Praga 2 - Il ritorno

Viaggio (dettagliato) per la seconda volta nella magica Praga

  • di Libra
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Difficilmente ritorno in città già visitate. Anche se le ho ritenute bellissime ed emozionanti, vado sempre alla ricerca del nuovo. C'è però una città in Europa per cui ho fatto un'eccezione alla regola, e sto parlando della magica e mistica Praga! Ho però voluto aggiungere altro, diminuendo il tempo per la visita a Praga (visitata in lungo e in largo già anni fa, quando me ne innamorai per la prima volta, in un viaggio in solitaria) e aggiungendo invece un'altra tappa, nella confinante regione della Sassonia, in suolo tedesco. Questa volta però non “in solitaria”...!

Ho organizzato il tutto approfittando del Ponte dell'Immacolata, prenotando anticipatamente tutto già in estate, per evitare prezzi eccessivi, soprattutto per la Germania.

Siamo partiti di venerdì mattina da Bologna, con un volo diretto della Czech Airlines per Praga. L'aereo era più che altro un elicottero per quanto fosse piccolo, e dato la mia ansietà che mi prende ultimamente quando prendo l'aereo (diventa sempre più incontrollabile, ma non me ne faccio una ragione, dato i già tantissimi viaggi fatti in passato, e mi ostino a continuare), diciamo che sono partito un po' non al top! Ma nonostante tutto, volo tranquillissimo. Partiamo in orario e atterriamo a Praga in orario!

Ci dirigiamo verso il nastro per prendere le valigie e poi andiamo ai numerosi bancomat per prelevare un po' di corone ceche. La Repubblica Ceca ha rinviato l'entrata nell'Area Euro a tempo indeterminato. Il tasso di cambio è di circa (ad oggi dicembre 2015) 1 euro = 27 corone. Anche per la città ci sono miriadi e miriadi di piccoli uffici per il cambio, alcuni molto poco convenienti e altri più convenienti, ma sinceramente non ne ho mai usufruito, ho sempre prelevato col mio bancomat dato che la mia Banca in Europa non mi applica per i prelievi alcuna commissione, così non son mai rimasto fregato. Se cambiate in aeroporto, le macchine hanno la possibilità di modificare la lingua preimpostata, così potete ritirare senza alcun tipo di problema di comprensione del linguaggio. Vi verrà chiesta la valuta, ovviamente bisogna selezionare le corone, se selezionate euro vi dà degli euro...! Sembra una banalità ma ho visto gente confondersi. Fino a qualche anno fa in realtà le macchine rilasciavano solo esclusivamente corone, ora non più.

Ci dirigiamo verso l'uscita per prendere il bus che ci porterà a una delle fermate capolinea della metro, nel nostro caso la linea B. L'aeroporto di Praga si trova a circa 15 km dal centro della città. Ci si impiegano approssimativamente 30 - 50 minuti (a seconda del traffico) per raggiungere il centro in automobile e circa 40 minuti con il trasporto pubblico (autobus + metro). Una volta giunti in volo a Praga, avrete diverse opzioni per raggiungere la vostra destinazione: trasporto pubblico, taxi, una navetta o trasporto organizzato dal vostro hotel. Il trasporto pubblico è l'opzione comunque più economica per raggiungere il centro. È facile da utilizzare, pulito, affidabile e le corse sono frequenti. Prendere i mezzi pubblici comporterà al massimo il dover fare qualche pezzo a piedi... Per utilizzare il trasporto pubblico, avrete bisogno di un biglietto da 32 Kč, che potrete acquistare al punto informazioni per il trasporto pubblico all'aeroporto, alle macchinette alla fermata o direttamente dall'autista dell'autobus (pagando un sovrapprezzo). L'unico mezzo di trasporto pubblico che parte ed arriva all'aeroporto di Ruzyně è l'autobus. L'aeroporto di Praga è servito dai seguenti autobus: Autobus 119 che va dall'aeroporto alla Metro Linea A (Nádraží Veleslavín), questo autobus è la soluzione migliore se la vostra destinazione è il centro storico di Praga (la Città Vecchia, il Quartiere Piccolo, la Città Nuova, il Castello) o qualsiasi altra destinazione lungo la tratta della linea A della metropolitana, inclusi i distretti di Vinohrady o Žižkov. I collegamenti partono con una frequenza che va dai 7 ai 20 minuti e la corsa ha una durata 13 ai 17 minuti

  • 39252 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
,
Commenti
  1. Claudio De Dilectis
    , 4/2/2016 11:33
    Ma che noia questi racconti prolissi e pedissequi, risultato di un copia ed incolla da Wikipedia!!!! Un lettore cerca informazioni su dove dormire, cosa e dove mangiare bene, trasporti etc, non certo una racconto irritante e snervante sulla storia di una citta' o nazione che sia!!!! Si presume che se un viaggiatore sceglie un posto da visitare e' perche' ha come minimo fatto una piccolo ricerca e ne e' incuriosito!!!!!
    Logorroici!!!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social