Lisbona e Algarve in 10 giorni (d'agosto)

Cercherò di dare informazioni utili e pratiche in base a quella che è stata la nostra esperienza, evitando di dilungarmi in racconti di viaggio veri e propri

  • di davif
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro

Noleggio auto

Dopo numerose ricerche ci siamo affidati al miglior offerente. Abbiamo noleggiato l’auto tramite la compagnia locale Sado Rent (www.sadorent.pt), che ha circa 14 filiali nel paese. Abbiamo speso 178 euro per una settimana (20 euro/gg + iva) di un veicolo gruppo B, contro i circa 400 chiesti dai vari Avis, Hertz o Europe Car. L’auto era una Mitsubishi Colt Clear Tec full optional con neanche 7000 km all’attivo. Un secondo guidatore può essere aggiunto per 20 euro/noleggio. Abbiamo ritirato l’auto presso il loro ufficio di Lisbona, a qualche centinaio di metri da Praca de Espanha, raggiungibile via metro. Su richiesta, viene svolto un servizio di drop-in all’aeroporto al costo di 30 euro. Il noleggio prevede l’assicurazione in caso di collisione, responsabilità civile auto, furto, assistenza 24h. Danni per negligenza o involontarietà sono esclusi, pertanto valutate con pazienza insieme al personale eventuali graffi e ammaccature del veicolo. Per questa classe viene richiesta una cauzione (franchigia) di 850 euro che vengono bloccati sulla carta di credito. Sia il noleggio che la franchigia possono esser rilasciati in contanti. A noi è andato tutto bene; abbiamo riportato l’auto con un evidente graffio sullo specchietto ma non c’è stato segnalato nulla.

I PREZZI

Il Portogallo è una meta abbastanza economica se paragonata al resto d’Europa. Per i pernottamenti si trovano comode sistemazioni in stanze private, ostelli o guesthouse a prezzi che vanno dai 40 ai 70 euro per una stanza doppia. Lisbona è più cara in tutto, mentre a Sagres e lungo la Costa Vicentina si spende decisamente meno. Quello che davvero conviene è mangiar fuori. Il caffè portoghese, molto buono, costa circa 60 centesimi. Un birra piccola, la mitica Super Bock, costa 1 euro. Per mangiare, carne o pesce che sia, spendevamo in media 25 euro in due (non siamo mai andati oltre i 35). Quello che ordinate viene sempre accompagnato da verdura o patate, con prezzi che variano dai 7 ai 12 euro per piatto unico. In quello che viene inteso come coperto, spesso vengono portati al tavolo burro, pane, formaggio di capra e olive. Viene messo in conto solo se consumato.

I costi di autostrada e carburante in Portogallo sono spesso giudicati esosi. Certo, se li si paragona a quelli spagnoli, ma non possiamo dire altrettanto se li si paragona a quelli italiani. Ad agosto 2011, il prezzo della benzina era praticamente lo stesso ed oscillava tra 1,55/1,65, mentre quello del gasolio tra 1,35/1,45. Per i 260 km di austrostrada che dividono Lisbona da Faro, abbiamo pagato poco meno di 19 euro. Ne avremo pagati circa 18 per la stessa distanza in Italia (es. Venezia-Milano).

ALGARVE E COSTA VICENTINA

- Faro La capitale della regione merita sicuramente una breve tappa per la sua Cidade Velha (città vecchia) cinta dalla cerchia muraria medioevale. È una cittadina molto tranquilla e buona base per le spiagge di Ria Formosa o per chi vuole raggiungere Olhào e Tavira (30 km). Abbiamo pernottato alla Residencial Dandy, una singolare e pittoresca pensioncina in ottima posizione a 100 metri dalla zona pedonale. Sul web troverete numerose recensioni che la riguardano. Costo: 60 euro la matrimoniale senza colazione, bagno in camera.

- Lagos Siamo passati di sfuggita per Praia da Rocha e Albufeira, quanto basta per renderci conto come il turismo di massa anglosassone abbia preso possesso di queste località che nulla hanno di portoghese. Evitatele. Di strada, vi consiglio una capatina a Carvoiero, dove abbiamo approfittato per un bagno nella suggestiva spiaggia del paese. Da vedere anche le formazioni rocciose di Algar Seco, poco distante. A Lagos abbiamo fatto base in un alloggio privato chiamato Flow House (www.flowhouse.pt), una guesthouse gestita da una giovane coppia a 15 minuti di camminata dal centro città, con comode e spaziose stanze, ampia cucina condivisa e numerose aree comuni come il garden, la lounge area e la sala biliardo. Una struttura dalle ampie potenzialità, ma con poca personalità. Forse ne avevamo vista troppa alla Residencial Dandy. Costo: 70 euro la doppia con colazione, bagno in comune. Per cena posso consigliare A Forja, un semplice ristorante dall’ottimo rapporto qualità/prezzo. Essendo molto conosciuto e frequentato, abbiamo dovuto metterci in coda per cenare già alle otto di sera. Utilizzando solo pesce fresco di giornata, già verso le nove inizia a scarseggiare. Attenzione perché a Lagos dopo le 22.30 scordatevi di trovare qualcuno che abbia ancora la cucina aperta o sia disposto a darvi da mangiare.

Questo tratto di mare (come a seguire tutta la Costa Vicentina), è caratterizzato da alte falesie che nascondono spiagge bianche e dorate. Da qui vi consiglio due mete obbligatorie: Ponta da Piedade e Praia do Camilo. Gli amanti del surf possono iniziare a gioire, anche se gli spot come Luz, Burgau, Salema o la stessa Meia Praia di Lagos lavorano naturalmente con swell da sud/sud ovest. Difficile trovare buona onda in questo periodo

  • 132118 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social