Classico tour del Perù

Da Lima al Machu Picchu, passando per il lago Titicaca e Arequipa

  • di LucaBene
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Il Perù del sud

Avendo a disposizione solo due settimane di ferie e volendo visitare una vasta zona come può essere il sud del Perù abbiamo deciso di contattare alcuni tour operator che lavorano in Perù cercando così di ottimizzare i tempi. Dopo avere acquistato sul sito Iberia i biglietti aerei di andata e ritorno Bologna Lima con scalo a Madrid, abbiamo inviato alle varie agenzie i dati del volo e detto quello che avremmo voluto vedere nelle due settimane, su quattro agenzie contattate tre più o meno si sono rivelate molto simili nella proposta di viaggio e nel costo, poi in ultimo ci ha risposto Casa Yolanda. Yolanda possiede un Bed&brekfast a Lima e collabora con un italiano di nome Angelo nell'organizzare tour in Perù. Abbiamo deciso di accettare la loro proposta perché decisamente più economica delle altre, certo non ci sono guide in italiano o accompagnatori vari ma il tutto è organizzato in maniera impeccabile ad un prezzo che è la metà delle altre proposte ricevute. La cosa che più ci ha colpito è che dopo pochi giorni abbiamo ricevuto tutte le prenotazioni di voli Hotel treni ecc, senza aver inviato alcuna somma di denaro e anzi ci hanno detto che avremmo potuto pagare il tutto a Lima il giorno dell'incontro con lei.

Partiamo sabato sera dall'aeroporto di Bologna con un volo Iberia per Madrid dove facciamo scalo e all'una di notte ci imbarchiamo per Lima in un volo che durerà 11 ore. Devo dire che prima della partenza avevo letto molti commenti negativi riguardo la compagnia aerea ma per quanto mi riguarda le cose sono andate bene sia per la puntualità che per la comodità, qualche pecca forse per l'intrattenimento o il cibo ma comunque più che sufficiente. Riusciamo anche a dormire abbastanza e arriviamo all'aeroporto Chavez di Lima alle 6 del mattino guadagnando 7 ore di fuso orario, che poi restituiremo al ritorno con gli interessi, sbrighiamo abbastanza in fretta le procedure di immigrazione e all'uscita incontriamo Edison, autista che lavora per Yolanda e che in un'ora ci accompagna a casa Yolanda attraversando il traffico di Lima. Veniamo accolti da lei, ci invita nel suo B&B, paghiamo il dovuto in Euro e riceviamo il resto delle prenotazioni che ancora mancavano, poi dopo una pausa caffè, il nostro autista ci riaccompagna all'aeroporto da dove ci imbarchiamo su un volo Peruvian airlines diretti al sud verso Arequipa.

Dopo un paio di ore di volo sopra le Ande atterriamo in un territorio arido e circondato da vulcani, un panorama affascinante. Prendiamo un taxi e raggiungiamo Hostal Torres de Ugarte, un hotel in posizione centrale senza troppe pretese ma ben curato e con un bel giardino colorato. Siamo stanchissimi e facciamo una pausa in camera, poi usciamo per una visita della città non senza avere bevuto il nostro primo The alla coca disponibile in hotel, anche se Arequipa si trova a 2300 metri sul livello del mare e l'impatto con l'altitudine non si sente molto, la coca in tutti i suoi formati, The, foglie da masticare o caramelle sarà utilissima per sopportare meglio i disturbi che le grandi altitudini porteranno. Chiariamo subito che le foglie della coca in Perù sono parte integrante dell'alimentazione e che tutti gli abitanti delle Ande ne fanno un uso quotidiano per poter affrontare meglio condizioni ambientali non facili

  • 6143 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social