Cracovia e dintorni

Se avete una settimana di tempo ed intendete visitare la Polonia è meglio che lasciate perdere, oppure delimitiate rigorosamente la zona da visitare. Lo stato delle strade per raggiungerla, e soprattutto la situazione di quelle interne sono tali da sconsigliare ...

  • di Capitanoachab
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in gruppo
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Se avete una settimana di tempo ed intendete visitare la Polonia è meglio che lasciate perdere, oppure delimitiate rigorosamente la zona da visitare. Lo stato delle strade per raggiungerla, e soprattutto la situazione di quelle interne sono tali da sconsigliare gli spostamenti interni, altrimenti rischiate seriamente di passare l'intera settimana in auto.

il viaggio Eravamo in otto, su due auto; partenza 31 luglio - ritorno 7 agosto; spesa Euro 700 a persona.

Vista la premessa, ho deciso di limitare la visita alla regione "Piccola Polonia" anzi, a Cracovia e stretti dintorni.

Per arrivarci, partendo dall'hinterland bresciano, bisogna percorrere non meno di 1300 km. Se volete programmare il viaggio con l'ottima www.Viamichelin.It ricordatevi di inserire l'opzione "preferibilmente percorsi autostradali" altrimenti farete come noi che siamo stati sbalzati fuori dall'autostrada in un paio d'occasioni facendo durare la guida, anche a causa di un periodo d'intenso traffico, addirittura 21 ore! (17 al ritorno).

In pratica conviene prendere la Milano-Venezia e poi, Mestre permettendo, andare verso Udine, Tarvisio e poi Graz, Vienna.

Qualche decina di km prima della capitale austriaca, a ________ uscite dall'autostrada e andate verso il confine benissimo segnalato; ritroverete l'autostrada con un risparmio di oltre 50 km. Passata senza formalità la dogana austro/slovacca via verso Bratislava e poi attenzione massima a prendere l'autostrada E75 direzione Trencin perchè in un momento di distrazione abbiamo inforcato la E65 che porta verso Brno e poi, con un passeggero che gentilmente faceva da navigatore (ah, non dimenticate l'atlante stradale europeo! In Slovacchia e Polonia i navigatori satellitari han poco da dire) ci siamo inventato una bretella di collegamento, per altro affollata di moto di grossa cilindrata che facevano una gara in salita, ed ancora ringrazio due agenti su di una vecchia Skoda, trovati mentre uscivano da una panetteria con un mostruoso sfilatino sotto il braccio, che letteralmente ci hanno guidato alla retta via.

Prima sosta a Trencin, dopo circa 1000 km. Bella città della Slovacchia (60.000 abitanti) con un interessante centro storico ed un grandissimo castello ai piedi del quale troverete un sibaritico Hotel **** Tatra in cui avrete già prenotato, strappando il 40% di sconto sui prezzi di listino! Ottima sistemazione, camere grandi e pulite, ben arredate, cucina accurata.

Se avete ancora energie da spendere girate il bel centro storico perfettamente ristrutturato, salite al castello e soprattutto godetevi le ragazze di Trencin che sono le più belle di tutto l'ex impero Austro Ungarico: alte, bionde, portamento signorile. Davvero una vista disintossicante, e senza eccezioni (forse un gentile omaggio della locale Pro-Loco).

Curiosa vista: alle sette del mattino la sede di una banca di fronte all'hotel già pullulava di impiegati al lavoro! Prima colazione continentale standard, conto totale più che onesto (1/3 di un pari categoria italiano) con tutte le voci separate: parcheggio, cena, colazione, minibar (evitate di usarlo, i prezzi di quest'ultimo sono il doppio di quelli continentali: miracolo della globalizzazione).

Si riparte; ci attendono solo 350 km. Tanto per gradire pochi chilometri dopo l'autostrada termina, e comincia una strada normale ben tenuta ma affollatissima di autocarri, pullman, trattori, camper che proseguono a passo d'uomo o quasi: e' la più importante strada che collega Polonia e Slovacchia

  • 16331 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social