Lavanda, mon amour

Tre giorni a zonzo per la Provenza tra borghi antichi, lavanda e città d'arte

  • di GIOVANNINI ALDO
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Questa è il classico viaggio Last Second, deciso alle 8 di un giovedì mattino, e conclusosi alle 21 del sabato sera. Avendo 3 giorni liberi io e la mia compagna decidiamo di preparare una borsa in tutta fretta e col pieno alla macchina partiamo alla volta della Provenza... il mio sogno di vedere i campi di lavanda in fiore finalmente si avvererà! Alle 13,30 siamo già a Cannes, usciamo dall'autostrada e ci dirigiamo alla volta di Grasse che dista una quindicina di km, dove decidiamo di fare una breve sosta a vedere la capitale mondiale dei profumi. Merita decisamente una visita, specie all'interno del borgo antico medievale. Dopo poco ripartiamo alla volta dell'alta Provenza e precisamente di Castellane un bel borgo tra le montagne del Verdon, con un bel centro e la Roccia del Verdon adatta agli amanti del free climbing. proseguendo si puo' ammirare costeggiando il bellissimo Lac de Castillon con le sue fredde acque azzurro turchese! Da qui abbiamo proseguito sino a Digne les Bains, localita' famosa per le sue terme e per il fatto che che è il capoluogo dell'Alta Provenza. Per finire il primo giorno abbiamo deciso di continuare sono al Borgo Antico di Sisteron con la sua cittadella muraria che svetta in cima alla montagna dove abbiamo deciso dopo piu' di 700 km di sostare per la notte dopo una cenetta ristoratrice!Il secondo giorno dopo una bella colazione in una pasticceria di Sisteron e dopo esserci fatti dare le indicazioni in Hotel ci siamo diretti finalmente nella zona della Lavanda, vale a dire il Plateau de Valensole! Dopo un centinaio di chilometri finalmente siamo arrivato sull'altopiano di Valensole da dove abbiamo finalmente cominciato a "godere" dei bellissimi campi coltivati a lavanda, una sterminata sequenza di campi da Valensole a Puimoisson e poi a Riez, campi di lavanda color viola intervallati da campi di girasole, da piantagioni di mandorlo, una vera delizia per gli occhi e per l'olfatto visto i profumi nell'aria! Una visita meritano anche i paesi di Valensole, di Puimoisson e di Riez caratteristi provenzali e ricchi di prodotti in vendita sulla lavanda! Dopo alcune ore di Lavanda siamo andati a vedere il Lac de sainte Croix col suo relativo paesino, bellissimi, pieni di turisti e gente alla ricerca di refrigerio. Per la serata decidiamo di partire e dirigerci verso Aix en Provence che dista poco meno di 70-80 km e troviamo subito un bel hotel (Hotel Le Mulin) a 10 minuti dal centro dove ci rilassiamo con una bella doccia e poi nuovamente in centro per la meritata cenetta. Aix en Provence ci appare sin da subito una bella cittadina, curata, elegante, che ricorda veramente le città e la vita provenzale, ricca di viuzze, brasserie, ristorantini, piazzette, fontane... è la città di Cezanne non per nulla!

La mattina del terzo giorno essendo una bella giornata calda la dedichiamo tutta a visitare Aix en Provence a partire dal suo bellissimo duomo, dalle piazze che casualmente essendo sabato erano ricche di mercatini di ogni genere, da quello del pesce, a quello dei fiori, dei generi alimentari, del prodotti di vestiario, le fontane, le belle chiese della parte antica e qua e là qualche cantore provenzale ad allietare l'atmosfera. Una gran bella esperienza la Provenza! Purtroppo verso le 14 dobbiamo ripartire alla volta dell'italia vista la lontananza dalla nostra città di Reggio Emilia, ripartiamo comunque soddisfatti e carichi di regalini e prodotti della lavanda!

  • 10362 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social