Obrigado, Portogallo

27 AGOSTO: PARTENZA DA MALPENSA PER LISBONA Un po’ titubante, ma convinto dall’enfasi della mia fidanzata, quest’anno anch’io mi abbandono alla mia prima vacanza “on the road”. Così, un po’ terrorizzato dal probabile poco relax che mi attende, mi imbarco ...

  • di andryabraxas
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

27 AGOSTO: PARTENZA DA MALPENSA PER LISBONA Un po’ titubante, ma convinto dall’enfasi della mia fidanzata, quest’anno anch’io mi abbandono alla mia prima vacanza “on the road”.

Così, un po’ terrorizzato dal probabile poco relax che mi attende, mi imbarco per Lisbona... Arrivati all’aeroporto, ci fiondiamo a ritirare la macchina noleggiata alla Hertz, onestamente ignoro se sia la compagnia più conveniente, di sicuro è una compagnia molto sorprendente!!! L’addetta al servizio tenta inutilmente di farci pagare il sovrapprezzo per l’autoradio con CD e il condizionatore, facendoci credere anche in un meraviglioso sconto, con una gran corsa al ribasso... io convinto, e con un budget prefissato che cercherò di non sforare, tengo duro e non mollo, non la voglio, niente radio, e finestrini abbassati, sono quello che cerco (per autoconvinzione...), aiutato anche dalle zero pretese di chi mi accompagna... Scopriremo solo poi, al momento della cessione fisica delle chiavi, che siamo stati fortunati, evviva!!! La macchina che ci viene data, al prezzo iniziale, ha la radio con CD e il condizionatore di serie!!! Che caso eh... Si scopre anche che il prezzo per l’affitto non comprende eventuali danni fatti da terzi... e allora paghi di più... guido solo io o anche la mia fidanzata? Solo io, perché se si vuole che guidi anche lei, devi pagare di più... Quando devo mettere la firma mi viene il dubbio, se la faccio troppo lunga, dovrò pagare di più? Bene, controllata la macchina (ogni bollo o riga deve essere segnalata prima, altrimenti poi... paghi di più!!!), si parte alla volta della città... ovviamente ci perdiamo, ma possiamo apprezzarla al primo impatto, sembra molto bella, le strade sono scorrevoli, e abbastanza larghe.

Abbiamo 3 notti prenotate all’albergo ***no pubblicità**** abbastanza economico, pur essendo un 4 stelle, con parcheggio privato non a pagamento (fino a disposizione...), e situato in zona centrale... Gironzolando a piedi per i vari quartieri si possono apprezzare le bellezze di questa città, che svaria tra ampi viali alberati e strette strade, che salgono e scendono, ma salire e scendere, è prerogativa del Portogallo!!! Il miglior modo di visitare Lisbona è quello di usare i mezzi pubblici, la Metro si divide in colori e copre buona parte della città, se un quartiere è scoperto dalla Metro, è facilmente raggiungibile con bus e tram, rapidi e poco costosi... Dalle stradine ripide del quartiere di Alfama, si possono apprezzare le dimensioni e i colori della città, mentre la luce del tramonto (momento consigliato per visitare questa zona...) si appoggia su di essa (vedi foto n. 1).

La spettacolarità nel vedere l’estuario del Tago e confonderlo con la luce bianca dell’Oceano alle spalle, spicca proprio in questi quartieri... si cena nei locali tipici, dove se non entri rischi quasi che ti ammazzano, ti tirano dentro a forza, ma sii caparbio, non mollare, e se puoi, non entrare!!! Ceniamo (purtroppo...) in un locale suggestivo a ritmo di Fado, la tradizionale musica di Lisbona, tutti i locali ti propongono solo il Fado “the original”, quale sarà poi quello vero? Tre cantanti, due donne e un uomo, si alternano in una piacevole canzone malinconica, che ci ricorda un po’ la melodia della musica napoletana nostrana... peccato però che non capisci nulla e dopo 10 minuti ammezzeresti uno dei cantanti per riposare le tue orecchie... Ordiniamo la cataplana, piatto tipico, assaggiatelo, noi lo bocciamo alla grande; la porzione è indicata per due persone, voi ordinatelo prima e poi fate entrare parenti e amici, in una quindicina dovreste riuscire a finirlo... al termine della cena gli “original Fado” ti portano le loro fantastiche voci incise su CD, se vi è piaciuta la litania per 15 euro ve ne porterete uno a casa!!! Ah dimenticavo, appena vi sedete il locale vi “offre” gentilmente un piatto di gamberetti, e dei formaggi; voi credete sia il loro modo di darvi il benvenuto, invece no, è il loro modo di fregarvi, ogni gamberetto costa, e il formaggio pure, occhio perché questo è tipico di molti ristoranti portoghesi, offrirvi senza che voi chiediate... e poi provateci a fine pasto a dire loro “ah ma non era offerto dalla casa?”, ammesso che ci riusciate il risultato non cambierebbe..

  • 729 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social