Polonia: Quello che avrei voluto sapere

Il nostro viaggio è iniziato il 18.06.2005 in compagnia di Lalla e Giuseppe, una fantastica coppia di compagni di viaggio e di amici, con i quali abbiamo visitato i Paesi Baltici da Tallin a Vilnius. Dopo la visita di Vilnius ...

  • di solimanosergio
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Il nostro viaggio è iniziato il 18.06.2005 in compagnia di Lalla e Giuseppe, una fantastica coppia di compagni di viaggio e di amici, con i quali abbiamo visitato i Paesi Baltici da Tallin a Vilnius. Dopo la visita di Vilnius ,come da precedenti accordi,loro hanno continuato in aereo per Berlino ( leggi- Estonia :itinerario di un viaggio- pubblicato da Giuseppe F.Il 3/01/2006) ,mentre mia moglie ed Io la notte del 28 giugno abbiamo preso un pulman della Eurolinea per Danzica partenza alle 22,50 ed arrivo a Danzica alle 10,00 al costo di circa 92Lt. Il mio pensiero andava alle lunghe ore di viaggio visto che ho 61 anni, ma debbo dire che i sedili erano molto confortevoli e le soste per il bagno fatte in bar lungo la strada ogni tre quattro ore.

Consiglio di reperire delle monete per pagare i gabinetti lungo le soste se non si vuol essere costretti ad usare quelli pubblici che sono assolutamente da evitare, almeno quelli degli uomini, in quanto mia moglie non si è lamentata.

Di seguito darò solo un breve accenno sulle città visitate, qualsiasi guida turistica sarà + professionale di me.Occorre tenere presente che tutta la polonia è stato teatro della seconda guerra mondiale e di anni di regime sovietico, e solo da unn decennio stanno recuperando il loro patrimonio storico culturale, forse in un modo che non mi soddisfa con una ricostruzione fedelissima all'originale, per cui si resta a bocca aperta davanti ai monumenti, ma poi ci si chiede è giusto ricostruire così fedelemente.

Danzica è una città demodè, che bisogna assaporare camminando lentamente nel centro storico e lungo le darsene, ma bisogna tenere presente che a volte si sentono gli odori dei cantieri navali che non sono il massimo del profumo.

Tutti i ristoranti in Polonia sono ampiamente a portata del ns portafoglio, i piatti sono gustosi sia di pesce che di carne, nella scelta lasciatevi guidare dall'olfatto, dalla vista e da quant'altro vi possa sembrare significativo.

Nei miei spostamenti mi sono servito delle linee ferroviarie polacche, ho speso pochissimo in qaunto senza saperlo ho viaggiato in seconda classe sui treni locali. Amici che avevano già fatto il giro della Polonia in treno mi dicevano che prendevano i superstar con supplemento rapido e posto riservato. Io IL giorno della partenza per Malbork sono andato alla biglietteria ed ho fatto due biglietti per le 9,30: Arrivato al binario mi sono accorto che c'era un treno per le 9,00 e sono partito con questo. Mal me ne incolse perchè quando è passato il controllore mi ha detto che il mio biglietto non era valido e che dovevo rifarlo eo scendere alla prima fermata.

Il controllore nn parlava inglese e gli altri passeggeri appena poche parole per cui ho pagato, senza capire.

Il castello di Malbork è interamente ricostruito forse solo le fondamenta sono originalòi, ma cmq è da nn perdere.

Rientrato a Danzica sono andato in un ufficio per turisti dove ho trovato un'impiegata che aveva vissuto diversi anni a Firenze e mi ha spiegato che in Polonia esistono diverse compagnie ferroviarie e che il biglietto è valido per quella compagnia e per quell'ora di partenza.

Gentilmente mi ha fatto tutta una serie di biglietti scritti in polacco con data, orario, e destinazione che presentavo alle biglietterie, dove nn si parlava assolutamente alcuna lingua straniera.

Per fortuna le ferrovie polacche partono in orario ed arrivano in orario o con ritardi di pochi minuti, per cui per sapere se ero giunto a destinazione non avevo bisogno di copiarmi tutte le fermate ma bastava contollare l'orologio

  • 1296 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social