Il mare, la lavanda, il lago, la montagna: la Provenza

Il nostro viaggio in famiglia alla scoperta della lavanda in fiore, dei villaggi e della montagna provenzale

  • di Kastamat
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 4
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Vorrei raccontare il nostro weekend lungo alla scoperta della straordinaria Provenza, una regione fantastica. Un viaggio di famiglia, con bambini piccoli piccoli, ma alla portata di tutti, basta non avere fretta...

G1 (CIRCA 500 KM)

Partiamo all’alba in direzione Francia. Un temporale rinfrescante ci accompagna da Genova per tutta la Liguria di Ponente. Ci fermiamo per una sosta poco prima della frontiera in modo da far colazione e nutrire il piccolo. Verso le 8.30 abbiamo già passato Nizza e iniziamo a subire l’aumento del traffico. Per fortuna ci siamo pianificati la giornata in modo da poter far tutto con calma. Ci fermiamo ad Antibes per trascorrere la mattinata in spiaggia e goderci un po’ di mare. Pranziamo in un locale di fronte al Casinò e approfittando della digestione sonnolenta dei bambini ci rimettiamo in marcia verso Aix non prima di aver fatto un giro (in macchina) sulla Croisette di Cannes. Maciniamo diverse ore di autostrada e prendiamo anche un bell’acquazzone all’altezza di Saint Maximin, poco prima di Aix. Arriviamo in hotel nel paese di Puyricard verso le 17.30, sistemiamo le pratiche di checkin e siccome è uscito di nuovo il sole ne approfittiamo per tuffarci in piscina una volta scaricati i bagagli. Dopo esserci rilassati e aver ricaricato un po’ le batterie facciamo cena in appartamento e dopo cena andiamo a conoscere Aix en Provence. Parcheggiamo in centro e siccome c’è il mondiale e sta giocando la Francia il traffico è pressoché inesistente. È veramente piacevole passeggiare lungo il corso Mirabeau partendo dalla fontana fino ad addentrarsi nella città vecchia, con le sue vie irregolari e le vecchie mura. Molto bella la Cattedrale di Aix così come la chiesa di Saint-Jean-de-Malte. La piazzetta del municipio con l'Hotel de Ville è sede di un caratteristico mercato dei fiori ma a quest’ora ha lasciato spazio ai dehors dei bar e ai maxischermi. A fianco del municipio si trova c'è una torre con l’orologio. Torniamo in hotel, sorpresi di quante fontane ci siano nella città vecchia ma solo dopo scopriremo che la chiamano la città delle 100 fontane…

G2 (CIRCA 200 KM)

Partenza dopo colazione con destinazione L’isle sur Sorgue. Questa cittadina merita assolutamente una visita per ammirarne i canali che la attraversano, le ruote idrauliche (qualcuna ancora funzionante), le casette a bordo dei canali le loro persiane coloratissime circondate dall’edera e con i balconi fioriti. Il centro seppur molto caotico visto che non è pedonale offre molti negozietti caratteristici oltre ovviamente ad una gran quantità di bistrot e ristoranti. Le guide consigliavano di vedere la Chiesa Notre-Dame-des-Anges al cui interno sono scolpite le teste di 222 angeli, veramente molto suggestiva.

Lasciata la città a poca distanza si trova Fontaine de Vaucluse. Il paesino è molto piccolo ma ben organizzato. C’è un ampio parcheggio prima e dopo al paese dove con 4€ si può lasciare l’auto per tutta la giornata. Dal parcheggio in pochi minuti si è in paese, tagliato a metà dal fiume Sorgue. Dal paese si può risalire brevemente il fiume verso la montagna e in pochi minuti si giunge alla sorgente della Sorgue. L’accesso alla sorgente è gratuito e si giunge tramite un percorso facile, in ombra e costeggiato da acque turchesi di eccezionale bellezza. Consiglio per chi ha i passeggini: se i bambini camminano lasciate il passeggino in auto, potrebbe risultare più fastidioso che altro soprattutto nel sentiero. Ci fermiamo per fare un breve picnic a bordo del fiume ed all’ombra degli alberi così che dopo pranzo prendiamo la strada panoramica che ci porta fino a Gordes.

Il borgo arroccato di Gordes salta sicuramente all’occhio grazie alle sue case di roccia bianca che a seconda della luce del giorno assumono colorazioni diverse diverse ore della giornata

  • 4883 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social