52 giorni, in viaggio di nozze

PREMESSA: il racconto che segue riguarda la terza ed ultima tappa del nostro viaggio di nozze di 52 giorni. La prima e seconda parte, quella riguardante gli USA e le HAWAII, potete trovarla sotto il medesimo titolo nella sezione Stati ...

  • di littlehonesty
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: 3500
 

PREMESSA: il racconto che segue riguarda la terza ed ultima tappa del nostro viaggio di nozze di 52 giorni.

La prima e seconda parte, quella riguardante gli USA e le HAWAII, potete trovarla sotto il medesimo titolo nella sezione Stati Uniti d'America

Dalle Hawaii siamo partiti belli carichi anche xche’ il viaggio verso la Polinesia Francese era di solamente 5 ore e mezza.

Siamo atterrati a Papeete in tarda serata e abbiamo trovato una grande festa al nostro arrivo.

Sul nostro stesso volo c’era qualcuno probabilmente importante difatti, non appena si sono spalancate le porte, un sacco di ragazzi e ragazze tahitiane si sono messi a cantare e ballare in onore di costui.

E’ stato molto bello e ci siamo sentiti subito in paradiso.

Siccome il volo x la nostra prima isola era previsto la mattina seguente alle 6, e dal momento che ormai era mezzanotte passata, abbiamo trascorso la notte in aeroporto alternandoci per non lasciare mai insorvegliate le valigie.

Devo dire che la notte e’ stata lunga ma alla fine le 6 sono arrivate e ci siamo imbarcati nel piccolo aeroplanino che ci ha portati a Moorea.

Il volo e’ stato brevissimo e in men che non si dica ci siamo ritrovati sul pulmino che ci ha portati al Petit Village dove avevamo appuntamento con Stefano, un italiano che vive li’ e che avrebbe dovuto ospitarci.

A causa di un inconveniente abbiamo dovuto cercare un’altra sistemazione e sotto suo consiglio abbiamo preso un bungalow presso il Camping Nelson ma la scelta non e’ stata azzeccatissima.

Inizialmente il posto sembrava semplice e pulito poi xo’, col passare del tempo, ci siamo accorti che era solo semplice xche’ la pulizia lasciava un po’ a desiderare.

L’impatto iniziale con la Polinesia non e’ stato come pensavo.

Avevo sempre immaginato di arrivare e trovare quei paesaggi da cartolina invece ...

Durante i 4 giorni precedenti al nostro arrivo, il tempo a Moorea era stato brutto con piogge frequenti, di conseguenza quando siamo arrivati il mare non era proprio come lo avevo sempre visto nei servizi in TV.

Quella mattina, anche se non pioveva, non splendeva un gran sole ed era piuttosto nuvolo cosi’ il panorama intorno a noi non rispecchiava i colori magici della Polinesia e il mare, piuttosto bruttino, aveva toni di grigio e la spiaggia era quasi inesistente.

Aggiungeteci la stanchezza per la notte passata in aeroporto e le zanzare che ci hanno massacrato durante l’attesa di Stefano e potete immaginare com’era il mio umore.

Ero piuttosto delusa xche’ quella doveva essere la ciliegina sulla torta del nostro viaggio e volevo regalare a mio marito dei panorami che non avevamo visto in nessun altro posto, invece non era affatto cosi’.

Fortunatamente il sonno ha preso il sopravvento cosi’ ci siamo sdraiati nel giardino a bordo spiaggia e ci siamo fatti una bella dormita risanatrice.

Quando abbiamo aperto gli occhi c’era il sole e, a parte le zanzare che continuavano a massacrarci, l’ambiente circostante cominciava ad assumere colori diversi.

Siamo andati a fare un giretto a piedi nei dintorni e, tra una passeggiata e l’altra, e un po’ di giri curiosi nei vari negozietti, il primo giorno in Polinesia e’ passato.

La notte e’ stata lunga e tormentosa a causa dello ZZZzzzzz che ci ronzava sempre intorno all’orecchio. Uno stress pazzesco e la mia delusione per l’impatto iniziale con questi posti iniziava a trasformarsi in incazzatura.

Ma ... sapete che la Polinesia e’ magica no ?! Difatti come per magia il giorno dopo ho trovato finalmente il Paradiso che tanto avevo aspettato

  • 2830 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social