Portogallo: lungo la costa da nord a sud

Visita del paese più occidentale d'Europa. Partenza da Lisbona e poi verso Porto con tappe intermedie per poi riscendere verso sud, destinazione Algarve passando per Coimbra ed Evora

  • di superlove
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Quest’anno la nostra destinazione è il Portogallo!

Decidiamo di visitarlo da nord a sud partendo dalla capitale, Lisbona. E così, domenica 7 agosto io e mio marito partiamo alla volta del paese più occidentale dell’Europa. Come al solito prenotiamo tutto online, volo, hotel e auto.

I voli li abbiamo acquistati con TapPortugal e ci siamo trovati bene.

Arriviamo a Lisbona e con la metro andiamo in centro direttamente dall’aeroporto. Lasciamo le valigie al nostro hotel (Silk hotel) e iniziamo la visita della città rigorosamente a piedi. In circa 30 minuti arriviamo nel quartiere Baixa dove si trova Rossio, la grande piazza piena di turisti. Rispetto a 12 fa, quando ero venuta a Lisbona la prima volta, ora ci sono molti più turisti, forse troppi e la città a mio avviso ha perso un po’ di autenticità ma rimane comunque sempre molto bella. Il primo giorno lo trascorriamo passaggiando per la città nella zona bassa e lungo il fiume Tago. Verso sera andiamo all’elevador de Santa Justa, bella struttura da cui, salendo si può ammirare un bel paesaggio della città. Alla sera ci dirigiamo verso il Bairro Alto, zona di movida.

Il giorno dopo visitiamo il quartiere del Chiado con la sua famosa chiesa senza tetto, la chiesa do Carmo (3€ ingresso). Poi facciamo un passeggiata nel Bairro Alto. Nel pomeriggio, ci dirigiamo verso la zona antica della città, l’Alfama. Per raggiungere questa parte di Lisbona è molto caratteristico prendere il tram storico numero 28. Noi, a causa dell’enorme afflusso di turisti preferiamo prendere il bus per salire. Da sopra il panorama è eccezionale e crea un bel colpo d’occhio su tutta la capitale. Qui visitiamo il castello di Sao Jorge (8.50€) e passeggiamo lungo le strade dell’Alfama. Verso sera scendiamo nella Baixa e concludiamo la serata.

Siamo arrivati a martedì e oggi dedichiamo la giornata alla visita del quartiere di Belem, che si trova poco fuori Lisbona e si può raggiungere in treno dalla stazione Rossio della capitale o in tram e noi optiamo per il secondo mezzo. Questa è la mia zona preferita dove si trova l’incantevole monastero Dos Jeronimos, patrimonio dell’Unesco e il monumento più importante della capitale. Poco distante, si trova la torre di Belem che si erge maestosa sulle rive del Tago che stanno per trasformarsi in Oceano Atlantico (ingresso torre e monastero 12€). In zona, si trova anche il monumento alle scoperte, costruito nel 1960 per celebrare l’età dell’oro delle scoperte dei navigatori portoghesi. Purtroppo era in fase di restauro l’esterno e mio marito non ha potuto apprezzarne la bellezza mentre io lo avevo già visto anni fa. Approfittiamo dei bei giardini per rilassarci prima di concludere la giornata con un fresco aperitivo e una buona cena a base di pesce. Prima di prendere il bus ci facciamo tentare dalla pasticceria, Pasteis de Belem, di fronte alla fermata che attira centinaia di persone grazie alle sue gustose paste chiamate appunto Pasteis de Belem; deliziose sfogliatine con crema servite calde, da provare!!!

Il giorno dopo ci svegliamo presto per andare a Sintra. Prendiamo il treno dalla stazione Rossio (12€ comprensivo di bus per girare Sintra e per andare a Cabo de Roca). Dopo 45 minuti arrivaimo a Sintra, cittadina piena di turisti e molto cara, si preannuncia una giornata dispendiosa in tutti i sensi!!! Il bus si riempie subito e data la fila eccessiva decidiamo di andare a piedi in centro per la sosta al primo palazzo, il palazzo Nacional de Sintra ( biglietto 22.80€ con il palazzo Pena). Il palazzo è molto particolare con due camini giganti visibili dall’esterno e le sale interne ben conservate che rappresentano lo stile del XV secolo

  • 57101 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social