Lisbona & Azzorre, un'accoppiata vincente

Da Lisbona, la vivace capitale del Portogallo, alle remote isole dell’arcipelago delle Azzorre, dove la natura più selvaggia e lussureggiante renderà la vostra permanenza indimenticabile

  • di mariapaola79
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Quest'anno la programmazione delle vacanze estive è stata un po' sofferta.

Per una serie di motivi abbiamo dovuto nuovamente rinunciare ad una meta che puntiamo da tempo, così sotto consiglio di una coppia di amici che ben conosce i nostri gusti abbiamo preso in considerazione una destinazione di cui si sente parlare ancora molto poco: le Azzorre. Non sapevo bene cosa aspettarmi e ammetto che all'inizio ero un po' titubante, tanto che la pianificazione del viaggio ha preso timidamente forma con l'acquisto di un volo a/r su Lisbona. Alla peggio avremmo ripiegato su un “on the road” in Portogallo e Algarve. Ma quando ho iniziato a documentarmi a dovere ed ho visto le prime immagini in rete sulle Azzorre ho capito che era la scelta giusta ed ora posso affermare con grande soddisfazione che la vacanza è si è rivelata molto al di sopra delle aspettative ed è una destinazione dove mi piacerebbe tornare.

12 AGOSTO

Siamo partiti il 12 agosto alle 15,45 da Bologna con un volo di linea della TAP. Ho acquistato i biglietti direttamente sul sito della compagnia aerea verso la fine di Aprile quando i costi erano, ahimè, già lievitati. La voce Biglietti aerei sarà quella che inciderà maggiormente su questo viaggio, quindi se siete obbligati a viaggiare ad Agosto, tanto prima prenotare quanto meglio. Per darvi un’idea il biglietto A/R Bologna- Lisbona per una persona mi è costato 400 €! Ho cercato altre soluzioni con diverse compagnie ma il risparmio era talmente ridotto che alla fine ho optato per la compagnia di bandiera portoghese.

Il volo dura quasi 3 ore. Una volta arrivati a Lisbona ci siamo diretti subito all’Ufficio del Turismo per acquistare la Lisboa Card. Trovate un Ufficio del Turismo anche dentro l’aeroporto ed è comodissimo.

Fino all’ultimo siamo stati indecisi tra l’acquisto della Lisboa Card e la 7 Colinas. La prima permette di utilizzare tutti i mezzi pubblici e dà diritto all’ingresso gratuito nei siti di maggior interesse turistico. A seconda di quanto lungo sarà il vostro soggiorno potete scegliere tra card della durata di 24, 48 e 72 ore. È valida anche nella cittadina di Sintra e Cascais ma noi la sfrutteremo solo a Lisbona. La card 7 Colinas, più semplicemente è una tessera da usare solo sui mezzi di trasporto pubblico che va ricaricata come una scheda prepagata. Simulando due conti sulla base a quello che avevamo in mente di visitare ci è sembrato che la Lisboa Card fosse per noi più conveniente. Importante: la Lisboa Card non è un biglietto salta coda, anche se avete diritto all’ingresso gratuito dovete mettervi pazientemente in coda come tutti gli altri e vale la regola “chi primo arriva meglio alloggia”. Da questo punto di vista vi confesso che agosto, essendo il periodo di maggiore affluenza turistica, è stato un delirio tanto da dover rinunciare ad alcune attrazioni. Il costo della Lisboa Card da 72 ore è di 40 € a testa e la sua validità scatta dal momento del primo utilizzo, quindi fate bene i conti!

Per raggiungere l’Hotel Turim Restauradores (costo € 395 per 4 notti) prenotato su booking utilizziamo la metro. Non usiamo subito la Lisboa Card ma compriamo un biglietto di corsa singola. I biglietti si possono comprare comodamente ai distributori automatici. La metro di Lisbona sembra pulitissima e ben organizzata. Ci sono 4 linee principali e per raggiungere il nostro Hotel dovremo fare qualche cambio. L’Hotel si trova a due passi da Piazza Restauradores, proprio di fianco all’Elevador da Gracia, in Rua da Gracia, uno dei tanti elevadores (funicolari) della città e che solo Lisbona può vantare. Immaginate la piccola carrozza di un trenino che permette di raggiungere i punti più alti della città senza dover arrancare su salite con pendenze vertiginose. Dovete infatti sapere che Lisbona è stata costruita su 7 colli ed effettivamente camminando tra le sue vie ci rendiamo ben presto conto di questa particolare morfologia. Un continuo sali - scendi che vi garantirà glutei di marmo!

Assicuratevi solo di avere scarpe collaudate e comode, ho visto più di una persona a fine giornata arrendersi e camminare scalza con i sandali in mano ma Lisbona, per quanto affascinante, non è esattamente una città che si può definire pulita

  • 2766 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social