Cracovia? Andateci adesso

Perché raggiungerla è facilissimo (diverse compagnie volano dall’Italia, alcune su Cracovia-Balice, altre su Katowice ma poi c’è uno shuttle bus fino a Cracovia) e decisamente poco costoso (noi abbiamo colto un’offertona di Sky Europe e il volo TRN- KRK, A/R ...

  • di La Redazione
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Perché raggiungerla è facilissimo (diverse compagnie volano dall’Italia, alcune su Cracovia-Balice, altre su Katowice ma poi c’è uno shuttle bus fino a Cracovia) e decisamente poco costoso (noi abbiamo colto un’offertona di Sky Europe e il volo TRN- KRK, A/R comprese tasse, è costato 32€!). Perché la città è splendida, l’atmosfera mitteleuropea, il centro storico molto curato, la città ricca di storia (è una delle poche città polacche a non essere stata bombardata durante la seconda guerra mondiale) e di cultura (qui visse Copernico, qui fu fondata la prima università polacca, qui è custodita la “Dama con l’ermellino” di Leonardo). Perché chi si annoia con la cultura e la storia, trova splendidi locali per tutti i gusti (dalle cantine tradizionali in cui gustarsi un’ottima birra locale, ai locali di tendenza per ballare) e tanti giovani sempre in movimento (Cracovia è città universitaria, quindi il periodo scolastico è il migliore, per la vita notturna). Perché la gastronomia non fa mai rimpiangere gli spaghetti della mamma (ottimi i piatti di carne), salvo forse per i vegetariani.

Perché (...Per ora, cogliete l’attimo!) per i nostri canoni la vita costa pochissimo (un pasto completo e abbondante: 10€, un ingresso al museo: 1€, un pacchetto di sigarette: 1.30€, una corsa in taxi città-aeroporto: 12€). E dopo avervi convinti a comprare il biglietto dell’aereo... ecco alcuni consigli pratici.

MANGIARE: le dosi sono abbondanti...Tralasciate pure gli antipasti, al massimo potete prendere una zuppa, oltre al piatto di carne. Se insieme alla carne c’è già un contorno, è scritto nella descrizione del piatto, sennò la verdura va ordinata a parte. Nei posti più”rustici” anche il pane e le salse si pagano a parte. In centro città tutti i locali hanno menù anche in inglese, e tutti parlicchiano inglese. I costi come detto sono irrisori, e per gli spuntini veloci ci sono ovunque venditori di ottimi kebab (1.5-2 € l’uno). Piatti tipici? Oltre alle zuppe, vanno assaggiati i pierogi, di origine russa, una sorta di ravioli ripieni di carne, funghi o formaggio (esistono anche dolci, ma non li abbiamo assaggiati) che vengono serviti bolliti o fritti, e i bigos, involtini in umido fatti di una foglia di cavolo verza con dentro della carne tritata (..Li fanno anche in Piemonte, a dir la verità!!).

DORMIRE: molto meglio trovare un posto entro i confini della città vecchia (Stare Miasto) perché è la zona più animata, si gira dappertutto a piedi senza aver bisogno dei mezzi pubblici, se i piedi a un certo punto fanno male si può fare un break in camera. Noi essendo in 4 abbiamo preferito prendere un appartamento, molto più conveniente di 2 camere doppie in hotel. Abbiamo dormito 3 notti in super-centro (subito dietro la Piazza del mercato) in un appartamento di 2 camere cucina e bagno molto carino e ben arredato, a 70 € a notte (***NO PUBBLICITà***) contattato via email. Per prenotare è necessario il pagamento della prima notte, ma non è possibile un pagamento online: si può pagare via bonifico bancario o comunicando al ristorante il numero della CC. Noi, non fidandoci della seconda opzione, abbiamo fatto un bonifico: orrore, essendo una transazioni fuori dell’area-euro, la banca si è ciucciata ben 40€ di commissione, oltre i 70€ di bonifico!!! Oggi ...Consigliamo di mandare il numero di CC!! VISITARE CRACOVIA: dato che Cracovia ha scoperto una vocazione turistica da pochissimi anni in qua, in realtà le attrazioni locali non sono ancora del tutto adattate alle necessità del turista. Il castello, i musei e le chiese hanno orari molto variabili tra loro e soprattutto molto ridotti, in genere dalle 9.30-10.00, fino solo alle 15.00-16.00. Cercate quindi di procurarvi informazioni aggiornate presso gli uffici turistici appena arrivate, e poi organizzatevi i giri in modo da riuscire a visitare tutto ciò che volete. In particolare per il Castello del Wawel, che al suo interno ha la cattedrale e 4-5 musei diversi, è utile arrivare la mattina presto perché alcuni siti (come gli Appartamenti reali) sono a numero chiuso; in tarda mattinata i biglietti disponibili per il giorno sono esauriti, e non si possono pre-acquistare per il giorno successivo. Molte info utili si trovano su www.Krakow-info.Com. Su www.Inyourpocket.Com si possono scaricare i pdf di ottime guide, che a Cracovia abbiamo trovato stampate su carta in distribuzione gratuita un po’ ovunque; sono risultate utilissime per avere gli orari aggiornati dei musei e il calendario delle manifestazioni (escono ogni 2 mesi)

  • 10042 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, ,
Commenti
  1. chiara7171
    , 25/3/2010 18:28
    Bellissimo racconto con molte informazioni pratiche per la visita di questa bellissima città!!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social