Non sarà un'avventura...

Viaggio di nozze tra Polinesia Francese e New York

  • di elejova
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Oltre 3000 euro
 

Ore 4.00 del 23 luglio 2012

Suona la sveglia e la nostra avventura ha inizio… Polinesia Francese e New York il sogno si avvera! Per questa avventura inizialmente avevamo pensato a un fai da te ma poi per fortuna ci siamo affidati all’agenzia Cartorange di Milano nella persone di Guia che ci ha organizzato un viaggio da sogno! Partiamo da Linate dove alle 5 del mattino c’erano già un sacco di persone al check-in di Alitalia, da non crederci! Prendiamo il volo per Parigi e poi da lì il mitico volo Air Tahiti che dopo un numero infinito di ore ci ha portato a Los Angeles e poi alla tanto desiderata Papeete. L’aereo è pieno di coppie in viaggio di nozze italiane e subito scambiamo quattro chiacchiere… alle ore 20 di lunedi arriviamo a Papeete (ma qui in Italia è già martedi mattina perché ci sono 12 ore in meno di fuso orario). Appena scesi dall’aereo ci accoglie un leggero vento caldo, che sembra proprio darci il benvenuto in questa isola magica e poi dentro all’aeroporto una bellissima danzatrice polinesiana con i suoi suonatori ci accoglie con danze sensuali…..dopo aver ritirato i bagagli usciamo e vediamo una folla di persone polinesiane, con in mano un sacco di collane di fiori ed il profumo del tiare ci inebria. Che accoglienza meravigliosa!! E abbiamo iniziato a sentire Ia parola Iaorana che ci ha accompagnato per tutto il viaggio…

A Tahiti abbiamo deciso di fermarci 3 notti e abbiamo pernottato al Manava Suite Resort che ha una piscina spettacolare, al contrario di quello che avevamo letto che non valesse la pena visitare Tahiti ma bastava solo passarci, noi abbiamo deciso di fare il giro dell’isola e abbiamo preso una piccola auto a noleggio. Il giorno dopo il nostro arrivo, abbiamo iniziato la nostra avventura Tahitiana dalle fantastiche “Roulotte di Place Vaiate” a Papeete assieme ad un’altra coppia di italiani Antonio e Tiziana. Si tratta di una piazza dove ogni sera a partire dalle 18 ci sono un sacco di camioncini che cucinano “ogni ben di Dio” a prezzi economici, abbiamo speso circa € 20 in due mangiando carne alla griglia squisita o pesce, tra cui il famoso piatto tipico polinesiano “mai mai au lait de coco”, pesce crudo al latte di cocco. Quel giorno a Papeete abbiamo trovato un po’ di confusione perché la popolazione stava scioperando contro il governo a causa dell’aumento dei prezzi soprattutto della benzina e aveva addirittura bloccato le strade principali costiere con camion e ruspe… abbiamo subito capito che non scherzavano affatto, qui in Italia non avevamo mai visto una cosa del genere.

Il giorno dopo abbiamo salutato i nostri amici e siamo partiti per il giro dell’isola, per prima cosa siamo andati al Marché de Papeete ad acquistare il pranzo al sacco e qualche gadget tipico, poi abbiamo visitato la Cattedrale e siamo partiti seguendo la strada verso sud in direzione Papara. Ci siamo fermati a vistare il Marae Arahurahu, tempio tradizionale polinesiano, tranquillo imponente e ben tenuto e abbiamo visto e fotografato i famosi TIKI (statue sacre). C’era una natura incredibile… fiori da ogni parte, palme e piante altissime che ci hanno accolto con grande stupore. Proseguendo sulla strada ci siamo fermati al Bain de Vaima, un fiume frequentato dai tahitiani che vi affluiscono da tutta l’isola per fare il bagno in quest’acqua cristallina poiché credono che abbia virtù salutari, noi però ci siamo limitati a bagnare le mani anche se la tentazione di fare un bel tuffetto era forte! Subito dopo ci siamo fermati a visitare i giardini della sorgente di Vaipahi, un percorso di sentieri molto vasto tra laghetti, palme, una foresta di mape (castagni) e un sacco di fiori e ninfee, un bellissimo paesaggio con una grandiosa cascata

  • 8197 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social