Portogallo on the road: lettera ad un amico

Ti racconto “brevemente” (e spero di consigliarti) il viaggio che abbiamo fatto l'anno scorso. premetto che sono MOOOLTO di parte: a) perché amo i viaggi in macchina, b) perché mi sono innamorato del portogallo. Naturalmente noi (io la mia ragazza ...

  • di Steva1979
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Ti racconto “brevemente” (e spero di consigliarti) il viaggio che abbiamo fatto l'anno scorso.

Premetto che sono MOOOLTO di parte: a) perché amo i viaggi in macchina, b) perché mi sono innamorato del portogallo.

Naturalmente noi (io la mia ragazza e un'altra coppia di amici) eravamo partiti da genova in macchina, te non so se prendi l'aereo e ne affitti una la.

Io te la racconto tutta, poi naturalmente decidi te cosa fare.

Tempo a disposizione circa 15 giorni.

Partiamo da genova destinazione porto la settimana di ferragosto. il viaggio contava di essere di 2 giorni che alla fine sono diventati 3. Le tappe sono state Aix en provence per la sosta notturna (eravamo partiti alle 17), il giorno seguente dritti sino a San Sebastian nei paesi baschi, in mezzo le camargue e carcassonne (già viste e volutamente passate se no una breve visita meritano, sopratutto carcassonne). Bella sorpresa san sebastian, città molto viva di giovani ed artisti, cuore dell’”euskal hierra”. Carina anche come città. I paesi baschi meritano l'attraversata in macchina, ricordano un po la svizzera, con colline alte, pascoli e all'improvviso qualche insenatura verso il mare (questo la svizzera non ce l'ha ;-)..

Si prosegue verso burgos, città sopra madrid, tra le campagne della spagna. Merita la visita perché la città racchiude un piccolo centro storico medioevale veramente caratteristico con il duomo ed il chiostro veramente belli. Questa è una delle tappe principali per il camino di Santiago. Da qui partivano e partono in pellegrinaggio i fedeli sulla rotta di santiago de compostela, e le strade sono segnate dalla conchiglia che segna la strada verso santiago per i fedeli. Prezzi di albeghi e posti per mangiare molto buoni e si trova posto abbastanza facilmente. Da contare che con le donne a “carico” non siamo volutamente mai andati a cercare ostelli, magari a te interessa.

Si prosegue verso porto tra le campagne e colline, campi di grano a perdita d'occhio.

Arrivi al confine e la morfologia cambia radicalmente, i campi si trasformano in boschi e le colline diventano quasi montagne. Si sale e si scende verso porto tra il fiume duoro e mille vigneti.

Da genova sino a porto naturalmente tutto in autostrada. In spagna non si pagano e si viaggia abbastanza bene.

Porto é stupenda. Assomiglia molto a genova e l'impatto con la gente e con il portogallo é incredibile. Le persone di porto sono decisamente molto più chiuse e burbere che nel resto del portogallo, ma comunque molto ospitali e gentili. C’è una forte rivalità con Lisbona: c’è un detto molto popolare a Porto che recita pressappoco “porto lavora, coimbra studia e Lisbona canta”, per descrivere in modo ironico (e anche un pò dispregiativo) la differenza di vita tra i due pilastri della terra lusitana.

Qui trovi decine e decine di "pensao", metà tra pensioni e alberghi da poche stelle. Una doppia con bagno in camera 30 €, ma ne trovi decisamente anche a meno.. Tutti nelle vicinanze del centro. Per mangiare non avrai problemi: una cena (non ti parlo di pranzo perché mangiavamo quasi sempre in giro) la fai tranquillamente con 10 € (pasto completo a base di pesce.. Ho mangiato pesce per 10 giorni filati).. Piatto tipico baccalà. Porto merita davvero, se non ci volevi passare, passaci obbligatoriamente.

É attraversata da il fiume duoro che divide Porto da Vilha Nova de Gaia. Quest'ultima parte è praticamente inserita nella città di porto ma non so come mai la gente dall’altra parte del fiume tende marcatamente a far notare la differenza dicendo chiaramente che loro non sono di Porto.. Li separa solamente un fiume.. A fare da comunicazione c’é l'altissimo ponte in ferro, fratello di quello progettato e costruito da eiffel, poco lontano.. A villa nova ci sono tutte le cantine del celebre vino di porto. Li potrai far le visite guidate nelle vecchie cantine ancora in stato originale. Non preoccuparti per le spese, li costa tutto pochissimo. Porto é una delle città del portogallo che mi é rimasta più nel cuore, per la continua presenza di gabbiani, per i sali e scendi, per il clima, e per le case sulla riva che assomigliano incredibilmente a “sotto ripa”

  • 2170 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social