Una famiglia alla scoperta del Portogallo

Lisbona, la costa a nord fino a Porto, l’Algarve e una puntata nell’Alentejo

  • di lalaloli
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Lisbona, la costa a nord fino a Porto e l’Algarve con puntata nell’Alentejo. Prima di partire ho letto i racconti degli altri TPC, ma nessuno aveva toccato tutte le tappe che mi interessavano, così ho meticolosamente unito diversi itinerari, ho limato quello che non mi interessava e ho aggiunto interessi personali, come i circuiti di Estoril e Portimao: ecco a voi un viaggio unico!

Splendide città poeticamente decadenti, cibo delizioso tutto da scoprire, persone fiere, che conservano la loro autenticità, e malinconiche come le loro musiche tipiche, una natura difficile e drammatica come solo una scogliera a picco sull’oceano rabbioso può essere, amore per il bello e voglia di vivere… tutto questo e molto di più abbiamo percepito in Portogallo, ultimo lembo d’Europa che tende al mare grande, all’ignoto, al nuovo. Ci si rende presto conto di essere “alla fine del mondo”: oltre, soltanto il mare. Un viaggio in Portogallo mette d’accordo tutti, tanta è la varietà di esperienze che si possono fare, da quelle naturalistiche e quelle culturali, dal semplice ammirare architetture e tramonti mozzafiato, al fado nei locali tipici e alle feste improvvisate nei ristoranti dietro l’angolo. Provare per credere…

Il nostro viaggio di 13 giorni si è svolto in 3 macro-tappe principali: Lisbona, la costa a nord fino a Oporto, e l’Algarve con puntata nell’Alentejo. Prima di partire ho letto i racconti degli altri TPC, ma nessuno aveva toccato tutte le tappe che mi interessavano, così ho meticolosamente unito diversi itinerari, ho limato quello che non mi interessava e ho aggiunto interessi personali, come i circuiti di Estoril e Portimao: ecco a voi un viaggio unico!

Qualche considerazione pratica

Volo TAP Bologna-Lisbona A/R: ottimo ed economico, appena 155 euro a persona per A/R bagaglio da stiva compreso (prenotato con largo anticipo). Al costo di un low cost offre la qualità di un normale vettore di linea.

Auto: prenotata on line sul sito rentalcars.com, già usato diverse volte, con la compagnia Sixt. Nessuna sorpresa, spesa contenuta (18 euro al giorno per una polo + 1,5 euro per noleggio del dispositivo per le strade a pagamento Via Verde), e disponibilità del loro call center in caso di dubbi o problemi (ho avuto un problema causato dalla mia banca in fase di prenotazione e gli impiegati del call center rentals sono stati pazienti e comprensivi).

Alloggi prenotati su Booking.com, con cancellazione gratuita. Volevamo poter valutare le tariffe migliori e poter opzionare quelle più interessanti con tutta calma, ma allo stesso tempo non volevamo legarci troppo, e mantenere la possibilità di cambiare itinerario se avessimo notato che il programma di massima poteva essere migliorato. Molti alloggi su booking danno la possibilità di cancellare gratuitamente la prenotazione fino al giorno prima, e per noi è stata la soluzione migliore.

A Lisbona da fare assolutamente la viva viagem/7 colinas (6 euro al giorno per usare tutti i mezzi pubblici e gli elevadores) al posto della lisboa card (che comprende anche ingressi gratuiti o ridotti ai musei), a meno che non si intendano visitare tanti musei. A conti fatti conviene pagare gli ingressi ai 4/5 monumenti più famosi che lo richiedono, e fare solo la tessera per i mezzi pubblici

  • 28941 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social