Colori e saudade del Portogallo

VENERDì 1/9/2006 Dopo mesi di attesa finalmente è arrivato il grande giorno: oggi si parte per il Portogallo! Prendiamo il volo EasyJet da Malpensa per Lisbona. Se prenotato in anticipo si risparmia davvero tanto: a/r in 2 abbiamo speso 150Euro! ...

  • di cibiggi
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

VENERDì 1/9/2006 Dopo mesi di attesa finalmente è arrivato il grande giorno: oggi si parte per il Portogallo! Prendiamo il volo EasyJet da Malpensa per Lisbona. Se prenotato in anticipo si risparmia davvero tanto: a/r in 2 abbiamo speso 150Euro! Arrivati all'aeroporto di Lisbona ritiriamo l'auto presso lo sportello dell'Avis, che però avevamo prenotato dall'Italia sul sito Autoeurope.Com dove la tariffe sono inferiori rispetto al sito dell'Avis. Ci consegnano una Polo nuova di zecca 5 porte con aria condizionata al prezzo di 370 euro per 13gg.

Ed ecco che così inizia la nostra avventura portoghese! Ci dirigiamo subito verso l'ALGARVE. Dopo aver passato tutta l'estate a Milano a lavorare decidiamo di concederci subito un pò di meritato mare, finalmente! E così arriviamo a TAVIRA. Cerchiamo l'appartamento che avevamo prenotato dall'Italia, TaviraGarden (http://www.Tavira-garden.Com/index_en.Htm). Il posto è un grazioso complesso subito fuori dal centro cittadino con tante piccole abitazioni sparse, molto tranquillo, e con piscine in comune. Ci consegnano il nostro monolocale, con bagno privato e una cucina così attrezzata da far invidia anche a quella di casa nostra! Il tutto per soli 43 euro a notte in 2! (I prezzi che indicherò saranno sempre per 2 pers). E' sera e siamo stanchi quindi facciamo un piccolo giro per il centro e ceniamo in un vicolo caratteristico sui tavoli del ristorante Lagoas Bica spendendo solo 32,50 euro. Da qui inziamo a capire che si spende veramente poco per mangiare (rispetto ai nostri prezzi) e che si mangia bene. La prima impressione di Tavira è quella di trovarsi in una cittadina d'altri tempi, molto carina.

SABATO 2, la missione di oggi è chiaramente il mare, quindi andiamo all'Ilha de Tavira. Per arrivarci si prende una piccola imbarcazione piuttosto curiosa che in pochi minuti ti porta sull'isola. Siamo nel parco naturale di Rio Formosa, una laguna con tante isolette, il paesaggio è davvero molto bello. L'Ihla è deserta, sono tutti nell'immensa spiaggia. Ragionevole, visto che ci saranno quasi 40 gradi! Fa caldissimo! Nel pm ci spostiamo e andiamo a praia Do Barril. Per arrivarci prendiamo un trenino antico molto turistico ke attraversa le paludi, c'è anche il sentiero volendo, ma fa troppo caldo e poi non resistiamo alla tentazione di questa esperienza tresh! Prima di ritornare in appartamento prolunghiamo e ci fermiamo a Cacelha Velha, un paesino molto caretteristico dal quale si gode una bella vista sul parco. La sera altro giro per le viuzze di Tavira, ceniamo a Quatros Aguas, al ristorante Portas Do Mar. Volevamo andare all'omonimo Quatro Aguas, ma era al completo e abbiamo ripiegato su questo, davvero niente di chè! Dopo cena ci concediamo un cocktail all'Arco Bar, segnalato dalla guida (lonely planet). Il posto è molto piccolo e carino, con un'atmosfera davvero strana, ma da evitate i cocktail, terribili, meglio una classica birra, che in Portogallo non delude mai.

DOMENICA 3, a malincuore lasciamo il nostro monolocale ma prima di partire finalmente riusciamo a fare un giro per Tavira di giorno. Vale proprio la pena, è davvero incantevole. La nostra meta di oggi è CARRAPATEIRA, un piccolo paesino sulla costa Vicentina. Arrivati cerchiamo la Pensao da Dunas segnalata da molti itinerari e dalla guida, ma è al completo, peccato da fuori sembra davvero bella, ma troviamo posto in un quartos (camera da privati) gestito dalla signora Maria che si occupa delle pulizie alla Das Dunas. La stanza non è niente di chè, ma ha il bagno privato e in comune per gli ospiti c'è un frigo e un forno il tutto per soli 25 euro, come rifiutare! Sistemati ci dirigiamo verso praia do Amado, la nostra preferita! E finalmente capiamo come sono le spiaggie oceaniche! Alte scogliere, vento e mare sempre mosso. Per arrivarci si attraversa un tratto molto selvaggio, in realtà tutto il tratto Vicentino è molto selvaggio, tanto verde, poche case, turismo di massa inesistente...Davvero bello! La spiaggia è spettacolare, ed è piena di surfisti, fanno anche lezioni. Diciamo che questa spiaggia è un pò il loro ritrovo della zona. Rimaniamo lì fino al tramonto, incantevole. La sera per le stradine di Carrapateria non c'è nessuno, ci chiediamo che fine avessero fatto tutte le persone che di giorno affollavano la spiaggia...Mah! Ci fermiamo a mangiare al chiosco della piazza insieme ad alcuni surfisti

  • 920 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social