Destinazione Porto: in pousadas e con l'Oceano

Destinazione Porto: viaggio in pousadas, con corsa a perdifiato verso l’Oceano. *** Siamo quattro amici molto affiatati che quest’anno ( dal 13 al 24 agosto 2006) abbiamo deciso di regalarci una vacanza in Portogallo, partendo da Lisbona in macchina fino ...

  • di fulvius63
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
 

Destinazione Porto: viaggio in pousadas, con corsa a perdifiato verso l’Oceano.

*** Siamo quattro amici molto affiatati che quest’anno ( dal 13 al 24 agosto 2006) abbiamo deciso di regalarci una vacanza in Portogallo, partendo da Lisbona in macchina fino ad arrivare a Porto.

E abbiamo anche deciso di dare al viaggio un taglio più singolare e tipico, soggiornando nelle famose “ pousadas”, ovverosia in alloggi spesso di natura storica ( come castelli e conventi), gestiti dallo stato portoghese, con standard alberghieri di alto livello, pur se a prezzi sostenibili.

Ed, infatti, la spesa complessiva del viaggio sopportata – tutto compreso- è stata di € 1.800 a persona. Ad ogni modo, ove possa servire per rintracciare la pousada più confacente alle proprie esigenze, si consiglia di consultare il sito “ www.Pousadas.Pt”.

Vogliamo, inoltre, specificare che la prenotazione dell’intero pacchetto di viaggio è stata effettuata dall’Italia, tramite agenzia; scelta risultata più conveniente rispetto alle contrattazioni in loco ed effettuata alcuni mesi prima della partenza e ciò al fine di poter pianificare con maggiore tranquillità gli itinerari ( anche consultando il sito “ Turisti per caso”) e, soprattutto, al fine di trovare posto negli alloggi che più ci interessavano ( come la Pousada nel castello di Obidos ed il convento Santa Marinha a Guimaraes); alloggi che, seppure più defilati rispetto ai classici alberghi delle zone centrali ( e, tuttavia, sempre a pochi minuti dai vari centri da visitare), avevano il pregio di essere ubicati in zone non congestionate dal traffico, spesso immersi nel verde e nella quiete di parchi, a volte dotati di piscina e che, comunque, offrivano stanze e locali a dir poco sontuosi, che facevano respirare l’aria più autentica di questo meraviglioso paese, tutto proiettato verso il futuro, ma dove la tradizione ed un forte sentore del passato erano perfettamente percettibili.

Queste brevi note di viaggio vogliono essere non soltanto un mezzo per ricordare una vacanza a dir poco fantastica che abbiamo vissuto, ma soprattutto una indicazione che speriamo possa essere utile per chi decida di intraprendere un viaggio similare, e lo facciamo in quanto anche noi, prima di partire, consultando proprio il sito “ Turisti per caso”, abbiamo tratto dalle varie esperienze, raccontate dagli altri, utili spunti per pianificare la nostra vacanza. Un ringraziamento particolare ci sentiamo, pertanto, di doverlo dare ai “ Turisti” Bruno e Teresa che, con il loro racconto “ Per le strade del Portogallo” dell’08.08.06, forniscono un resoconto ragionato e completo della loro esperienza, effettuato metabolizzando sapientemente il loro vissuto con le notazioni delle guide, e dal momento che questa loro narrazione ci è stata molto utile, ne consigliamo la lettura.

Sempre sotto il profilo pratico, riteniamo che molto funzionale per questo viaggio sia, innanzitutto, l’utilizzo della guida turistica “ Portogallo”, edita da Mondadori, sia perché per immagini consente di “ appropriarsi” più celermente dei posti più importanti da visitare, sia perché, a margine di ciascun luogo, fornisce varie note utili ( come la fermata di metropolitana da prendere o la linea del tram, gli orari di apertura e di chiusura dei musei, delle chiese, etc), ed è altresì preziosa perché analoghe indicazioni le fornisce per i ristoranti o gli alberghi, laddove le altre guide si limitano ad indicarli e a descriverne le caratteristiche, senza però fornire l’indicazione circa la loro precisa ubicazione

  • 5124 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social