Provenza, la via della lavanda

Un breve viaggio nella patria della lavanda per ammirare la fioritura di questo arbusto e inebriarsi del suo profumo. Alcuni villaggi più belli di Francia sono in questa zona

  • di curiosona
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Nel periodo estivo si possono percorrere in Provenza alcuni itinerari che permettono di ammirare campi ricoperti di lavanda in fiore che in altre stagioni sarebbe poco visibile. Si attraversano deliziosi villaggi arroccati sulle morbide colline e i colori e i profumi di questi luoghi consentono di trascorrere giornate magiche e rilassanti.

Noi decidiamo di prendere l’autostrada che conduce a Aix-en-Provence, direzione Lione, e uscire a Cavaillon, il paese dei meloni piccoli ma dolcissimi, diretti a Coustellet, dove c’è il Museo della Lavanda che racchiude immagini e video sulla raccolta effettuata a macchina e la distillazione di questa pianta millenaria che viene utilizzata in profumeria ed erboristeria da oltre 400 anni. Essenziale sapere la differenza tra vera lavanda e lavandina: la prima è più pregiata per la qualità dell’olio essenziale e cresce tra 500 e 1500 m di altitudine; la lavandina è un ibrido spontaneo ma ora viene coltivato perché rende molto di più della lavanda vera e costa meno.

Riprendiamo il nostro viaggio verso Gordes, borgo affacciato su uno sperone di roccia e diventato famoso per il film con Russel Crowe “Un’ottima annata” girato nella sua piazza principale. Effettivamente è uno dei più bei villaggi di Francia e si merita la medaglia perché è un luogo vivo e vissuto con le sue stradine acciottolate che penetrano nelle case di pietra e sbucano nelle piazzette ombreggiate di tigli e platani secolari. Arrivando a Gordes ci sorprende la maestosità del castello a quattro torri rotonde e la chiesa nel cuore del villaggio. E’ qui che decidiamo di fermarci per il pranzo proprio in una brasserie di fronte al castello. Le enormi insalate miste che ordiniamo ci sembrano ancora più appetitose in questa romantica cornice.

Lungo la strada merita una sosta l’Abbazia cistercense di Sénanque, gioiello romanico che da oltre 850 anni accoglie i visitatori che arrivano dopo aver percorso una stradina tortuosa in mezzo ai boschi. L’Abbazia, semplice e spoglia, è circondata da una distesa di campi di lavanda blu-viola e davanti ai nostri occhi si presenta l’immagine apparsa spesso sulle riviste, immersi però in un profumo che al momento quasi ci stordisce. I visitatori sono numerosi e i monaci restano rintanati in zone precluse al pubblico probabilmente osservando da qualche grata la confusione all’esterno e uscendo la sera come animali selvatici godendo la tranquillità del luogo. Ne scorgiamo soltanto uno all’ingresso sotto un albero, con un cappello Panama insolito per un monaco, che si guarda intorno allibito da tanta folla che invece di visitare l’Abbazia si fionda nella boutique per fare acquisti.

Lasciamo l’Abbazia dopo la visita guidata diretti a Roussillon, villaggio situato nel parco del Luberon, chiamato il “Colorado provenzale” per il colore delle sue case che ricordano le sfumature dal rosso al giallo dell’ocra che proviene dalle grandiose falesie alle porte del paese. Dal terreno spuntano pinnacoli e guglie in mezzo al verde smeraldo degli alberi. Un percorso di un’ora ci coinvolge in un paesaggio da film western tra torrioni e ruscelli d’acqua colorata. Il caldo è veramente insopportabile e al ritorno dalla camminata ci gustiamo un delizioso gelato alla… lavanda.

La prossima meta è un altro bel paesino della zona: Lourmarin, vero angolo di Paradiso circondato da migliaia di alberi di ciliegi. Vediamo alcuni contadini che stanno raccogliendo i succosi frutti grossi e maturi e chiediamo gentilmente di comprarne un po’ da divorare subito

  • 68533 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social