Polonia e Repubbliche Baltiche in camper

Diario di viaggio in camper POLONIA & REPUBBLICHE BALTICHE 2005 Mercoledì 3 agosto Castagneto Po – Cessalto (VI) Km parziale 412 Totale 412 Partenza alle 20, dopo cena. Tappa di trasferimento lungo la A4, a velocità tranquilla e risparmiosa. Nulla ...

  • di Marco Zanette
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in gruppo
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Diario di viaggio in camper POLONIA & REPUBBLICHE BALTICHE 2005 Mercoledì 3 agosto Castagneto Po – Cessalto (VI) Km parziale 412 Totale 412 Partenza alle 20, dopo cena.

Tappa di trasferimento lungo la A4, a velocità tranquilla e risparmiosa.

Nulla da segnalare. Ci fermiamo a dormire all’1,30 nel parcheggio di una zona industriale (triste ma assolutamente tranquillo).

Giovedì 4 agosto Cessalto – Jablonovè (Repubblica Slovacca) Km parziale 753, totale 1165 Altra faticosa tappa di trasferimento.

Acquisto vignette austriaca per 10 giorni.

Pioggia incessante, lungo tutto il percorso dal confine austriaco a Eisendstadt.

La pioggia cessa solo grazie al vento fortissimo, che fa girare centinaia di pale eoliche tra Eisendstadt e Bratislava.

Il controllo alla frontiera slovacca è veloce. Dopo Bratislava incontriamo di nuovo pioggia fortissima.

In una pausa delle precipitazioni, ci fermiamo per cena in una area picnic autostradale. Finita l’autostrada, inizia la strada E50 per Zilina: sotto la pioggia ed al buio, lucida e piena di buche, si rivela abbastanza infida.

Decidiamo di non rischiare e ci fermiamo a dormire verso le 22 nei pressi di un paesino.

Venerdì 5 agosto Jablonovè - Oswiecym (Auschwitz)- Cracovia Km parziale 236, totale 1401 Ripartiamo (per fortuna senza pioggia) in direzione del confine Polacco. Incontriamo sulla strada, in direzione opposta alla nostra, un camper italiano, il cui conducente ci preoccupa dicendo di “non aver trovato il confine con la Polonia”.

La strada per Zwardon è in effetti una piccola strada di montagna, che nei pressi del confine è stravolta dai lavori in corso per l’ampliamento della stessa: ma il confine c’è, e superandolo possiamo dare davvero il via alla vacanza.

Da lì, incontriamo le prime segnalazioni per Oswiecym, ma ben presto – a causa di una deviazione imprevista e della scala 1:800.000 della nostra cartina – ci perdiamo per la campagna polacca, gironzolando a vuoto per oltre mezz’ora prima di ritrovare indicazioni riconoscibili.

Arrivati a Oswiecym, non vi sono praticamente indicazioni per il Museo di Auschwitz, che si trovano solo puntando inizialmente verso il centro della città. Arriviamo infine nel grande parcheggio di fianco al campo (in cui sono presenti innumerevoli camper italiani). Pranziamo ed alle 14 affrontiamo la visita, che ci angoscia parecchio, di nuovo sotto la pioggia.

Ne usciamo tre ore dopo, immersi in una profonda emozione, e ripartiamo con calma per Cracovia, dove arriviamo verso le 20. Riusciamo ad individuare velocemente il parcheggio sotto le mura del castello, che a quell’ora è vuoto, e dopo cena ci godiamo una splendida passeggiata notturna per la città.

Sabato 6 agosto Cracovia- Wieliczka- Zalipie Km parziale 123 Totale 1524 Dopo aver pagato il parcheggio all’addetto, la mattina è dedicata alla visita della splendida città, sotto un cielo incerto che minaccia pioggia (ma ci grazierà portando anche il sole).

Nel pomeriggio, dopo un pranzo frugale ed economicissimo in uno dei diffusissimi chioschetti di kebab, lasciamo Cracovia e percorriamo gli 11 km che ci portano a Wieliczka (anche qui le indicazioni sono molto carenti!). Trovando posto nell’ampio parcheggio a pagamento che si incontra prima delle miniere.

La visita delle miniere di sale dura circa 3 ore, ed è estremamente suggestiva (preferibile fare il giro con la guida, anche se costa abbastanza).

Poi, partenza per Zalipie, il paese delle case dipinte, 30 km a nord di Tarnow: la strada non è particolarmente veloce, ed inoltre ci aspettiamo erroneamente un “paese” come i nostri, mentre si tratta di decine di case sparse nella campagna...Parcheggiamo davanti alla chiesa (isolatissima) quando è ormai buio

  • 9137 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social