un antico villaggio è in fase di ampliamento, al suo interno vi sono ristoranti, un anfiteatro, una moschea, una bella spiaggia con lungomare. Sicuramente la visita a questo complesso turistico va effettuata in occasione di eventi, manifestazioni e concerti. Nel pomeriggio decidiamo di visitare il Villagio shopping Mall, un grosso centro commerciale nella zona dell'Aspire Park. Veramente carino, l'interno è una riproduzione di Venezia, con case in stile veneziano, ponti e canali navigabili con gondole. Presente all'interno un parco giochi per bambini ed una pista di pattinaggio su ghiaccio. Ceniamo in uno dei tanti ristoranti del centro commerciale

25 Febbraio

Con una macchina a noleggio lasciamo Doha e ci dirigiamo verso nord nella cittadina di Al Khor per visitare il museo. Purtroppo lo troviamo chiuso. Decidiamo così di fare una passeggiata lungo la spiaggia e visitare la vicina torre del vento e il porto dei dhow. Delusi da questa cittadina che offre veramente poco, decidiamo di dirigerci verso Al Ruweis, piccolo villaggio sito nell'estremo nord del Qatar, ma causa del fortissimo vento che sollevava sabbia lungo l'autostrada e rendeva difficile la guida, decidiamo di tornare a Doha. Nel pomeriggio decidiamo di tornare al Souq Waqif per dedicarci agli ultimi acquisti e dopo aver cenato nuovamente all'ottimo ristorante Damasca, torniamo in albergo per preparare le valigie.

  • 13317 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social