Cracovia Varsavia: usi e costumi per non sbagliare

Di ritorno da una settimana nelle città di Cracovia (5 giorni) e Varsavia (gli ultimi due), mi sento di aggiungere alcuni dettagli a quelli già segnalati da altri lettori per organizzare al meglio il viaggio. Cracovia e limitrofi (cosa vedere) ...

  • di max1974
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Di ritorno da una settimana nelle città di Cracovia (5 giorni) e Varsavia (gli ultimi due), mi sento di aggiungere alcuni dettagli a quelli già segnalati da altri lettori per organizzare al meglio il viaggio.

Cracovia e limitrofi (cosa vedere) - il castello del Wawel è bellissimo, ma consigliamo, se non fate una visita organizzata, di muoversi per tempo. La biglietteria apre alle 9.15 e il numero dei ticket è limitato, se siete ancora in coda verso le 11 probabilmente non riuscirete a ottenere il ticket d'ingresso. A noi è capitato. Quindi mettetevi in coda già in prima mattinata. Altro problema: i gruppi organizzati hanno la precedenza e gli ingressi dei visitatori singoli sono scaglionati. Quindi, sappiate che se ottenete il fatidico biglietto alle 10,30 (come è capitato a noi dopo un'ora di coda), rischiate di entrare nelle sale del museo selezionate da voi anche dopo due o tre ore.

- per le miniere di salgemma (patrimonio Unesco) di Wielicza è meglio presentarsi con il biglietto già pronto, altrimenti si rischia di affrontare una coda lunghissima. Ho visto coi miei occhi un migliaio di persone in coda. Noi ci siamo recati il giorno prima all'agenzia Jordan nei pressi della stazione (ul. Dluga, zona Barbacane, e ul. Pawla, zona stazione) per prenotare il biglietto più guida in italiano (indispensabile). In questo modo, spendendo solo 65 zloty (circa 17 euro) abbiamo potuto godere del trasporto sul sito della miniera con un pulmino partito dal Wawel (parcheggio di fronte all'Hotel Royal) e saltare l'intera goda, entrando nell'ingresso riservato alle visite guidate.

- la visita ad Auschwitz-Birkenau (65 zloty sempre con l'agenzia Jordan, la più conveniente) ovviamente è stata impressionante per le emozioni suscitate. Per quanto riguarda il viaggio organizzato, non pensiamo sia necessaria una guida (al museo ne trovate comunque parecchie in lingua italiana), visto che basta prendersi una mappa e leggere i pannelli disposti nei vari siti. Purtroppo, per quanto riguarda il viaggio, ci è capitato l'inconveniente di trovarci in ritardo all'appuntamento con il pullman: il parcheggio era proprio dietro la stazione, ma abbiamo faticato a trovare la piattaforma da cui partiva (i polacchi, soprattutto quelli sopra i 30-40 anni, non conoscono l'inglese, nemmeno i taxisti, e non ci sono stati di grande aiuto). Il risultato è stato che ci siamo dovuti sorbire all'andata un'ora e mezza di viaggio in piedi, visto che i posti a sedere erano già stati occupati.

- Cosa mangiare: a Cracovia il migliore ristorante italiano è risultato l'Arlecchino, sulla Via Reale. Antipasti e pasta non erano affatto male e abbiamo speso solo circa 15euro. Abbiamo provato anche il Soprano, ma la pizza non era di qualità eccelsa, nonostante sia un ristorante rinomato. Per la cucina polacca, abbiamo provato il Chlopskie Jadlo in centro città: buona la zuppa di funghi, non male i pierogi (ravioli ripieni), da evitare invece certi piatti di carne di maiale, soprattutto se come "contorno" hanno delle marmellate: i polacchi spesso le spalmano sulla carne di maiale, con risultati che per il palato di noi italiani potrebbero essere pessimi. Buone, comunque, le salsicce e gli spiedini che abbiamo comprato da una rosticceria sulla piazza centrale. Non male anche le ciamballe di pane e sesamo che vengono vendute ai lati delle strade e il cosiddetto "Zapikanka", una mezza baguette con formaggio e funghi servita calda calda, croccante e molto buona (per chi lo desidera, si può aggiungere ketchup o altro)

  • 29303 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social