Lisbona in 4 giorni (scarsi)

12 Febbraio: Partiamo con il volo Easyjet delle 16.55 da Malpensa, con destinazione Lisbona! Scopriamo con piacere che l'aereoporto è in centro città: possiamo andare agilmente in ostello con l'autobus di linea. La P. Residencial Princesa si rivela un buon ...

  • di FedeValla
    pubblicato il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

12 Febbraio: Partiamo con il volo Easyjet delle 16.55 da Malpensa, con destinazione Lisbona! Scopriamo con piacere che l'aereoporto è in centro città: possiamo andare agilmente in ostello con l'autobus di linea. La P. Residencial Princesa si rivela un buon alloggio a prezzi ragionevoli.

13 Febbraio: Dopo una abbondante colazione andiamo a piedi alla Baixa. Il quartiere centrale, tra i più vivi e caratteristici della città. Immancabili le salite e discese con gli elevador, sparsi per Lisbona. Arrivati in piazza del commercio riprendiamo fiato alla volta del castello di S. Jorge.

Finita la visita all'antico maniero ci attende il monastero di S. Vicente, noto per le tipiche piastrelle blu (azulejos). Da qui ci trasferiamo al vicino Pantheon. Decidiamo di chiudere poi la giornata in bellezza spostandoci nel quartiere del Bairro Alto. Cena nei pressi della Baixa e poi tutti a dormire, è stata una giornata movimentata. 14 Febbraio: Il giorno di San Valentino è dedicato a Belèm. Iniziamo con un sopralluogo dei parchi, della Padrao dos Descombrimentos e visitando la torre di Belèm, antica torretta di guardia.

Dopo la mezza delusione del museo archeologico (per fortuna, gratuito per gli studenti), il monastero dos Jeronimos ci ha lasciati senza fiato; splendido. Strepitoso anche il museo delle carrozze posto lì vicino. Non possiamo esimerci dal mangiare un congruo quantitativo di Pastelas alla Pasteis de Belèm. Squisitissime.

Dopo pranzo la visita al museo di arte contemporanea, per completare la zone di Belèm; ci spostiamo anche sull'altra riva del fiume. Dai piedi di un enorme Cristo di cemento la visione di Lisbona by evening è mozzafiato.

Per cena si torna all'Alfama per assaggiare il tipico baccalà locale.

15 Febbraio: Si abbandona Lisbona per Sintra via rotaia. Eroicamente decidiamo di visitare i castelli e la città completamente a piedi: ovviamente sbagliando diverse volte la strada. Nonostante tutto raggiungiamo il palazzo Pena; uno splendido incrocio di stili e culture. Il castello Mouros, sulla collina adiacente, è di tutt'altro stampo. Comunque molto bello e con un fantastico panorama! La discesa, molto più rapida della precedente salita, ci porta al palazzo di Sintra. Noto per i due pittoreschi comignoli che si innalzano dalle sue cucine.

In serata torniamo, tanto per cambiare, a cenare all'Alfama: stavolta sardine alla brace, squisite.

16 Febbraio: La mattina dell'ultimo giorno la dedichiamo alla zona nuova di Lisbona. I dintorni dell'oceanario e del Pavillhao Atlantico ci fanno scoprire una Lisbona architettonicamente avanzata e molto divertente. Ci sono diversi parchi "a tema" disseminati lungo il molo e tra i palazzi.. Imperdibili! Consigliamo di prendere, in caso di spostamenti coi mezzi pubblici la carta 7 colinas. Permette di usare tutti i mezzi ad un costo molto conveniente.

Riassunto dei costi per due persone Trasporti (da Brescia): 263.32 € Ostello: 187.20 € Ingressi vari: 38.5 € Cibo & varie: 187.76 € Consigliamo di prendere, in caso di spostamenti coi mezzi pubblici la carta 7 colinas. Permette di usare tutti i mezzi ad un costo molto conveniente.

Riassunto dei costi per due persone Trasporti (da Brescia): 263.32 € Ostello: 187.20 € Ingressi vari: 38.5 € Cibo & varie: 187.76 €

  • 3827 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social