Azzorre:amore a prima vista

Sfogliando i cataloghi in previsione di un tour del Portogallo in auto io e il mio ragazzo Michele ci imbattiamo per caso nelle Isole Azzorre, dopo aver fatto alcune ricerche ci diciamo “perchè no?” e cambiamo la nostra meta. Breve ...

  • di Rachele.A
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Sfogliando i cataloghi in previsione di un tour del Portogallo in auto io e il mio ragazzo Michele ci imbattiamo per caso nelle Isole Azzorre, dopo aver fatto alcune ricerche ci diciamo “perchè no?” e cambiamo la nostra meta.

Breve riassunto Viaggio dal 5 al 14 agosto Spesa totale 1.290 € per persona VOLI Voli TAP da Venezia a Lisbona e da Lisbona a Roma, voli SATA da São Miguel a Terceira e da Terceira a Lisbona, volo Air One da Roma a Venezia (questo scalo supplementare a Roma l'abbiamo fatto per evitare di dover prendere l'unico volo diretto su Venezia da Lisbona alle 6 del mattino e dover per forza trascorrere una notte o in aeroporto o in hotel). Totale spese voli con polizza annullamento 693€ a persona ALLOGGI São Miguel – l'ormai nota Casa da Falesia di Luis e Amorita a 200 € per un appartamentino per 4 notti per 2 persone Terceira – Rural Salga camera con colazione per 5 notti a 295 € per 2 persone AUTO A NOLEGGIO São Miguel 120 € per una Nissan Micra (Rent-a-car Autocunha) per 4 giorni senza limiti di km e assicurazione aggiuntiva contro terzi fortemente raccomandata visto il modo di guidare!!! Terceira 150 € per un Renault Clio (Rent-a-car Ilha Verde) con assicurazione base e senza limiti di km Resoconto del viaggio Martedì 5/08 Partenza per São Miguel da Venezia via Lisbona, arrivati all'aeroporto di Ponta Delgada abbiamo la prima sorpresa: ci hanno perso le valigie!! Motivo per cui consigliamo vivamente un bagaglio a mano ben fatto e con tutto il minimo indispensabile e di usufruire subito del rimborso che la compagnia aerea mette a disposizione! Ad aspettarci troviamo il sorridente Luis che ci distrae facendoci prendere la nostra auto a noleggio e portandoci subito nel posto più suggestivo: Vista do Rei su Sete Cidades, la vista è mozzafiato le nuvole che ci sono non rendono meno suggestivo il paesaggio, anzi! Concludiamo la giornata andando a letto presto per essere pronti per la giornata di domani Mercoledì 6/08 Trekking di circa 2 ore intorno a Sete Cidades per arrivare a piedi alla vista do Rei: stupendo! Giornata magnifica, immersi nel verde con l'oceano da una parte e i laghi dall'altra, imperdibile. Cena al porto al ristorante “Borda d'Agua” con ottima grigliata di pesce a 26 € (per due persone, i prezzi che indico sono per 2). Dopo cena andiamo in aeroporto e attendiamo che con il volo da Lisbona arrivino le nostre valigie, non prima però di aver fatto un po' di shopping a spese di Sata Airlines al centro commerciale Parque Atlantico, che per noi non è stato nulla di che.

Giovedì 7/08 Andiamo a Furnas per vedere le caldeiras dove tra l'altro viene cotto il famoso cozido, si tratta di un parco con un bel lago molto grande e piccole piscine dove acqua e fango ribollono e sbuffi di vapore ci circondano, davvero suggestivo. Dopo aver assistito all'estrazione del cozido dalle buche dove viene cotto, ci dirigiamo poi verso l'hotel Terra Nostra dove Luis ieri ci ha prenotato il cozido (NB: dev'essere prenotato con un giorno d'anticipo!) non senza qualche difficoltà, alle Azzorre i cartelli scarseggiano e, quando ci sono, sono fuorvianti. L'hotel è dentro l'omonimo parco, parcheggiamo nelle vicinanze paghiamo i 4 € d'entrata e ci dirigiamo verso l'hotel... Ci sentiamo davvero fuori luogo, tutti sono eleganti e noi con i nostri pantaloncini corti e gli zaini quasi quasi vogliamo fare dietrofront...Magri sarebbe stato meglio portarsi un cambio... Il cozido è buono ma non imperdibile e la cifra di 53 € ci sembra esagerata, comunque sempre meglio provare tutto, chissà quando potrebbe ricapitare! Dopo un lungo e tranquillo giro nel meraviglioso parco pieno di piante e fiori stupendi facciamo anche il bagno nella piscina di acqua ferrosa al centro del parco: che strana sensazione! L'acqua è gialla e a 30 gradi circa. Nel tardo pomeriggio ripartiamo per tornare a casa e per strada ci fermiamo a Gorreana, unica piantagione di the d'Europa, facciamo un giro a vedere i macchinari (spenti, eravamo oltre l'orario di chiusura ma ci hanno fatto entrare lo stesso) e le signore che impacchettano le diverse varietà di the; approfittiamo della possibilità della degustazione gratuita per scegliere quale tipo acquistare, compriamo alcuni pacchetti e ci rimettiamo in marcia. Ci fermiamo a Ribeira Grande per una visita della città ma con un po' di dispiacere scopriamo che, a parte una bella chiesa, non c'è nulla... Ci fermiamo in una bar ristorante dove prendiamo solo un gelato e lo spettacolo più grande ce lo regala la natura: il risto-bar infatti è fronte oceano e assistiamo ad un tramonto dai colori imperdibili, le nuvole, il riflesso dell'ultimo sole sull'oceano e le onde che si increspano portando a riva i surfisti ci lasciano senza parole. Tornando verso casa abbiamo la sfortuna di trovare una deviazione che fino ad un certo punto è segnata e poi...Ci lascia persi nel nulla! Ci ritroviamo in mezzo ad un paesino (Rabo de Peixe) che sembra uscire dal Brasile, bambini scalzi e sporchi in strada anche gli adulti sembrano sporchi e sono seduti tutti fuori casa. Abbiamo davvero una brutta sensazione, forse la prima che assomiglia al pericolo che si dissolve poi però quando uno dei ragazzini ci indica la strada per uscire dal paese e riprendere quella principale. Luis ci ha poi spiegato che si tratta di un paese di pescatori che ricevono case dal governo (che infatti erano tutte molto carine e colorate) e sovvenzioni che però sperperano in alcool, questo ci ha rattristato molto, speriamo che prima o poi il problema venga risolto

  • 9722 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social