In Perù tra panorami mozzafiato e persone fantastiche!

Alla scoperta di uno dei paesi più suggestivi del Sud America..tra splendidi paesaggi andini e culture millenarie!

  • di Valee24
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro
 

Martedi 17 Agosto Alla fine ce l'abbiamo fatta, io e Valeria (la mia ragazza nonché compagna di numerosi viaggi),dopo un'altra giornata di intenso lavoro , siamo in procinto di prendere il nostro aereo serale che ci condurrà a Madrid, ed il giorno dopo il collegamento con destinazione Lima. Un viaggio in Perù è sempre stato il nostro sogno ed è inutile cercare di descrivere la nostra emozione!

Mercoledi 18 Agosto Il volo AirEuropa, prenotato a Maggio, parte con quasi 40 minuti di ritardo, ma poco importa, siamo in vacanza e niente può scalfire il nostro buon umore! L'aereo è nuovo ed abbastanza confortevole..certo..quasi 13 ore di viaggio non passeranno tanto velocemente, quindi meglio trovare una posizione di "quasi-relax" e godersi qualche bel film in spagnolo!! Arriviamo a Lima alle 17e30 ora locale (7 ore di fuso orario), e ad attenderci troviamo il ragazzo incaricato di trasportarci al nostro hostal. Lima è una città molto caotica di quasi 9 milioni di abitanti, dal cielo plumbeo e non bisogna lasciarsi impressionare dalla quantità di auto che vi circolano senza apparenti regole di viabilità! Arriviamo così da Yolanda, la proprietaria della pensione e colei che ci ha aiutato ad organizzare al meglio il nostro tour del Sud del Perù. Dopo averci dato qualche informazione, i biglietti per i nostri spostamenti ed i voucher di prenotazione degli hostal, che consiglia un buonissimo ristorante per mangiare un pò di pesce..poi via subito a dormire poichè il giorno seguente, di prima mattina, ci aspetta subito il primo viaggio verso la riserva naturale di Paracas!

Giovedi 18 agosto Dopo una breve colazione (il nostro stomaco si deve ancora riprendere dal fuso!) veniamo accompagnati al terminal della compagnia Cruz del Sur e con un comodissimo pullman partiamo alla volta di Paracas per la visita alla riserva naturale che effettuiamo nel pomeriggio guidati da un simpatica guida di nome Cèsar. La riserva è molto bella, formata da un paesaggio desertico e lunare con strade create da formazioni saline e dalle scogliere affacciate sull’oceano Pacifico si gode uno spettacolo unico. Dopo un lauto pranzo a base di pesce nel villaggio dei pescatori di Lagunillas, Cèsar ci riporta in hostal dove decidiamo, insieme a 4 ragazzi di Roma conosciuti a Lima, di fare quattro passi per il porticciolo di Paracas, dove ammiriamo decine di cormorani che passeggiano indisturbati lungo l'arenile!

Venerdi 20 agosto La mattina ci porta purtroppo una cattiva notizia..siamo pronti per affrontare il giro delle isole Ballestas ed ammirare leoni marini e pinguini quando dal porto arriva la comunicazione che le onde sono troppo alte per salpare. Non ci perdiamo d'animo e dopo colazione partiamo alla volta di Pisco, dove Cèsar ci fa visitare una distilleria del liquore più famoso del Perù..il Pisco appunto! Dopo aver degustato diversi bicchierini di questa grappa peruviana aromatizzata..con un bel pò di mal di testa ci dirigiamo verso l'oasi di Huacachina..vero miraggio nel mezzo del territorio desertico di questa parte del Perù..dove abbiamo la possibilità di arrampicarci su altissime dune con i dune buggy, fare sand boarding, scattare foto con i pappagalli e tuffarci in una bellissima piscina all'aperto! Salutiamo i nostri amici romani (ci separiamo..ma le nostre strade si incroceranno diverse volte più avanti!!) e in tarda serata prendiamo un minuscolo taxi che ci accompagna al terminal dei pullman dove partiamo alla volta di Arequipa. Il viaggio è notturno...dura quasi 12 ore ma il bus della compagnia Oltursa è comodissimo..ha dei sedili enormi che diventano letti e c'è un'hostess che ci accoglie con la cena..varie bevande e con la colazione la mattina successiva!

Sabato 21 Agosto Arriviamo in mattinata ad Arequipa, seconda città più grande del Perù, ritiriamo i nostri bagagli e prendiamo un taxi verso il nostro hostal proprio nel centro della città! i tassisti sono tutti molto gentili, ti accolgono sempre con il sorriso e sono onesti ed economici! Ad Arequipa inizia il nostro "acclimatamento"..la città si trova infatti a 2350 metri di altezza e da questo momento in poi non faremo altro che salire di altitudine..conviene quindi iniziare ad abituare il nostro respiro e a dosare le nostre forze! La prima tappa è la visita del Monasterio di Santa Catalina, uno dei complessi più affascinanti che abbiamo visitato, un insieme di strutture che formano una vera e proprio cittadina, esempio mirabile di stile coloniale dalle mura colorate da variopinte tinte pastello, dove ancora oggi vivono suore di clausura! Usciamo dal monastero e via verso il museo Santury, dove in una teca a venti gradi sotto zero ammiriamo Juanita, la regina di ghiaccio, la mummia della ragazza ritrovata sulle cime del Nevado Ampato a più di 6mila metri di altezza, sacrificata alla montagna più di 500 anni fa e perfettamente conservata! La nostra visita prosegue alla Cattedrale ed alla Plaza des armas, con i suoi caratteristici colonnati e dopo aver preso uno dei numerosissimi taxi raggiungiamo il punto più alto di Arequipa, il quartiere di Yanahuara dove godiamo di un bellissimo panorama con sullo sfondo i vulcani (con il Misty in primo piano) che circondano la città e non ci facciamo sfuggire i negozi di artigianato ed indumenti di alpaca..acquistiamo un paio di morbidi maglioni e poi tutti a cena nelle vie dietro la cattedrale ed a fare quattro passi per le stradine illuminate di questa graziosa città

  • 5514 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social