Il Perù è una papa rellena

Al classico tour del Sud abbiamo aggiunto qualche giorno in due cittadine a nord per visitare due importanti siti archeologici e camminato sul fantastico percorso dell'Inca trail!

  • di Titania
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 
Annunci Google

Il Perù è una papa rellena…. Per capirci…

La papa rellena è una enorme crocchetta di patate ripiena di carne, uvetta, uovo sodo e verdure, solitamente accompagnata da cipolla rossa, cruda, tagliata sottile. Il Perù, nel suo complesso, mi ha dato la stessa sensazione che ho avuto guardando questa prelibatezza… Dall’esterno riesci già ad immaginare che sarà stepitosa, ma una volta che inizi a conoscela un pò ti stupisce con dettagli e sfumature che non riuscivi ad immaginare. Salato, agrodolce, pungente, avvolgente, un insieme di sensazioni che si presentano a chiunque, ma che si lasciano scoprire davvero solo se si ha la pazienza di gustarlo con il tempo che richiede.

23 Settembre: Roma/Lima

Finalmente si parte! Chiusi i bagagli già da qualche giorno, siamo finalmente pronti per partire e non vediamo l’ora. Il volo prevede uno scalo a Madrid, dove arriviamo con una mezz’ora di ritardo che comunque non compromette la coincidenza con il volo verso Lima. Il volo è lungo, circa dieci ore, e fa fatica a scorrere poiché l’aereo non è dotato di schermi personali, solo di quelli comuni posti a metà delle file, ma tra un sonno e una lettura della guida, alla fine passa. Durante il volo si avvicina un ragazzo italiano, Davide, per farmi delle domande sul tipo di itinerario che abbiamo deciso di fare e tra una chiacchiera e l’altra scopro che ha fatto anche qualche capatina su Fv! Il mondo sta diventando davvero piccolo ragazzi o è ForumViaggiatori che cresce?!

Arriviamo nell’Aeroporto di Lima e sbrigate le formalità di frontiera cambiamo euro in soles nel comodo banco di cambio senza commissioni collocato appena prima dell’uscita per il controllo bagagli alla dogana. Qui il controllo che ci fanno è: guardare noi, guardare le valigie e chiederci di premere un pulsante verde su un pannello che ne ha anche uno rosso… Usciamo e nella sala Arrivi la calca è incredibile e festosa, incontriamo il nostro autista, Edison, che ci chiede di aspettare perché sul nostro volo c’è una ragazza francese deve venire con noi. Ci tocca aspettare un bel po’ per poi scoprire che la ragazza si è sentita male durante il viaggio e ora è accudita dai servizi sanitari dell’aeroporto. Edison decide di partire senza di lei e ci tuffiamo nel traffico caotico di Lima dove praticamente ci si fa strada a colpi di clacson e accelerate improvvise. Poco dopo Yolanda ci richiama per chiederci se possiamo tornare indietro, Camille è all’uscita e ci aspetta. Edison non sembra molto contento, e in pochi minuti capiamo il perchè. Il traffico è incredibile!!! Tornare indietro per quelle poche centinaia di metri percorsi ci fa perdere circa mezz’ora. Carichiamo Camille e di nuovo nel traffico. In poco meno di un’ora siamo a Casa Yolanda, dove Yolanda ci accoglie e ci consegna la nostra camera, enorme, con bagno, cucinino e un secondo letto da una piazza e mezza. Fantastico!

Pensavamo di uscire per la cena, ma la stanchezza è tanta e preferiamo fare solo una doccia e metterci a dormire.

Consigli: Se, come noi, farete scalo a Madrid non perdete troppo tempo a girovagare nell’aeroporto, ma dirigetevi quanto prima verso il vostro gate, l’aeroporto è molto grande e alcuni gate si devono raggiungere con un trenino interno e il tragitto complessivo tra trenino e camminata dura una ventina di minuti.

24 Settembre – Lima

Con Yolanda ieri sera avevamo concordato la colazione per le 9.00, per riposare un poco, ma ci svegliamo molto prima del previsto al cinguettio di uccelli mai sentiti in precedenza

Annunci Google
  • 13262 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social