Vieni a ballare in Puglia: Salento e Valle d'Itria

Dopo tanti viaggi piuttosto faticosi in giro per il mondo, questo è l'anno del relax. Ci concediamo una vacanza dai viaggi, la Puglia ma un po' fuori stagione – metà settembre – per evitare la confusione dei mesi estivi

  • di antonella.p
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Dopo tanti viaggi piuttosto faticosi in giro per il Mondo, questo è l'anno del relax ! Ci concediamo una Vacanza dai Viaggi, la Puglia ma un po' fuori stagione – metà settembre – per evitare la confusione dei mesi estivi.

Optiamo di evitare il volo, tutto sommato comodo Genova/Bari, per poter portare la nostra auto ma soprattutto le nostre biciclette che ci consentiranno di muoverci liberamente evitando il più possibile l'uso della macchina una volta giunti a destinazione. Il viaggio però è molto lungo e così, almeno per l'andata decidiamo di fare una tappa intermedia a Termoli. Questa cittadina, base comodissima anche per visitare le vicine Isole Tremiti, si rivelerà una piacevolissima tappa: un bel centro storico curato e caratteristico e un adiacente centro moderno vivacissimo.

In Salento abbiamo affittato una villetta per una settimana a Pescoluse, sulla costa jonica salentina www.lefanciulle.it da una famiglia che gestisce anche l'adiacente B&B. La casa è molto comoda e pulita, a pochi colpi di pedale da ampie spiagge e dal lungomare di Torre Vado. Il periodo, ci accorgiamo subito, non è 'un po' fuori stagione' ma 'completamente fuori stagione', molti stabilimenti e chioschi sul mare sono già chiusi, è vero che cercavamo la tranquillità ma... forse così è anche un po' troppo... Pescoluse è un piccolissimo centro, diventato famoso negli ultimi anni per una furba operazione di marketing di uno stabilimento balneare con l'accattivante nome di 'Maldive del Salento'...beh, noi alle Maldive ci siamo stati e dobbiamo ammettere che è tutta un'altra cosa ma, tutto sommato, la sabbia e il mare sono proprio belli. Noi amiamo di più le zone un po' selvagge e così evitiamo l'affollato e blasonato stabilimento spostandoci verso Torre Pali dove si trovano ampie spiagge libere semi deserte.

Nel corso della settimana faremo due escursioni: un giorno verrà dedicato alla visita della costa adriatica del Salento. Partiamo da Pescoluse lungo la litoranea diretti alla Punta del Tacco: Santa Maria di Leuca da dove si gode un bel panorama sui due mari, successivamente risaliamo fino a Castro dove visitiamo la Grotta marina di Zinzulusa e Otranto dove rimarremo incantati dal colore del mare blu elettrico che si affaccia sulla piazza principale della cittadina. Infine, a degna conclusione della giornata, ci fermiamo a nord di Otranto sulla spiaggia di Baia dei Turchi.

La zona è molto bella, così come anche il mare ma la spiaggia è strettina e...non osiamo pensare cosa possa essere ad agosto dato che già in un giorno infrasettimanale di metà settembre era molto affollata.

La seconda escursione sarà a Gallipoli, a pochi km da Pescoluse, una cittadina molto animata e molto suggestiva con le luci della sera.

La terza escursione prevista era una gita a Punta Prosciutto, altra spiaggia sabbiosa della costa jonica ma...dato che il mare nella nostra zona era molto bello...abbiamo desistito, il viaggio, tutto in statale, era piuttosto lunghetto – 1h30.

Terminata una splendida settimana di sole settembrino ci spostiamo verso nord, in Valle d'Itria ovvero passiamo dalla provincia di Lecce a quella di Bari. Nel tragitto verso 'nord' sicuramente avrebbe meritato una tappa per visita per i famosi monumenti barocchi di Lecce ma il fatto di avere bagagli e bici al seguito caricate sulla macchina ci ha scoraggiato.

Prima tappa in Valle d'Itria è la città bianca di Ostuni, veramente incantevole, il primo impatto con questa zona della Puglia esprime un carattere diverso rispetto al Salento, sicuramente qui il turismo è decollato prima ed è ancora vivace anche a metà settembre

Arriviamo ad Alberobello sotto una fortissima grandinata e, a fatica, riusciamo a trovare la strada per la masseria che abbiamo prenotato per le prossime due notti www.bebmasseriamazzalorsa.it. Il tempo di sistemare i bagagli, e via... si visitano le Grotte di Castellana... che dire... un percorso di 3km sotto terra, 3km di meraviglie, 2h di visita...imperdibile!

Ultimo giorno in terra di Puglia e ultimo giorno di incanto: visitiamo la spettacolare Alberobello, un vero museo a cielo aperto e la bellissima Polignano a Mare. Durante il tragitto chilometri di campagne in terra rossa e ulivi secolari.

Un ultimo commento: bella la nostra Italia!

Buon viaggio e se avete bisogno di ulteriori informazioni mi trovate su antonella.piccin1@virgilio.it

  • 10360 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social