Polinesia a presto

Siamo partiti per la Polinesia francese il 19 agosto. Abitiamo a Monaco di Baviera ... Abbiamo preso (Air France) il volo Monaco-Parigi e poi Parigi-Papeete con sosta a Los Angeles per rifornimento. Arrivati a Papeete all'alba abbiamo preso dopo poco ...

  • di elisaerika
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: 3500
 

Siamo partiti per la Polinesia francese il 19 agosto. Abitiamo a Monaco di Baviera ... Abbiamo preso (Air France) il volo Monaco-Parigi e poi Parigi-Papeete con sosta a Los Angeles per rifornimento.

Arrivati a Papeete all'alba abbiamo preso dopo poco (forse dopo un'oretta) un altro volo per Moorea ... Fantastica isola a circa 7-10 minuti da Tahiti.

Areoplanino molto piccolo della airtahiti ma sicuro e in buonissime condizioni ... Eravamo forse in 10 persone ...

Una volta a Moorea avevamo il trasferimento organizzato dall'hotel Intercontinental Resort and SPA. Meraviglioso. Avevamo un bungalow overwater ... Molto grande e luminoso. Dal desk dell'hotel si potevano prenotare varie escursioni per il pomeriggio o il giorno dopo (il personale parlava diverse lingue: l'italiano, il tedesco, l'inglese e ovviamente il francese).

Le escursioni che si potevano fare erano tantissime: gita di mezza giornata su dei motu, visita dell'isola, pic-nic incantevoli su altre magnifiche spiagge, lezioni di sub ... Insomma ce n'era per tutti i gusti, visita a villaggi polinesiani e organizzazioni di danze e serate polinesiane.

Siamo rimasti a Moorea quattro notti.

Poi è stata la volta di Bora Bora. Laguna stupenda ... Troppo turistica.

Noi abbiamo passato più tempo tra la natura e facendo snorkeling insieme a pesci, pesciolini e squaletti! Abbiamo passato sempre quattro notti al Maitai, anche questa volta il nostro bungalow era un overwater. Ogni hotel può organizzare svariate escursioni e anche i pranzi e le cene presso ristorantini niente male, ma bisogna prenotare in anticipo perchè altrimenti all'ultimo secondo non trovereste posto (ogni ristorante ha il servizio navetta gratuito ... Molto comodo!). Mio marito ha fatto molte immersioni; invece, insieme facevamo pic-nic, il giro dell'isola e la visita al Lagoonarium ... Quest'ultima forse da evitare. Per farla breve ... L'ultima parte della vacanza l'abbiamo passata a Manihi, un atollo bellissimo ... L'unico hotel su questo magnifico atollo è il Pearl Beach Resort ... È obbligatoria almeno la mezza pensione e abbiamo pernottato lì per altre quattro notti.

Il paesino più vicino si trova a 5-10 minuti di barchetta e una volta là ... Di "commerciale" esiste solo un unico supermercato o meglio un botteghino con prodotti come: saponi, oli solari, patatine ... Cose di questo genere.

E' stata l'isola più selvaggia ... Forse la vera polinesia ... Pochi turisti ... E i locali che abbiamo conosciuto ci hanno insegnato veramente tante cose sulla loro cultura.

Oltre a visitare il villaggio abbiamo assistito a una lezione molto interessante sulla coltivazione delle perle. Abbiamo visitato una fabbrica di perle ... Infatti le perle nere polinesiane provengono proprio da Manihi.

Con la barca abbiamo assistito a un tramonto magnifico e sempre con la barca abbiamo pescato pesci squisiti cucinati alla griglia. L'ultima notte l'abbiamo dovuta passare a Papeete (purtroppo!) causa volo mattutino dell'indomani.

Che dire ... Viaggio di nozze meraviglioso ... Il prossimo anno ci piacerebbe andare alle Cook e quindi ... Fare di nuovo salto almeno a Moorea ... Vedremo! Intanto un saluto a tutti!!

  • 585 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social