Altamura, Matera, Trani, Castel del Monte

Un weekend in Puglia e Basilicata per ammirare cattedrali, castelli, grotte e paesi caratteristici

  • di airada
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

È da molto tempo che volevo visitare i famosi “Sassi di Matera”, la cattedrale di Trani (che avevo visto solo di sera, all'esterno) e il misterioso Castel Del Monte: quindi, appena mi si è presentata l'occasione, che comprendeva tutti questi luoghi in un weekend, l'ho presa al volo, incoraggiata da un'amica, che mi ha proposto la gita. Consiglio vivamente quest'itinerario, ricco di posti interessanti ed affascinanti, non molto distanti tra loro, densi di storia ed atmosfera.

Sabato 4 maggio: Pescara-Altamura-Matera

Sveglia alle 5, perché si parte alle 6.30, in bus. Il tempo è bello, il bus comodo e cerco di appisolarmi prima della sosta d'obbligo. All'Autogrill siamo già in Puglia e si vede dagli enormi panini farciti esposti nei banchi. Arriviamo ad Altamura (centro delle Murge, molto famoso per il suo pane speciale) verso le 11.

Credevo di avere una guida e non mi sono proprio documentata sulle cose da vedere, ma in fondo non sono molte e la cittadina è piccola. Dal parcheggio ci avviamo a piedi verso il centro storico, che mi stupisce perché è molto carino: si entra passando attraverso una porta, che immette sul corso principale, lastricato con pietra chiara (è intitolato al grande Federico II di Svevia, che, all'inizio del 1200, fece ricostruire la città, precedentemente distrutta, chiamandola Altamura per le sue mura megalitiche). Sulla sinistra, in uno spiazzo, è esposto un simpaticissimo “Maggiolino” Volkswagen, tutto dipinto con disegni vivaci e tanti fiorellini lilla al posto del cofano! Poco oltre la Chiesa romanica di S. Nicola dei Greci, della prima metà del 1200, con un bellissimo rosone. Mi colpiscono gli eleganti negozi che si affacciano sulla strada, specialmente quelli che vendono borse, valige ed accessori.

Tutta la città è bardata con bandiere bianche e rosse, perché domani è la festa della patrona Santa Irene: c'è infatti anche una doppia banda, che si alterna dalla parte destra e sinistra della Cattedrale di Santa Maria Assunta, il monumento più importante di Altamura, tutta bianca e imponente, situata all'angolo di piazza Duomo. Fu fatta costruire, nel 1232, sempre da Federico II (unico edificio sacro da lui realizzato) e soggetta solo all'Imperatore ed alla Santa Sede. E' in stile romanico pugliese, con influenze del gotico federiciano, caratterizzato da influenze orientali, come nella bifora della facciata. Gli studiosi sono discordi sulla possibilità che l'orientamento della chiesa sia stato invertito, smontando l'intera facciata, con portale e rosone, e riposizionandola dov'è ora, ad est, invece che ad ovest. Originariamente aveva un solo campanile, al quale ne è stato aggiunto uno simmetrico. Ammiro le due torri (a tre ordini, separate da una loggetta con una statua della Vergine) che si stagliano sul cielo azzurro. Il rosone è un capolavoro della scultura pugliese: ha 15 raggi ed al centro il bassorilievo dell'Agnus dei. Il portale è un vero trionfo di decorazioni e sculture, con soggetti biblici: è racchiuso in una struttura sporgente, sostenuta da colonne appoggiate su due leoni.

All'interno stanno celebrando la Messa e cerchiamo di fotografare con discrezione le due bellissime acquasantiere, il pulpito in marmo scolpito (che sta all'ingresso) ed il particolarissimo presepe della fine del cinquecento, con in primo piano la Madonna incoronata, il bambino, S. Giuseppe ed in alto, il castello con il paese. Diamo un rapido sguardo al resto dell'interno, a tre navate, suddivise da colonne e pilastri e sormontate dai matronei. Il marmo usato è policromo, con stucchi dorati, che spiccano sull'azzurro del soffitto

  • 50649 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Ruben Terlizzi
    , 16/11/2015 19:28
    MATERA E' STUPENDA
    ************************
    www.sassidimatera.net
    www.quovadisnetwork.com

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social