Pasqua in Puglia

Weekend nel tacco d'Italia con tappa a Matera, tra splendidi paesini, ottimo cibo e l'immancabile visita ai parenti

  • di Rudy72
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Decidiamo di passare la Pasqua del 2015 in maniera inusuale per noi: 4 giorni in Puglia, in compagnia di una coppia di amici che vive a Londra, ma il cui ragazzo ha il padre a San Vito dei Normanni (Brindisi).

03 aprile 2015

Lasciamo l'auto all'abituale Jet Park e con il volo Easy Jet delle 10.40 da Malpensa siamo a Brindisi alle 12.15, con 10 minuti di anticipo. Il cielo è coperto e c'è molto vento. Ritiriamo alla Hertz l'auto prenotata, una carinissima Fiat 500 che ci terrà compagnia per questi 4 giorni. Raggiungiamo in meno di 30 minuti il nostro alloggio a San Vito dei Normanni, il B&B Domus Rustica. Un B&B grazioso con sole 3 camere. La padrona di casa è molto cordiale e ci dà anche delle dritte su alcuni ristoranti. Verso le 13.30 ci vediamo con Christine ed Emanuele che ci portano a pranzo all'Osteria Pugliese a Ceglie. Trattoria con cucina casalinga davvero ottima. Tutti i piatti sono preparati con ingredienti freschissimi. Fantastica la purea di fave con cicoria. Abbandoniamo il tavolo verso le 15.30 davvero pieni e andiamo a visitare la vicina Ostuni. Il cielo è ormai privo di nubi grazie al forte vento e il bianco delle case risalta ancora di più. È presto e c'è tempo per una veloce passeggiata a Cisternino, un piccolo borgo anche questo di case bianche, strette l'una contro l'altra in piccoli vicoli. Sembra quasi di stare in un labirinto di gesso. Il vento è sempre più freddo e decidiamo di tornare alla base per una veloce doccia. Alle 21.30 siamo a cena a I Sapori di Mare a Carovigno; mangiamo più per golosità che per fame poiché siamo ancora parecchio sazi dal pranzo. Si conclude così questa prima giornata in Puglia e ci è già chiaro che torneremo a casa con qualche chilo in più!

04 aprile 2015

La nostra giornata comincia con una passeggiata nel piccolo e ben tenuto centro storico di San Vito dei Normanni, che scopriamo essere stato set di alcuni film cinematografici. Poco prima delle 12 siamo a Matera, incantevole città della Basilicata, nota per le sue abitazioni scavate nella roccia delle colline. È davvero un piacere passeggiare per i vicoli che salgono e scendono dolcemente. Pranziamo in un ristorante storico Da Mario e con calma ci rimettiamo in auto alla volta di Alberobello. Il piccolo e rinomato paese è puntellato di trulli grandi e piccoli. C'è anche una "Chiesa Trullo". Purtroppo si è ripresentato il vento pungente di ieri e ci rintaniamo in un bar per una cioccolata calda. Rientriamo al B&B nel tardo pomeriggio. Per la cena di questa sera avevamo prenotato ieri alla Locana di Nonna Mena, trovato grazie a TripAdvisor. Il ristorante è piccolo e la prenotazione è vivamente consigliata. Mangiamo davvero benissimo e a un prezzo decisamente contenuto. Facciamo una breve passeggiata nel centro del paese che inizia a popolarsi di giovani per raggiungere il massimo della vitalità verso l'1. Noi però a mezzanotte salutiamo i nostri amici... domani ci attende una giornata impegnativa: la Pasqua dai miei parenti!

05 aprile 2015

Siamo svegliati da un temporale verso le 7.00 ma fortunatamente si tratta di una cosa passeggera. La giornata di Pasqua è dedicata ai parenti di Emy. L'ultima volta che è stata in Puglia era bambina, per la precisione 30 anni fa e non si può proprio non andare a salutare zia e cugini. Arriviamo ad Andria per le 11.30 e dopo un veloce saluto ai parenti facciamo subito un salto a Castel del Monte, certamente una costruzione unica nel suo genere e ben conservata

  • 4044 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social